Immobili
Veicoli
TiPress - foto d'archivio
CANTONE / SVIZZERA
17.06.20 - 10:580

Dissimulazione del volto, Romano porta l'esempio ticinese

«La protezione delle donne e il rispetto tra i generi passano anche da questi aspetti culturali»

BERNA - Il Consiglio nazionale affronta oggi l'iniziativa popolare anti-burqa, "Sì al divieto di dissimulare il proprio viso", per la quale deve adottare la raccomandazione di voto (gli Stati hanno già invitato popolo e cantoni a bocciarla). La proposta di modifica costituzionale chiede che su tutto il territorio nazionale non si possa più dissimulare il volto nei luoghi pubblici. Per contrastarla, il Parlamento ha già approvato un controprogetto indiretto.

In aula Marco Romano ha portato l'esempio ticinese. Nel suo intervento ha parlato di «costrizioni sociali che non sono e non devono divenire parte della nostra società». E ha aggiunto: «Quanto in vigore in Ticino da quasi 5 anni – dopo l’approvazione di un’iniziativa popolare che ha sancito il divieto di dissimulare il viso a livello costituzionale nel 2013 – mostra come si possa realizzare il disposto in maniera pragmatica, senza creare problemi al settore turistico e, all’ordine pubblico e sociale».

Per il consigliere nazionale PPD «burqa e niqab sono assolutamente intollerabili quando obbligati, non graditi anche quando scelti liberamente». Favorevole all'iniziativa a livello svizzero, Romano ha tirato in ballo «la protezione delle donne e il rispetto tra i generi», che «passano anche da questi aspetti culturali». Ma ha anche spiegato che, in caso di riuscita dell'iniziativa, «l’applicazione, soprattutto nei confronti di turisti di religione islamica e di comportamenti negli spazi pubblici, andrà ampiamente lasciata ai Cantoni e ai Comuni garantendo flessibilità e proporzionalità».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SONDAGGIO
ZURIGO
50 min
La violenza contro il personale ospedaliero è in costante aumento
Gli ospedali di tutta la Svizzera segnalano aggressioni da parte dei pazienti
SOLETTA
9 ore
Minacce con pistola su Tiktok, 23enne in arresto
In un live streaming il giovane ha minacciato di sparare a se stesso o ad altri.
SVIZZERA/FRANCIA
14 ore
Svizzero muore di ipotermia nell'indifferenza dei passanti
Il fotografo René Robert è caduto a terra nel cuore di Parigi, ma nessuno, per nove ore, l'ha aiutato.
ZURIGO
16 ore
Processo Vincenz: chiesti 6 anni
Secondo la procura l'ex direttore di Raffeisen ha causato danni finanziari anche fatali per la società Aduno
SVIZZERA
16 ore
Condanna in appello per Illi e Blancho
Al primo sono stati inflitti 16 mesi per dei video di propaganda islamica. Il secondo dovrà pagare una multa.
BERNA
16 ore
Aumento dei premi in vista secondo Santésuisse
Ciò a causa della crescita delle spese, specie nel settore ambulatoriale medico e ospedaliero
SVIZZERA
17 ore
Demolito il record di ieri: oggi quasi 45mila casi in Svizzera
Si tratta di un nuovo picco assoluto dall'inizio della crisi sanitaria.
SAN GALLO
20 ore
Vendevano migliaia di Covid Pass illegali, arrestati
I certificati sarebbero stati creati attraverso gli account di alcuni dipendenti di vari centri test.
VALLESE
21 ore
Il Vallese toglie l'obbligo di mascherina a scuola
Si parte dalle elementari, seguiranno gli studenti delle medie. Altri annunci sono attesi «nelle prossime ore o giorni»
SVIZZERA
22 ore
Simboli nazisti: «La leggerezza si è diffusa»
I consiglieri nazionali del PS e del centro chiedono il divieto di simboli come la svastica e il saluto nazista.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile