keystone
Natalie Rickli
SVIZZERA
11.06.20 - 13:320

Pene più aspre per gli stupratori

I responsabili di violenze carnali troppo spesso evitano il carcere. Il Consiglio nazionale vuole rimediare

BERNA - Occorre aumentare le pene minime per gli stupratori. Ne è convinto il Consiglio nazionale che ha approvato, con 77 voti contro 72 e 14 astensioni, una iniziativa parlamentare dell'ex consigliera nazionale Natalie Rickli (UDC/ZH). Lo scopo è evitare condanne con la condizionale.

Nel testo del suo atto parlamentare, la zurighese afferma come quasi un terzo degli autori di violenza carnale (così è definito lo stupro nel Codice penale, ndr.) non finisce in carcere. «È inaccettabile» scrive la democentrista.

Rickli propone pertanto che l'entità della pena vada fissata in modo che l'autore di una violenza carnale debba sistematicamente espiare la propria condanna senza la sospensione condizionale. Questo è possibile soltanto a partire da una pena minima di tre anni. Attualmente è fissata a un anno.

La maggioranza della commissione proponeva di bocciare l'atto parlamentare poiché questo andrebbe esaminato nell'ottica più ampia del progetto di armonizzazione delle pene già all'esame del Parlamento, che prevede anche nuove formulazioni della violenza carnale e della coazione sessuale. La Commissione degli affari giuridici del Consiglio degli Stati (CAG-S) ha già deciso di chiedere al plenum di trattare le questioni materiali del diritto penale in materia sessuale nell'ambito di un progetto separato, in merito al quale può anche essere indetta una consultazione (ciò che prima non era stato fatto).

Attualmente l'articolo 190 del Codice penale ("violenza carnale") punisce con una pena detentiva da uno a dieci anni lo stupro vaginale di una donna. La fellatio forzata e la sodomia, anche nei confronti di un uomini, ricadono nel reato di "coazione sessuale" (art. 189), che prevede condanne meno severe: detenzione fino a dieci anni (non sono previste pene minime) o una pena pecuniaria. Con il progetto di armonizzazione delle pene, tutti questi reati ricadranno nella definizione di "violenza carnale" e saranno puniti come tale.
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
1 ora
Sequestrate diverse armi a due estremisti 19enni
La Polizia è intervenuta questo pomeriggio presso due abitazioni a Winterthur
SVIZZERA
2 ore
Soglia dei 1'000 abbattuta, ma c'è ancora incertezza per i concerti
Mentre lo sport sorride, gli organizzatori di show e festival non sono convinti
SVIZZERA
2 ore
Chiesti 15 e 13 anni di galera per i "genitori dell'orrore"
In aula, i due ex coniugi hanno respinto tutti gli addebiti, accusandosi a vicenda
URI
3 ore
Incidente di lusso sul Passo del San Gottardo: coinvolte una Bugatti e una Porsche
All'origine dell'impatto ci sarebbe stato un tentativo di sorpasso
SVIZZERA
5 ore
Anziani al supermercato, nonostante il virus
Sono tra le persone vulnerabili, ma temono meno la pandemia. È quanto emerge da uno studio del Politecnico di Zurigo
SVIZZERA
5 ore
Sport ed eventi, da ottobre anche più di 1'000 persone
Gli organizzatori dovranno però ricevere l'ok dai cantoni e disporre di severe misure di protezione.
SVIZZERA
5 ore
Anche i contanti fra le vittime del Covid
Dopo il lockdown, il 41% della popolazione ne fa un uso minore. Guadagna terreno l'e-banking
SVIZZERA / BIELORUSSIA
6 ore
Svizzero arrestato a Minsk, il DFAE segue il caso «con grande urgenza»
Il cittadino elvetico è finito in manette in seguito alle proteste esplose nella capitale a causa dei brogli elettorali.
SVIZZERA
6 ore
Prepariamoci a un deficit di 3,1 miliardi a causa del Covid-19
Le uscite straordinarie per la pandemia autorizzate dal Consiglio federale e dal Parlamento ammontano a 30,8 miliardi
SVIZZERA
7 ore
Nel 2019 sette morti per avvelenamento
Tox Info Suisse ha fornito 39'217 consulenze. Il 70% dei casi è dovuto a medicinali, prodotti per la casa e piante
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile