Keystone
SVIZZERA
12.03.20 - 19:400

«Pensiamo al lavoro ridotto, alla sanità e all'economia»

Il Partito socialista non vede di buon occhio la chiusura delle frontiere.

Per contrastare l'avanzata del coronavirus il PS propone tre pilastri.

BERNA - Il Partito socialista (PS) non vede nella chiusura delle frontiere una soluzione per far fronte alle conseguenze del diffondersi della Covid-19. Esso propone invece di contrastare gli effetti sull'economia, sul sistema sanitario e sul rilancio della congiuntura alla fine dell'epidemia.

Per affrontare le sfide a cui si trova di fronte il sistema economico e quello sanitario, il PS propone una strategia su tre pilastri.

Il primo, per evitare le conseguenze economiche a breve termine, riguarda in particolare l'introduzione agevolata del lavoro a orario ridotto, che dovrebbe andare a beneficio anche degli occupati ad interim, ad esempio nel settore culturale. Inoltre le PMI (fino a 50 dipendenti) e i lavoratori indipendenti dovrebbero ricevere un sostegno per la mancanza temporanea di liquidità. D'altro canto andrebbero subito risolte le questioni di compensazione nel caso fossero decretate chiusure di aziende per mancanza di frontalieri.

Il governo federale dovrebbe poi intervenire dove la perdita di attività non assicurate comportasse grosse conseguenze economiche, come il taglio di numerosi posti di lavoro. Ad esempio per società che vedessero crollare i loro mercati di esportazione, la Confederazione potrebbe concedere una garanzia all'esportazione straordinaria, a patto che non ci siano licenziamenti.

Il secondo pilastro riguarda il sistema sanitario: i dipendenti di questo settore dovrebbero ricevere una maggiore protezione e aiuto, così come i loro famigliari. Ad esempio con compensi straordinari e soluzioni per occuparsi dei figli. Per alleviare la mole di lavoro, che sarà sicuramente enorme, si potrebbe ad esempio richiamare in attività personale di cura pensionato.

Dovrebbero anche essere offerte ulteriori capacità di assistenza per persone a rischio e anziani, ampliando l'accoglienza stazionaria ambulatoriale.

La Confederazione dovrebbe poi vegliare affinché l'anno prossimo non ci sia una esplosione dei premi di assicurazione malattia in seguito alla crisi attuale. A medio termine, il governo dovrebbe anche lanciare un'offensiva di formazione per le professioni infermieristiche, come da tempo richiesto, scrive il PS.

Il terzo pilastro della strategia del PS concerne il dopo-pandemia, quando la ripresa economica stenterà ad avviarsi, soprattutto se l'infezione durerà a lungo. Per questa situazione il Consiglio federale dovrebbe approntare un piano d'investimenti e di rilancio economico. In questo ambito si può ad esempio prevedere un programma di sviluppo infrastrutturale nel quadro della politica climatica.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Blobloblo 7 mesi fa su tio
Se erano le banche in difficoltà i soldi erano già stati stanziati, come in altre occasioni
skorpio 7 mesi fa su tio
Ma va** l economia!!! Chiudete tutto!!!!
tazmaniac 7 mesi fa su tio
Pazzesco, questo se non deve dire la parola economia, muore...e per fortuna sono i capitalisti che pensano ai soldi... è proprio in queste situazioni che le maschere cadono....
kenobi 7 mesi fa su tio
@tazmaniac concordo pienamente
spank77 7 mesi fa su tio
Pensare non serve a niente...adesso si deve seguire l'istinto e chiudere le frontiere e affrontare l'emergenza che arriverà con un gradino di rischio in meno. I virus a mio aviso è approdato in Lombardia con piu soggetti Zero...in Lombardia la comunità Cinese è tra le piu numerose di Italia...e in quella regione ci sono molti atelier di produzione (o sbaglio?). Probabilmente la Comunita Cinese italianna è quella che si sposta maggiormente in Cina rispetto alle altre comunita CInesi di Europa. Basta prendere i dati demografici e paragonare le zone di italia piu colpite (Lombardia e Veneto). I numeri non mentono. E preciso che la colpa non è ovviamente della Comunità Cinese, ma del loro Governo Cinese che permettono quei mercati selvaggi ( e il terzo virus che nasce da li). Questo per fare riflettere a chi non ha ancora capito dove confina il Ticino (che avrebbe potuto fare da filtro con il resto della CH)
Evry 7 mesi fa su tio
Decidete finalmente quello che richiede una situazione d'emergenza, e non contunuate a tittubare con dei discorsi roboanti !!!! abbiamo troppi politici e governatori incapaci !!!
anndo76 7 mesi fa su tio
Ma qui sono fuori di testa !! ma leggono le lettere del EOC e MONCUCCO ??? pensavo che l'italia era disastrata ma quindi sembra MOLTO peggio a livello politico e governativo
madras 7 mesi fa su tio
Ci vuole l'esercito con uno stato maggiore di crisi e togliere il potere ai 7 incapaci di Berna !!
Corri 7 mesi fa su tio
@madras Questo sarebbe legge marziale, no grazie. Non potrai più uscire di casa seno ti sbattono subito in prigione. Supermercati semi vuoti con prezzi alle stelle.
Orso 7 mesi fa su tio
Vabbe insomma..... vuoi tutto:) troppo bello. Ti costa meno chiudere frontiere e tutti a casa 10 giorni con militari in giro che controllano che nessuno esca.
Corri 7 mesi fa su tio
Molti ristoranti, hotel, commercianti si lamentano per mancanza di clientela, l’edilizia si ferma, ma le autorità non vedono. Guardano solo l’economia. Mi sembra di leggere: problema (l’asciamo andare) reazione ( prendiamo il tempo) soluzione (sarà presto disponibile).
spank77 7 mesi fa su tio
@Corri Piu si aspetta piu i tempo di contenimento saranno lunghi e le conseguenze disastrose
Mr.Strong 7 mesi fa su tio
Ma ancora ? È come dire curiamoli con latte e miele... su dai ma basta
seo56 7 mesi fa su tio
Confusione più assoluta!
spank77 7 mesi fa su tio
Abbiamo la tecnologia. Usiamola. Il tempo di incubazione del Virus è di Massimo 14 giorni. Le esportazioni si possono fare come pure le importazioni. I flussi e I rischi sono totalmente diversi dal rischio legato al movimento delle persone. Non è per sempre. LE conseguenze di una pandemia non controllata invece sono purtroppo per sempre
Bandito976 7 mesi fa su tio
Forse è il caso di istituire un fondo di emergenza a favore dei cittadini. Se non si lavora non si mangia
Mr.Strong 7 mesi fa su tio
@Bandito976 Sarebbe davvero il caso ma seguendo i ragionamenti attuali sarà difficile....
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
GINEVRA 
3 ore
Gli ospedali universitari attivano il dispositivo di gestione delle crisi
Raddoppiato in pochi giorni il numero di infetti.
SVIZZERA
3 ore
«Stiamo volando a vista invece di pianificare le prossime mosse»
L'idea è sapere in anticipo quali restrizioni entreranno in vigore a partire da quale soglia di gravità della situazione
SVIZZERA
6 ore
Test rapidi: risultati affidabili in 15 minuti
Dal 25 settembre Unisanté sta conducendo uno studio sui test rapidi.
VAUD
6 ore
Boom delle vendite grazie al telelavoro, Logitech vola in borsa
Tra luglio e settembre l'impresa ha realizzato ricavi per 1,26 miliardi di dollari
SVIZZERA
7 ore
«I pazienti in terapia intensiva sono in rapido aumento»
Per gli esperti della Confederazione la seconda ondata «è arrivata più velocemente e più forte del previsto».
BASILEA CAMPAGNA
8 ore
Toh, c'è un'auto sul prato di casa!
La vettura era parcheggiata in un quartiere residenziale. Ma si è messa in movimento ed è finita in un giardino
SVIZZERA
9 ore
Troppo alcol in famiglia
Un fanciullo su venti in Svizzera cresce con un genitore alcolista. Lo dice il rapporto Obsan sulle dipendenze
SVIZZERA
9 ore
Legge sul CO2: «Controproducente e costosa»
L'UDC è scesa in campo a sostegno del referendum
SVIZZERA
10 ore
Più di 3'000 casi e altri 53 ricoveri
I tamponi effettuati nel nostro Paese nella giornata di ieri sono 14'224. Il 21,1% ha dato esito positivo.
TURGOVIA
10 ore
Bimbo fermato da uno sconosciuto che tenta di fargli bere qualcosa
L'episodio si è verificato ieri pomeriggio nella località turgoviese di Weinfelden. Il bimbo non ha riportato ferite
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile