Immobili
Veicoli
Ti Press (archivio)
SVIZZERA
10.03.20 - 10:320

Espropriazioni, più indennità per i terreni coltivabili

Il Nazionale giudica l'attuale importo troppo basso per favorirne la conservazione

BERNA - I proprietari terrieri riceveranno indennità più elevate in caso di perdita di terreni coltivabili. Il risarcimento sarà pari a tre volte il prezzo massimo determinante. Lo ha deciso oggi il Consiglio nazionale allineandosi, su questo punto, agli Stati nel discutere la revisione parziale della legge federale sulla espropriazione (LEspr).

L'importo attuale è troppo basso per favorire la conservazione dei terreni coltivabili. Aumentare le indennità versate alle terre espropriate permetterà di evitare numerosi ricorsi, ha sostenuto Sidney Kamerzin (PPD/VS).

Inizialmente il Nazionale voleva che il risarcimento fosse pari a sei volte il prezzo massimo determinante. Il fattore "tre" è dunque un compromesso, dato che gli Stati, così come il Consiglio federale, inizialmente non volevano aumenti.

L'UDC avrebbe voluto mantenere il fattore "sei": l'espropriazione sarà applicata solo in casi eccezionali, la soluzione sarebbe equa per tutti, ha affermato Lukas Reimann (UDC/SG). La sua proposta è però stata respinta con 132 voti a 47.

Il PLR, sostenuto dal PS, avrebbe voluto mantenere lo status quo, rinunciando a una regolamentazione speciale. Le regole devono essere le stesse per tutti. Compensando tre o sei volte il prezzo per i terreni coltivabili, l'uguaglianza di trattamento non è più garantita, è stato sottolineato. Al voto il plenum ha però bocciato anche questa proposta con 115 voti a 75.

Il dossier torna agli Stati.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
34 min
Quadruplicati gli attacchi di panico, gli esperti sono preoccupati
Depressione, ansia e paura: sono tutte conseguenze della pandemia, che colpiscono in particolare i giovani.
SVIZZERA
36 min
Quarantene e test di massa? Da rivedere: «Omicron è come un incendio»
Anche gli scienziati hanno dei dubbi sul contact tracing. E sono ottimisti: il picco è vicino
GINEVRA
1 ora
Investita sulla pista da sci, muore a 5 anni
La piccola, residente a Ginevra, è stata travolta a Flaine, stazione sciistica situata in Alta Savoia.
GRIGIONI
1 ora
Gastronomia, quasi una irregolarità su quattro
In diversi casi è stato riscontrato un mancato rispetto delle disposizioni microbiologiche.
SVIZZERA
2 ore
Oltre 67mila contagi e 30 morti nel weekend svizzero
Ancora in aumento i pazienti ricoverati a causa del virus, che occupano ora l'8,1% dei posti letto complessivi.
ZURIGO
5 ore
Zurigo chiama alla cassa gli altri Cantoni per i pazienti Covid
Il 10-15% di quelli ricoverati nelle strutture zurighesi proviene da altre regioni del paese
SVIZZERA
7 ore
«Un generale dell'elettricità? Non siamo in guerra»
SImonetta Sommaruga rifiuta l'idea proposta dall'UDC: «Ognuno si assuma le proprie responsabilità».
SVIZZERA
8 ore
Bambini, donazioni raddoppiate
La Catena della solidarietà festeggia numeri in crescita, a favore dell'infanzia
SONDAGGIO TAMEDIA
11 ore
Dal tabacco ai media: come voterete il 13 febbraio?
Manca meno di un mese al primo appuntamento alle urne del 2022. Partecipate al nostro sondaggio
ZURIGO / QATAR
17 ore
Il boss della FIFA ora vive in Qatar
In attesa dei Mondiali, in novembre, Gianni Infantino si è trasferito nell'emirato da ottobre.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile