TIpress (archivio)
Il termine per la consegna delle firme scade giovedì.
SVIZZERA
12.01.20 - 15:410

Fallito il referendum sul diritto d'autore: «Solo 10'000 firme raccolte»

Il tentativo del Partito pirata di portare il popolo alle urne è naufragato: a quattro giorni della scadenza mancano infatti circa 40'000 sottoscrizioni

di Redazione
ats

BERNA - Il popolo non voterà sulla revisione della legge sul diritto d'autore: il referendum lanciato dal Partito pirata è fallito.

Sono state raccolte solo un po' più di 10'000 firme, ha indicato Jorgo Ananiadis, vicepresidente della formazione politica, confermando una notizia pubblicata dalla "NZZ am Sonntag". Il termine per presentare le 50'000 sottoscrizioni necessarie scade giovedì prossimo.

Secondo Ananiadis il partito - fondato nel 2009, non ha parlamentari federali - ha preferito concentrarsi sul referendum contro la cosiddetta identità elettronica, che dovrebbe essere riuscito: le firme saranno consegnate mercoledì alla Cancelleria federale.

Con la nuova legge sul diritto d'autore governo e parlamento puntavano a rafforzare gli interessi degli operatori culturali, rendendo più efficace la lotta ai contenuti illegali su Internet. Per il Partito pirata invece gli unici a guadagnarci saranno le grandi aziende, mentre verranno sfavoriti i cittadini comuni, i consumatori e le persone creative.
 
 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
7 ore
Quanto è pericolosa Omicron?
Potrebbe essere peggiore della già temibile delta. La parola agli esperti
SVIZZERA
13 ore
Omicron, chiudono i voli diretti con l'Africa australe
La decisione comunicata in serata, dopo l'emergenza della nuova variante, è valida a partire dalle ore 20 di oggi.
BERNA
13 ore
Dopo Pfizer anche Moderna mette il booster
Intanto l'Ufsp raccomanda la dose di richiamo per tutti. La spiegazione: «Migliora la protezione e frena la diffusione»
SVIZZERA/CINA
15 ore
La missione di Cassis non decolla
Il consigliere federale ticinese dovrà tornare in patria a seguito del guasto all'aereo. «Cercheremo una nuova data»
SVIZZERA
15 ore
Vaccino ed effetti collaterali: in Svizzera 10'386 casi
Il 65% delle notifiche è stato classificato come non serio. I preparati impiegati nel nostro paese restano sicuri
SVIZZERA
16 ore
Mascherine, certificati e booster: nuove misure a Berna, Sciaffusa e Uri
Dopo che il Governo federale ha rinunciato a un inasprimento dei provvedimenti, altri Cantoni si sono attivati
SVIZZERA
17 ore
Anche oggi più di ottomila contagi in ventiquattro ore
Nelle strutture sanitarie elvetiche sono stati effettuati 106 nuovi ricoveri per Covid
SVIZZERA
18 ore
Nuova variante: l'Ufsp non si scompone
Per il momento la Svizzera non prende nessuna misura. «Monitoriamo la situazione»
SVIZZERA/RUSSIA
18 ore
Guasto tecnico all'aereo di Cassis
Atterraggio imprevisto per il jet che stava trasportando il consigliere federale in Cina. E non è la prima volta
GRIGIONI
19 ore
«Il booster per salvare la stagione»
Il governo grigionese si gioca il tutto per tutto con la terza dose. Intervista al consigliere di Stato Peter Peyer
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile