Tipress (archivio)
La SECO nel suo primo rapporto ha parlato di «successo» nel commentare l'integrazione del sistema. Nel primo anno le segnalazione sono state 120mila.
SVIZZERA
12.12.19 - 11:000

Preferenza indigena e obbligo d'annuncio: «Raccontiamola giusta»

Lorenzo Quadri interpella il Consiglio federale chiedendo di fare luce sulla reale efficacia della misura implementata nel 2018

BERNA - Alla luce del primo monitoraggio sull’applicazione della cosiddetta preferenza indigena light della SECO - divulgato lo scorso 1° novembre -, Lorenzo Quadri ha interpellato il Consiglio federale chiedendo di «raccontarla giusta» sulla reale efficacia della misura entrata in vigore nel luglio del 2018.

«Quante delle persone annunciate agli URC nell’ambito della preferenza indigena light non sarebbero state assunte senza di essa?», chiede il consigliere nazionale leghista, invitando il governo a mettere nero su bianco «quante delle persone che sarebbero state assunte a seguito dell’obbligo di annuncio sono svizzere» e quante sono invece «straniere» - indicandone la nazionalità - o, nello specifico, «frontaliere».

La situazione in Ticino - Inevitabile quindi orientare la lente anche sulla situazione ticinese, che ha recentemente segnato un nuovo primato in termini di frontalieri impiegati sul territorio (67’900 persone). «Come si concilia l’asserita efficacia della preferenza indigena light con il fatto che, anche dopo la sua entrata in vigore, in Ticino il numero dei frontalieri ha continuato a crescere, così come pure quello dei ticinesi in assistenza, disoccupati e sottoccupati?», chiede Quadri, sottolineando un’impennata nel terziario «che è in totale contraddizione con qualsiasi tipo di preferenza indigena».

Le domande dell'interpellanza

  • Come si concilia l’asserita efficacia della preferenza indigena light con il fatto che, anche dopo la sua entrata in vigore, in Ticino il numero dei frontalieri ha continuato a crescere, così come pure quello dei ticinesi in assistenza, disoccupati e sottoccupati, ed è ormai vicinissimo a quota 70mila, con un’impennata in particolare nel settore terziario dove i frontalieri soppiantano i residenti, ciò che è in totale contraddizione con qualsiasi tipo di “preferenza indigena”?
  • Quante delle persone che sarebbero state assunte a seguito dell’obbligo di annuncio sono svizzere? Quante sono straniere? Di quale nazionalità? Quanti sono i frontalieri?
  • Quante delle persone annunciate agli URC nell’ambito della preferenza indigena light non sarebbero state assunte senza di essa?
  • Nella verosimile eventualità che l’UE decida nel prossimo futuro che la rendita di disoccupazione ai frontalieri va versata dallo Stato dove il frontaliere lavorava e non da quello di residenza - imposizione cui come di consueto la Svizzera si affretterà ad adeguarsi contro i propri interessi - la conseguenza sarebbe l’iscrizione in massa agli URC di tutti i frontalieri che hanno perso il lavoro, ciò che oggi avviene solo saltuariamente: in queste condizioni, in che modo l’obbligo di annuncio dei posti vacanti agli URC potrebbe ancora essere considerato una preferenza “indigena”? È forse intenzione del CF considerare i frontalieri come indigeni?
  • In base a quali valutazioni e termini di paragone la presunta percentuale dell’8.3% di persone assunte a seguito dell’annuncio agli URC in base alla cosiddetta preferenza indigena (?) light viene presentata come un successo?
Commenti
 
samarcanda 1 mese fa su tio
E i falsi colloqui...
Maxy70 1 mese fa su tio
Allora evidentemente è un provvedimento che non funziona, occorre ripensarlo e renderlo più efficace. I frontalieri continuano ad aumentare e non per tirare la calce, ma occupando i posti di lavoro pregiati, che spetterebbero ai residenti, ovvero a chi in questo Paese ci vive. Attenzione: ho detto residenti, non solo Svizzeri, Dio me ne scampi, razzismo!!!
anndo76 1 mese fa su tio
@Maxy70 giusto , sarebbe razzismo ! perche' chi risiede qui e paga LE TASSE e contribuisce ANCHE al tuo e mio benessere deve essere considerato uguale a mio modo di vedere. il provvedimennto NON funziona per un motivo molto semplice che NON ti dicono. INAPPLICABILE in base aggli accordi sottoscritti dalla svizzera con UE per la LIBERA CIRCOLAZIONE se no ti isolano da tutto. e' chiarissimo nei testi che trovi su admin.ch etc
anndo76 1 mese fa su tio
@Maxy70 "spetterebbero ai residenti " se lo meritano, in termini di capacita', produttivita', competenze etcetc non credi ?? sono residente da 25 anni e nessuno ( ne qui ne altrove ) DEVE regalarti nulla :)
Maxy70 1 mese fa su tio
@anndo76 Con una differenza però: lo straniero residente ha anche la possibilità di ritornare al Paese di origine, se ne ha convenienza o necessità; lo Svizzero non ha altro posto dove andare, per cui mi sembra giusto (e non razzista) che venga avvantaggiato a casa sua.
anndo76 1 mese fa su tio
@Maxy70 mai sentito parlare di diritti e doveri ?? :-) o consideri lo straniero solo se fa' i tuoi interessi etc ? NON puoi , giuridicamente, scegliere COSA ti conviene e viceversa....
anndo76 1 mese fa su tio
quanta ipocrisia...
marco17 1 mese fa su tio
La risposta il Q. la trova in casa leghista, con candidati del partito che assumono solo segretarie frontaliere e con il fatto che il Ticino sia l'unico Cantone a maggioranza relativa leghista nel Governo. Ma come al solito il pluricadregato di via Monte Boglia cerca sempre di ribaltare la colpa su altri. Penose baggianate. I frontalieri ci sono perché qualcuno li assume e non sono certo i consiglieri federali o gli odiati socialisti i principali assuntori di frontalieri.
Mattiatr 1 mese fa su tio
@marco17 Eh certo che sono solo leghisti ad assumere frontalieri, hai mai sentito di un socialista in grado di tirar su un'impresa :-))
marco17 1 mese fa su tio
@Mattiatr Appunto, se i socialisti sono incapaci di metter su impresa, e quindi sono tutti salariati, non possono essere loro ad assumere frontalieri!
anndo76 1 mese fa su tio
@Mattiatr il nano bignasco e poi il fratello ( prove alla mano ) erano i primi !! per cui...
Mattiatr 1 mese fa su tio
@marco17 Esattamente quello che ho detto :-b
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FOTO
ZURIGO
45 min
Sulla Limmat il risveglio è bianco... ma è un fake
Si tratta di "neve industriale". Affinché si formi, sono necessarie temperature fredde, nebbia alla giusta altezza e ciminiere industriali
SVIZZERA
1 ora
Così gli aeroporti svizzeri si preparano per il coronavirus
Tutte le misure messe in atto, soprattutto a Zurigo, anche se per ora siamo lontani dagli scanner di temperatura di Stati Uniti e Cina
SVIZZERA
2 ore
La moneta di Roger Federer torna in vendita
Swissmint ne mette a disposizione altri 37mila esemplari, il sito di vendita è subito k.o.
VAUD
3 ore
Aereo si schianta al suolo: due morti
L'incidente è avvenuto al confine con il canton Friborgo
SONDAGGIO 20 MINUTI
4 ore
Alloggi e omofobia: come voterete il 9 febbraio?
Tra poco più di due settimane i cittadini saranno chiamati alle urne. Partecipate al nostro sondaggio
SVIZZERA
10 ore
Un accordo con Trump: cosa porterebbe alla Svizzera?
Nell’ambito del WEF Simonetta Sommaruga ha spiegato che la Confederazione è interessata al libero scambio con gli Stati Uniti
BERNA
11 ore
Offre mille franchi a chi gli ha rubato la targa, gliela riportano
Il trentunenne vittima del furto è legato sentimentalmente a quel numero, tanto da non voler denunciare il ladro
ZURIGO
12 ore
«Make Trump small again»
È il messaggio che un cittadino ha scritto a grandi lettere sul suo prato. Nel frattempo il presidente USA è ripartito
FOTO
ZURIGO
14 ore
Proteste contro il WEF: poliziotto ferito da un razzo
Diverse centinaia di persone sono scese in piazza per una manifestazione autorizzata organizzata da giovani socialisti e giovani verdi
BERNA
15 ore
Ruba 106'000 franchi per darli a un truffatore del web
L'impiegata di banca dell'Oberland ha sottratto la cospicua somma dal conto di un buon conoscente. È stata condannata a 24 mesi con la condizionale
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile