Immobili
Veicoli
Keystone
Beat Vonlanthen e Markus Bapst
FRIBURGO
11.11.19 - 11:430

Il PPD non ci sta e chiede la riconta dei voti

Ieri la giovane liberale-radicale Johanna Gapany ha sorprendentemente strappato (di misura) il seggio alla Camera dei cantoni all'uscente Beat Vonlanthen

FRIBURGO - Il PPD vuole che si proceda a un nuovo conteggio dei voti in merito al secondo turno dell'elezione al Consiglio degli Stati nel canton Friburgo. Ieri, al termine di una giornata andata per le lunghe a causa di un problema informatico, la giovane liberale-radicale Johanna Gapany ha sorprendentemente strappato in volata il seggio alla Camera dei cantoni al "senatore" uscente popolare-democratico Beat Vonlanthen.

Alla fine dello spoglio del ballottaggio, la 31enne, municipale di Bulle e deputata in Gran Consiglio, ha ottenuto 31'122 preferenze, sole 158 più di Vonlanthen. Nessun problema invece per l'altro uscente, il presidente del PS svizzero Christian Levrat, primo con 38'337 voti.

La cancelleria cantonale ha comunicato i risultati ufficiali solo verso le 21.15. Le bizze del sistema informatico hanno infatti ritardato di diverse ore lo scrutinio, obbligando anche a un calcolo manuale delle schede.

È in questo contesto dunque che il PPD domanda la riconta, con l'obiettivo numero uno di vederci chiaro. In un comunicato diffuso ieri in tarda serata, il partito parla di «gravi problemi» e si «interroga circa la validità del processo elettorale».

«Vogliamo delle spiegazioni dalla cancelleria», ha spiegato oggi sollecitato dall'agenzia di stampa Keystone-ATS Markus Bapst, copresidente della sezione friburghese del PPD. «Non vogliamo imporre il nostro candidato, bensì ripristinare la fiducia» nel sistema, ha precisato, facendo inoltre sapere che un eventuale ricorso sarà discusso giovedì sera dal comitato direttivo dello schieramento centrista.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
1 ora
Esplosione in casa, 18enne gravemente ferito
La deflagrazione sarebbe stata causata da una miscela pirotecnica autoprodotta.
SVIZZERA
2 ore
«È sempre più un'influenza stagionale»
C'è chi rivolge lo sguardo al prossimo autunno, esprimendo preoccupazione per l'emergenza di nuove varianti del Covid.
SVIZZERA
4 ore
Quando sei miliardi non bastano
La Confederazione potrebbe dover sborsare un ulteriore miliardo per l'acquisto dei jet da combattimento F-35.
GINEVRA
5 ore
La rissa fra "bande" degenera e partono alcuni spari
I fatti sono avvenuti in un bar del quartiere ginevrino di Plainpalais. Nessuno è rimasto ferito.
SVIZZERA
7 ore
Quegli spinosi miliardi degli oligarchi con i quali non si sa bene che fare
In Svizzera sono 6 (ma c'è chi dice che siano molti, molti di più) e per la legge elvetica non si possono toccare
SVIZZERA
8 ore
Anche il WEF 2022 si tinge di guerra
Al via oggi nella capitale grigionese il summit economico, attesi 50 capi di stato e anche Zelensky e Stoltenberg
SCIAFFUSA
9 ore
L'alcol, l'incidente e la fuga
Il conducente ha perso il controllo dell'auto, urtando una vettura ferma a un semaforo
SVIZZERA
10 ore
L'estate svizzera «potrebbe raggiungere i 40 gradi»
Le previsioni di Thomas Bucheli, caporedattore di SRF Meteo, dopo le temperature "non normali" del mese di maggio.
SVIZZERA
20 ore
Party, vodka e caviale: perché al Wef di Davos si sentirà la mancanza dei miliardari russi
La rappresentativa, ufficialmente non grata, era solita portare nella città grigionese feste esclusive ed esosissime
FRIBURGO
21 ore
Ciclista deceduto sul ciglio della strada
Il 69enne era stato trovato privo di sensi, i tentativi di rianimarlo sono stati inutili
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile