keystone-sda.ch/ (SALVATORE DI NOLFI)
SVIZZERA
29.10.19 - 11:560

Emergenza clima: «Urgente agire in alta montagna»

Il consigliere federale Alain Berset ha parlato durante il vertice dell'OMM: «La Svizzera deve essere in prima linea»

BERNA - Nel contesto dei mutamenti climatici è urgente agire per le regioni di alta montagna. Lo ha affermato oggi a Ginevra il consigliere federale Alain Berset, in un discorso tenuto al primo vertice organizzato dall'Organizzazione meteorologica mondiale (OMM) su queste aree. La Svizzera, ha aggiunto, deve essere «in prima linea» per quanto riguarda le conseguenze del riscaldamento globale.

«Siamo toccati maggiormente di altri», ha aggiunto il capo del Dipartimento federale dell'interno (DFI) parlando ad alcuni giornalisti. Nell'arco di 150 anni la temperatura è aumentata mediamente di 2 gradi in Svizzera, contro 0,9 gradi nel mondo.

Il volume totale dei ghiacciai è diminuito del 2% in un anno, ha ricordato Berset, aggiungendo che 500 sono scomparsi dall'inizio del XX secolo, mentre i 4000 restanti rischiano di ridursi del 90% entro il 2100.

"Non dobbiamo tardare ad agire", ha aggiunto, lanciando un appello a mobilitarsi a tutti i settori, dall'agricoltura, ai trasporti, all'energia. "La giovane generazione e le elettrici ed elettori ci mostrano la strada da intraprendere".

L'obiettivo del primo Vertice sulle regioni di alta montagna organizzato dall'OMM è di stabilire interventi prioritari per far fronte ai bruschi e durevoli cambiamenti di cui è oggetto la criosfera (ghiacciai, neve e permafrost), si legge in una nota diffusa stamane dal DFI.

I partecipanti sono chiamati a definire in un piano d'azione misure concrete per migliorare la qualità dei dati idrologici, meteorologici e climatologici. L'obiettivo è ridurre al minimo i rischi di catastrofi naturali e proteggere le popolazioni e le infrastrutture locali: per questo sono necessari dati scientificamente attendibili.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
22 min
La maggioranza dei Cantoni? «Va abolita»
È quanto pensano gli elettori della sinistra, secondo un sondaggio di 20 minuti e Tamedia
VAUD
2 ore
Schianto sull'A9, morta una donna
La 44enne, che era al volante, è stata sbalzata fuori dal veicolo.
FOTO
ZUGO
4 ore
Senza patente in fuga dalla polizia
Un inseguimento è andato in scena venerdì a Cham. Al volante del mezzo c'era un diciottenne
SVIZZERA
5 ore
Imprese responsabili e materiale bellico: iniziative bocciate dalla maggioranza dei cantoni
In Ticino è stata approvata quella sulle imprese responsabili, mentre è stata bocciata quella sul materiale bellico
SVITTO
5 ore
Si schianta con 13 persone a bordo, due feriti
All'automobilista, in stato alterato dovuto al probabile uso di alcol o droghe, è stata tolta la patente.
SVIZZERA
7 ore
Oltre la metà dei parlamentari ha subito minacce
Il sondaggio del "SonntagsBlick" mostra che il fenomeno riguarda più le donne che gli uomini
FOTO
APPENZELLO ESTERNO
8 ore
L'auto finisce nel bosco e si ribalta più volte
Incidente ieri a Schwellbrunn, i due occupanti sono miracolosamente illesi
SVIZZERA
8 ore
Coronavirus, Sommaruga preoccupata per l'elevato numero dei morti
Il Consiglio federale ha reagito tardivamente? Confederazione e Cantoni hanno sempre agito in coordinazione, ha spiegato
SVIZZERA
9 ore
Oggi si vota su due temi federali
Il risultato di almeno una delle due iniziative è tutt'altro che scontato
FOTO
BASILEA CITTÀ
20 ore
"Basilea senza nazisti", oltre 3'000 persone hanno sfilato per la città
Autorizzata delle autorità nonostante le norme anti-Covid, il corteo ha attirato parecchi manifestanti.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile