Keystone
SVIZZERA
20.10.19 - 18:070

I Verdi riscrivono la storia delle elezioni federali

Stando alle ultime proiezioni guadagnerebbero in un colpo 16 seggi, cosa che non era mai riuscita a nessun partito

BERNA - Si profila la più grande vittoria nella storia dell'elezione del Consiglio nazionale: stando alle proiezioni nazionali SRG SSR i Verdi guadagnano in un colpo 16 seggi, cosa che non era mai riuscita a nessun partito. In forte crescita anche i Verdi liberali, mentre perdono le quattro formazioni maggiori: UDC, PS, PLR e PPD.

Secondo le analisi dell'Istituto Gfs.bern il Consiglio nazionale sarà così composto, per quanto riguarda i maggiori partiti: UDC 54 seggi (-11 rispetto al 2015), PS 39 (-4), PLR 29 (-4), Verdi 27 (+16), PPD 26 (-2), Verdi liberali 15 (+8), PBD 3 (-4).

In un paese come la Svizzera abituato ai micro-cambiamenti elettorali la vittoria dei Verdi ha proporzioni storiche: mai, nella storia delle elezioni federali dal 1919, anno di introduzione del sistema proporzionale, un partito aveva guadagnato così tanti mandati. Il record precedente risale all'UDC, che nel 1999 era salita di 15 seggi.

La sconfitta del fronte borghese è simboleggiata anche dalla débâcle di diversi esponenti di punta che potrebbero non essere riconfermati: fra questi vanno segnalati Jean-François Rime (UDC/FR) e Hans-Ulrich Bigler (PLR/ZH), rispettivamente presidente e direttore dell'Unione svizzera delle arti e mestieri (USAM). Altro non rieletto di spicco è, a Neuchâtel, Yvan Perrin, già consigliere di Stato ed ex vicepresidente dell'UDC svizzera.

Per avere un quadro certo occorrerà comunque aspettare i risultati definitivi: sono al momento disponibili per 13 cantoni. Fra questi figurano i Grigioni, dove l'UDC perde uno dei suoi due mandati, quello di Heinz Brand, e il PBD la sua unica poltrona, quella di Duri Campell, mentre rientra alla Camera del popolo il PLD. Il PS passa da uno a due seggi e il PPD difende il suo.

In Ticino stando a una proiezione RSI la leghista Roberta Pantani dovrebbe perdere il posto in Nazionale a profitto della Verde Greta Gysin.

Tornando a livello nazionale, per quanto riguarda le percentuali, sempre stando alla proiezione SRG SSR l'UDC è accreditata al 25,6% (-3,8 punti rispetto al 2015), il PS al 16,5% (-2,3), il PLR al 15,5% (-0,9), i Verdi al 13,0% (+5,9), il PPD al 11,8% (+0,2), i Verdi liberali al 7,6% (+3,0) e il PBD al 2,4% (-1,7).

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
«L'America sta vincendo di nuovo, come mai prima»
Donald Trump, intervenuto al WEF di Davos, ha sottolineato come fra i meriti della sua amministrazione ci sia il più basso tasso di disoccupazione di sempre
SVIZZERA
1 ora
Sommaruga: «Il mondo sta bruciando»
Sono state queste le prime parole della Presidente della Confederazione nel suo discorso di apertura della 50esima edizione del WEF
ZURIGO
3 ore
Gli studenti avrebbero potuto cambiare le loro "note"
Un apprendista informatico ha trovato una falla in un programma della sua scuola. Avrebbe potuto permettere agli studenti di manipolare i dati
GRIGIONI
3 ore
Trump arriva a Davos e twitta: «Il numero uno nell'Universo»
Il presidente americano terrà un discorso alle 11.30 davanti ai partecipanti della 50esima edizione del WEF
SVIZZERA
3 ore
Capsule vuote, richiamati due lotti di medicinali
Il problema riguarda il Methylphenidat-Mepha LA 10 mg Depocaps
SAN GALLO
3 ore
Dipendente di un asilo a processo per pedofilia
L'uomo è sospettato di aver abusato sessualmente di tre bambini, il più piccolo dei quali aveva 16 mesi
FOTO E VIDEO
SVIZZERA
5 ore
Trump è arrivato a Zurigo, Greta sale sul palco del WEF
Mentre il presidente Usa si dirige a Davos, l'attivista svedese è già sul piede di guerra: «Tutti parlano di cambiamento climatico ma nessuno fa nulla»
SVIZZERA
5 ore
UBS, frenata dell'utile netto nel 2019
La contrazione su base annua è stata del 4,7%
SVIZZERA
6 ore
La Svizzera non si smentisce: è il miglior Paese dove vivere
Per il quarto anno consecutivo svetta nel Best Countries Report superando Canada e Giappone, ma non è prima in tutto
ITALIA / SVIZZERA
7 ore
Camionista sbaglia strada e finisce in spiaggia
Per liberare il camion cisterna di una ditta argoviese sono dovuti intervenire i pompieri muniti di autogru
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile