Keystone (archivio)
SVIZZERA
16.10.19 - 14:250
Aggiornamento : 16:35

Il Consiglio federale in breve

In un colpo d'occhio ecco tutti i temi trattati dal'esecutivo nella seduta odierna

BERNA - Nel corso della sua seduta odierna, il Consiglio federale ha:

TURCHIA: condannato l'intervento militare turco nel nord della Siria e deciso un allentamento del regime delle sanzioni contro Damasco per agevolare l'aiuto umanitario.

RIFUGIATE: adottato un rapporto sull'analisi della situazione delle donne nel settore dell'asilo, chiesto sulla base del postulato della consigliera nazionale Yvonne Feri (PS/AG), da cui risulta che è necessario intervenire nell'ambito dell'alloggio e dell'assistenza forniti alle richiedenti asilo minorenni e adulte nei centri federali d'asilo e nelle strutture cantonali. Il Consiglio federale, invita anche ad adottare misure per identificare le vittime di violenza sessuale. In particolare, è opportuno prendere ulteriori provvedimenti negli ambiti della formazione e della sensibilizzazione dei collaboratori, dell'informazione e del sostegno dei richiedenti. La maggior parte delle misure proposte può essere attuata con i fondi già disponibili, secondo l'esecutivo;

BORSE STUDIO CONFEDERAZIONE: modificato un'ordinanza che consentirà dal 2022 a ricercatori e artisti stranieri che aspirano a una borsa di studio d'eccellenza concessa dalla Confederazione di sbrigare le formalità del caso online. La Confederazione assegna ogni anno circa 200 nuove borse di studio a ricercatori e artisti stranieri in Svizzera. L'offerta è accessibile a giovani talenti di oltre 180 Paesi. Le borse d'eccellenza sono rese note e messe a concorso dalla SEFRI in collaborazione con la rete delle rappresentanze svizzere all'estero e la rete swissnex. Circa mille ricercatori in erba concorrono ogni anno per aggiudicarsi una di queste borse nell'ambito di una procedura di concorso;

MILITARI LEVA CONTINUATA: adottato una modifica di ordinanza (entrata in vigore a dicembre), secondo cui i militari in ferma continuata non dovranno più recuperare i giorni di servizio d'istruzione non adempiuti se questi non superano il 5% del totale. Può capitare, ad esempio, che i militari in ferma continuata debbano interrompere l'istruzione per motivi professionali o malattia. In linea di principio, secondo la regolamentazione attuale, i giorni di servizio non adempiuti devono essere recuperati nel quadro di un corso di ripetizione. A livello organizzativo è tuttavia risultato praticamente impossibile integrare in maniera sensata nei corsi di ripetizione l'istruzione per militari in ferma continuata che hanno soltanto ancora pochi giorni di servizio. Per questo è stato deciso che sotto il 5% di giorni non adempiuti i militari di truppa non dovranno recuperare, quota che sale al 10% per i quadri;

STABLECOIN: ha ricevuto informazioni circa le opportunità e le sfide attuali rappresentate dalle "stablecoin", ossia quelle criptovalute stabili perché collegate a un paniere di divise, come dovrebbe essere la futura Libra. Il governo esprime riserve per gli aspetti legati a stabilità finanziaria, lotta al riciclaggio di denaro e finanziamento del terrorismo, politica monetaria e protezione dei dati e s'impegna affinché, soprattutto per quanto riguarda la politica monetaria e la politica di stabilità, tali sfide vengano affrontate nel quadro della cooperazione internazionale tra governi, banche centrali e autorità di vigilanza, con il coinvolgimento dei fornitori privati.

RINNOVI AUTOMATICI CONTRATTI: respinto il progetto della Commissione degli affari giuridici del Consiglio nazionale (Cag-N), la quale chiedeva l'introduzione di un obbligo d'informazione per le imprese che utilizzano clausole di rinnovo automatico del contratto. Il governo ritiene questa misura sproporzionata, che provocherebbe alle aziende un ingente onere amministrativo supplementare. Ritiene inoltre che i consumatori dovrebbero gestire autonomamente i loro contratti ed eventualmente disdirli entro i termini pattuiti.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
VIDEO
ZURIGO
41 min
La campagna shock della Polizia contro i video vietati sugli smartphone
Sono tantissimi i giovani svizzeri che hanno clip di violenza o porno estremo sui loro smartphone, le autorità: «È illegale, cancellateli»
GINEVRA
2 ore
Una moneta d'oro da 170.000 franchi
Battuto all'asta a Ginevra un pregiato pezzo prodotto per commemorare la fine del restauro di Notre-Dame a Parigi nel 1864
SVIZZERA
3 ore
Easyjet: aumentano i passeggeri in Svizzera
La compagnia inglese a basso costo ha trasportato nell'esercizio 2018/2019 15,1 milioni di persone
BASILEA CITTÀ
4 ore
Stormy Daniels non potrà venire in Svizzera per Extasia
La pornodiva della querelle con Trump doveva essere il volto della fiera hard renana, per lei pare ci siano stati problemi di passaporto
FOTO
SVIZZERA / MONDO
5 ore
Dove andare (o non andare) in vacanza? Te lo dice la mappa dei rischi
Quali pericoli e quali incognite si nascondono nei vari Paesi del mondo? Quali nazioni possono considerarsi sicure e quali no? Lo spiegano gli esperti di International SOS e Control Risks
SVIZZERA
7 ore
Questa mattina carte in tilt in tutta la Svizzera
La défaillance ha messo in difficoltà diversi negozi anche in Austria e Lussemburgo: «Tutto tornerà lentamente alla normalità»
SVIZZERA
8 ore
L'inquinamento atmosferico causa fino a 2800 morti premature all'anno
La Confederazione ha avviato uno studio pilota per valutare la fattibilità di un programma nazionale di biomonitoraggio.
SVIZZERA
8 ore
Quelli che su TikTok (un giorno) ci faranno i soldi
In molti posano con prodotti di marca e, per gli analisti, il social delle miniclip è un Eldorado con un potenziale tutto da scoprire
SVIZZERA
9 ore
Salari e invecchiamento alimentano i costi della sanità: spendiamo 10'261 franchi pro capite l'anno
L'incremento, secondo lo studio semestrale del KOF, raggiungerà quest'anno il 3,6%
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile