Keystone
La quota di donne è cresciuta in quasi tutti i Cantoni e sulle liste di quasi tutti i partiti.
SVIZZERA
30.09.19 - 10:220
Aggiornamento : 11:30

Le donne vogliono tingere di rosa il Parlamento: «Obiettivo metà-metà»

Per la prima volta, le candidate al Consiglio nazionale superano il 40% del totale. Una coalizione in favore delle quote rosa: «Ora non resta che votarle»

BERNA - Le donne ambiscono a un Parlamento metà-metà, in cui i generi siano ugualmente rappresentati. Per la prima volta, le candidate al Consiglio nazionale superano il 40% del totale. Ora, è il momento di votarle, afferma una coalizione in favore delle quote rosa guardando alle imminenti elezioni federali del 20 ottobre.

La quota di donne è cresciuta in quasi tutti i Cantoni e sulle liste di quasi tutti i partiti, sottolinea in un comunicato odierno la Commissione federale per le questioni femminili (CFQF), che collabora con cinque organizzazioni, tra cui l'Alleanza delle società femminili svizzere (alliance F). In Ticino la percentuale di candidate (36,2%) è inferiore rispetto al resto del Paese, dato che la Svizzera tedesca si attesta al 40,8% e quella romanda al 39,4%.

Da Zugo a Sciaffusa - In cima alla classifica si trova Zugo con il 49,3% (37 donne e 38 uomini), seguito da Basilea Città (45,9%). Ultime posizioni invece per San Gallo (32,9%) e Sciaffusa (24,1%). Come si può notare, malgrado il record registrato, ovunque gli uomini si trovano in maggioranza.

In 19 dei 20 Cantoni che applicano il sistema proporzionale - nei sei a sistema maggioritario non sono state depositate né liste elettorali né candidature ufficiali - il tasso di donne è salito. In controtendenza solo Svitto (-1,5 punti percentuali). L'aumento più consistente, oltre i 10 punti, si osserva a Neuchâtel, Vallese e Turgovia.

Si smarca solo il PBD - A livello di partiti, solo il PBD, dove la percentuale di donne è diminuita di 1,2 punti, non si allinea al trend. L'incremento più accentuato è messo a referto dai Verdi liberali (+7,8 punti), davanti a Partito evangelico (+6,9) e PLR (+6,6). Seguono nell'ordine PPD (+5,9), Verdi (+4,8), PS (+4,1) e UDC (+3,2).

Gli schieramenti di sinistra sono quelli in cui si osserva un maggior successo delle quote rosa. Le liste di ecologisti (55,4%) e socialisti (51,0%) sono infatti a prevalenza numerica femminile. I Verdi sono inoltre l'unica formazione a presentare in tutti i Cantoni un ventaglio di candidati o equamente diviso fra i generi o in cui le donne sono preponderanti.

Il tasso di donne in casa PPD (40%) è in linea con la media nazionale (40,3%). Il PLR (37,3%) non è lontano, al contrario dell'UDC (22,1%). Quest'ultimo partito, insieme al PBD, è il solo a non presentare nessuna lista cantonale con più donne che uomini. Nei Verdi, che capeggiano la particolare graduatoria, ciò capita invece 13 volte.

Opera di convincimento - Attualmente, le donne occupano un terzo scarso dei seggi al Nazionale e il 13% di quelli agli Stati, viene ricordato nella nota. Dalle ultime elezioni federali, gli ambienti sensibili al tema si sono dunque impegnati a lavorare per impedire il prosieguo di questa sottorappresentanza, con una serie di progetti e campagne. Iniziative che hanno portato a candidarsi per la Camera del popolo 1873 donne, ossia 565 (+5,8 punti) in più rispetto al 2015.

Dopo il periodo di stallo attorno al 35% che si protraeva dagli anni '90, come detto nel 2019 il tasso di candidate ha compiuto un deciso passo avanti, superando la soglia del 40%. Fra tre settimane, la CFQF è dunque convinta, sulla base dell'analisi statistica divulgata oggi, che ci siano le condizioni per concretizzare questo aumento delle donne disposte a lanciarsi in politica.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Maxy70 9 mesi fa su tio
Direi che l'importante é che arrivino PERSONE degne della funzione e competenti riguardano ai compiti che le attendono, indipendentemente dal contenuto delle mutande....
Bayron 9 mesi fa su tio
Ma anche NO!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Credit Suisse: a rischio centinaia di posti di lavoro
Lo afferma la SonntagsZeitung, secondo la quale ci sarebbero dei piani di riduzione dei costi
SVIZZERA ROMANDA
4 ore
Boom di false petizioni, la polizia mette in guardia
Finti non udenti, ma non solo. Cambiano i "beneficiari", ma la sostanza resta la stessa.
SVIZZERA
5 ore
Passi avanti... in Borsa
La società zurighese punta per l'anno prossimo a una quotazione dal valore di circa 2 miliardi di franchi.
GRIGIONI
6 ore
Esce di strada e viene sbalzato dall'abitacolo: morto un anziano
Il corpo è stato ritrovato ieri pomeriggio dal figlio nei pressi di un maggengo sopra Seewis.
BERNA
6 ore
I positivi tornano sotto i 100
Resta fortunatamente invariato il numero dei decessi.
SVIZZERA
8 ore
I pesticidi finiscono anche nell'Evian
Diversi ricercatori hanno trovato residui di clorotalonil nella famosa acqua minerale.
FOTO
SVIZZERA / BULGARIA
9 ore
La cella invece del mare greco
Un giovane vacanziero è stato bloccato all'aeroporto di Sofia perché il suo passaporto era scaduto da due settimane.
BERNA
9 ore
Scandalo pedinamenti: la polizia zurighese ha commesso negligenze
Gli investigatori coinvolti nella vicenda non sarebbero stati sentiti in maniera adeguata, secondo il TF.
SVIZZERA
10 ore
Criminalità sul web: Google sempre più chiamata in causa
La Fedpol e i Cantoni hanno inoltrato ben 1'097 richieste d'informazioni per ottenere dati di utenti svizzeri nel 2019.
CAPO VERDE
1 gior
Bloccata da 4 mesi a Capo Verde: «Riportatemi in Svizzera»
Una 50enne di Svitto era partita a marzo per due settimane di vacanza e relax. E invece sta vivendo un incubo
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile