Keystone
SVIZZERA
05.09.19 - 13:210

Il Governo condanna le "terapie" contro l'omosessualità, ma c'è un vuoto legale

L'esecutivo ha risposto a una mozione di Rosemarie Quadranti, precisando tuttavia che legalmente non è possibile vietarle

BERNA - La Svizzera non ha una base giuridica per vietare le "terapie" volte a guarire dall'omosessualità. Tuttavia, nella sua risposta a una mozione di Rosemarie Quadranti (PBD/ZH), il Consiglio federale condanna questo tipo di trattamento e invita tutti gli ambienti, partendo dalla famiglia, a rispettare il diritto di vivere liberamente il proprio orientamento sessuale.

Per il governo, l'omosessualità non è una malattia. Infliggere tale trattamento, soprattutto a un minore, può anche avere un grave impatto psicologico.

Per l'esecutivo non è però possibile vietare queste pratiche. Non esiste una legislazione federale specifica in questo settore, precisa il governo nella sua risposta. Ma, allo stato attuale, l'assicurazione malattia non prende a carico le "terapie" contro l'omosessualità.

Chiunque sia a conoscenza di un pericolo per il benessere di un bambino o di un adolescente può contattare le autorità preposte alla protezione dei bambini e degli adulti. Inoltre, i professionisti in regolare contatto con minori, insegnanti, allenatori o medici sono tenuti a segnalare i casi in cui l'integrità fisica, psicologica o sessuale di un bambino è minacciata. A seconda dei casi, si dovrebbe esaminare se i genitori possono essere ritenuti penalmente responsabili per aver violato i loro doveri nei confronti dei figli.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FRIBORGO
1 ora
La fattura (milionaria) che Migros contesta
Il colosso della distribuzione ha pagato 1,7 milioni di franchi all'imprenditore Damien Piller. Ma ora vuole indietro i soldi
FOTO
VALLESE
2 ore
Il San Bernardo con una madrina molto speciale
Karin Keller-Sutter quando ha visto Zeus, 70 centimetri per 45 chili, ha detto «è il mio cane»
SVIZZERA / ITALIA
3 ore
Turista svizzera scomparsa e ritrovata «in stato confusionale»
La giovane aveva mandato un messaggio vocale in cui chiedeva aiuto a un'amica. Qualche ora dopo è stata ritrovata in stato di shock. Non si esclude che abbia subito violenze
SVIZZERA
4 ore
L'e-commerce elvetico sente la pressione della concorrenza estera
I commercianti online svizzeri devono offrire sempre più servizi complementari
VIDEO
ZURIGO
4 ore
Dimissioni per l'agente che aveva dato in escandescenze
Il poliziotto che aveva insultato un conducente davanti alla figlia era stato sospeso. Ma ora ha deciso di lasciare le forze dell'ordine
SVIZZERA
7 ore
Swatch-Calvin Klein, fine della collaborazione
La decisione è stata presa dal gruppo orologiero in seguito alle recenti incertezze a livello di management presso il marchio di alta moda americano
SVITTO
7 ore
Cabina precipitata nel vuoto, colpa del vento
Riapertura prevista per venerdì
SVIZZERA
8 ore
Assegnazione Mondiali 2006, perizia medica su Beckenbauer
Visto lo stato di salute, non è chiaro se e quando sarà in grado di prendere parte a un procedimento penale. I fatti saranno prescritti nell'aprile 2020 e il tempo stringe
SVIZZERA
8 ore
Condanne penali, gli ex jugoslavi sono al primo posto
Per le infrazioni alla Legge sugli stupefacenti, 900 condanne sono state emesse a cittadini dell'Africa orientale, quasi 500 ad albanesi tra 18 e 29 anni
VIDEO
BERNA
9 ore
Pirata della strada sull'A1, sfiorato il frontale
Scena da brivido immortalata dalla dashcam di un automobilista che ha evitato per un soffio lo scontro con un SUV con rimorchio per cavalli
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile