Keystone (archivio)
Il Consiglio federale ritiene che le misure vadano prese nell’ambito delle leggi attualmente esistenti.
SVIZZERA
28.08.19 - 14:250
Aggiornamento : 16:01

Sostegno ai media online, Sommaruga cambia rotta

La responsabile del DATEC rinuncia al criticato progetto di Doris Leuthard e punta ad un pacchetti di misure da sottoporre al parlamento

BERNA - La nuova responsabile del Dipartimento federale delle comunicazioni (DATEC) Simonetta Sommaruga rinuncia al progetto di legge sui media elettronici ereditato da Doris Leuthard. Preferisce sottoporre rapidamente al Parlamento un pacchetto di misure d'aiuto ai media online e alla stampa scritta.

Il progetto dell'ex consigliera federale Doris Leuthard aveva incassato numerose critiche durante la consultazione. Avrebbe dovuto finanziare le offerte audio e video online nonché le agenzie. Gli editori, confrontati con una crisi degli introiti pubblicitari e fusioni con conseguente soppressione di posti, si erano sentiti trascurati dalla Confederazione.

Per il Consiglio federale, i media rivestono un ruolo importante per la democrazia e misure rapide sono necessarie per rispondere alla loro situazione attuale, ha detto oggi Simonetta Sommaruga in una conferenza stampa a Berna. Tuttavia esse devono essere prese nell'ambito delle leggi esistenti.

Il Governo non vuole attendere le discussioni in corso in Parlamento in vista di creare una base costituzionale per un aiuto diretto alla stampa o un'estensione di quello indiretto, ha aggiunto la consigliera federale. Sottoporrà pertanto i provvedimenti alle Camere federali già nel primo semestre del 2020.

Media online - I media online otterranno un sostegno attraverso la legge sulla radiotelevisione. Ma l'aiuto sarà limitata nel tempo. Tale sostegno sarà legato agli introiti generati dalle offerte digitali a pagamento. Ne beneficeranno soltanto i media che vendono contenuti digitali e mirano in questo modo a una sostenibilità a lungo termine delle loro prestazioni.

Ci si vuole in tal modo ispirare a quanto avviene già in Svezia o Danimarca, ha precisato la ministra delle comunicazioni.

Altre condizioni per ricevere gli aiuti: una determinata quota di contenuti redazionali, un'offerta continua e il rispetto di standard giornalistici. Stando alle stime del Consiglio federale, a medio termine il fabbisogno finanziario dovrebbe ammontare a 50 milioni di franchi annui

Agenzie di stampa - Inoltre, nel pacchetto di misure sono previste possibilità di sostegno volte a rafforzare l'intero settore mediatico: agenzie di stampa, istituti di formazione, organizzazioni di autoregolamentazione e progetti a favore dei media elettronici.

Una quota del 2%, ovvero circa 27 milioni di franchi sarà loro riservata. Tali provvedimenti erano già stati proposti nel progetto di legge sui media elettronici e avevano riscosso ampi consensi.

A una domanda di un giornalista su quanto otterrebbe l'agenzia nazionale Keystone-ATS, Sommaruga non ha precisato se ad essa andranno di più dei 2 milioni previsti per il 2019.

Non verranno invece modificate le condizioni quadro cui sottostanno la Società svizzera di radiotelevisione (SSR) e le radio-tv regionali. Secondo Sommaruga, esse forniscono importanti prestazioni informative.

Stampa scritta - Misure saranno rivolte in particolare alla stampa scritta. Il Consiglio federale propone di estendere la cerchia di quotidiani e settimanali in abbonamento che beneficiano di riduzioni sui costi di distribuzione postale. Intende così abolire il limite massimo della tiratura, attualmente fissato a 40'000 esemplari.

Inoltre, anche i giornali locali che appartengono a una rete di edizioni locali con propria testata dovrebbero beneficiare della manna statale.

Sarà pure aumentata la riduzione per esemplare affinché anche i giornali con una bassa tiratura ricevano più sostegno rispetto ad oggi. Si aiuterebbe in particolare la stampa locale e regionale. Tale sostegno aggiuntivo implica un aumento del contributo federale dagli attuali 30 milioni a 50 milioni di franchi annui. La legge sulle poste verrà adeguata in tal senso.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
16 min
«Il personale di terapia intensiva è già esausto»
Dopo gli applausi della scorsa primavera, il nulla. Turni da 12 ore al giorno, «ma ci sentiamo abbandonati».
SVIZZERA
11 ore
Il Palazzo delle Nazioni s'illumina per l'ONU
Anche il Jet d'eau sarà illuminato di blu: si celebra l'anniversario delle Nazioni Unite
SOLETTA
11 ore
«Più di tre ore per fare il tampone»
«La coda diventava sempre più grande» spiega una testimone
SVIZZERA
14 ore
«Si sarebbe dovuto agire già in estate»
C'è chi vede il 29 giugno come il giorno in cui si sarebbe dovuto iniziare a fare qualcosa, come l'epidemiologo Althaus
SVIZZERA
16 ore
«Eravamo sovraccarichi già due settimane fa»
Dall'elaborazione dei dati, al supporto a chi si trova in quarantena. Un contact tracer racconta il suo lavoro.
SVIZZERA
16 ore
Bloccati un'ora e mezza in galleria
I viaggiatori di un treno diretto da Zurigo a Lucerna sono rimasti bloccati per circa un'ora e mezza
SVIZZERA
16 ore
Coronavirus: «Senza programmabilità gli approvvigionamenti sono a rischio»
L'associazione Commercio Svizzera chiede al Consiglio federale chiarezza sugli scenari da attendersi.
SVIZZERA
19 ore
Ueli Maurer preoccupato per la repressione del dissenso
Il ministro delle finanze ha parlato di tendenze «pericolose per la democrazia» all'Assemblea dei delegati UDC
ZURIGO
21 ore
Tentativo di rapina con coltello, un ferito grave
L'aggressione è avvenuta nella notte vicino alla stazione centrale di Zurigo.
SVIZZERA
22 ore
Mascherina presto obbligatoria anche all'aperto?
Il Consiglio federale ha messo in consultazione alcune ulteriori misure per lottare contro la diffusione del Covid-19.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile