Immobili
Veicoli
Keystone (archivio)
Le firme sono state depositate lo scorso 24 giugno.
SVIZZERA
18.07.19 - 14:200
Aggiornamento : 15:11

Armi, riuscita l'iniziativa correttiva

Delle 126’597 firme depositate, 126’355 sono risultate valide

BERNA - L'iniziativa popolare "Contro l'esportazione di armi in Paesi teatro di guerre civili (Iniziativa correttiva)" è formalmente riuscita. Lo ha annunciato oggi la Cancelleria federale. Le firme sono state raccolte in soli sei mesi.

Delle 126'597 sottoscrizioni depositate lo scorso 24 giugno, 126'355 sono state considerate valide, scrive la Cancelleria. Il testo vuole fissare nella Costituzione il diritto per parlamento e popolo di avere voce in capitolo nella vendita all'estero di materiale bellico. Attualmente tale competenza spetta esclusivamente al Consiglio federale.

Nessuna iniziativa è riuscita così rapidamente negli ultimi quattro anni, sottolinea in un comunicato l'alleanza contro le esportazioni di armi nei Paesi in guerra civile. Si tratta di un segnale positivo in vista della campagna, ha detto, citato nella nota, il consigliere nazionale Beat Flach (Verdi liberali/AG), uno dei copresidenti della coalizione.

In autunno circa 50'000 persone avevano risposto all'appello dell'alleanza per contribuire alla raccolta firme in sostegno dell'iniziativa popolare.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
44 min
Medicamento anti Covid, presentata la domanda di omologazione
Il farmaco Paxlovid si compone di due principi attivi sintetici: Nirmatrelvir e Ritonavir.
BERNA
52 min
«Il picco potrebbe essere stato raggiunto»
Da Berna, gli esperti della Task Force federale fanno il punto sulla situazione pandemica in Svizzera
ZUGO
54 min
Ritrovato morto dopo più di dieci mesi
Il corpo senza vita del 39enne è stato ritrovato sabato scorso sul Rigi da alcuni alpinisti.
SVIZZERA
1 ora
In Svizzera altri 29'142 contagi in ventiquattro ore
Nelle cure intense del nostro paese, il 30,3% dei posti letto è occupato da pazienti Covid
FOTO
SVIZZERA
5 ore
«Non usatela, non protegge»
La Suva ha deciso di richiamare il prodotto: «La scarsa efficacia protettiva potrebbe risultare dannosa per la salute».
SVIZZERA
9 ore
Malati che muoiono a causa del rinvio di interventi chirurgici
Il settore sanitario è sotto pressione. Si temono gravi conseguenze sulle condizioni dei pazienti
SVIZZERA
17 ore
Covid-pass aggiornato? Ora non ci si dovrà più mettere il dito
Niente più verifica manuale, ora l'app Covid Certificate esegue il refresh automaticamente.
SVIZZERA / MONDO
18 ore
«Vaccinare il mondo per fermare la pandemia»
Il messaggio del segretario generale dell'Onu Antonio Guterres al WEF di Davos.
SVIZZERA
20 ore
Sostegno al 2G, ma solo sino a fine febbraio
Le risposte dei cantoni alla consultazione federale sui provvedimenti anti-coronavirus
ZURIGO
22 ore
Quadruplicati gli attacchi di panico, gli esperti sono preoccupati
Depressione, ansia e paura: sono tutte conseguenze della pandemia, che colpiscono in particolare i giovani.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile