Keystone
Fanny Chollet, la prima donna pilota dell'esercito
SVIZZERO
14.06.19 - 13:000
Aggiornamento : 14:43

Esercito, il Nazionale dice no alla giornata informativa obbligatoria per le donne

La Camera del popolo ha respinto una mozione della consigliera nazionale Yvette Estermann (UDC/LU)

BERNA - Le donne non dovrebbero essere costrette a partecipare alla giornata informativa dell'esercito svizzero. È quanto pensa il Consiglio nazionale che ha respinto oggi una mozione (117 voti a 48) della consigliera nazionale Yvette Estermann (UDC/LU) che voleva rendere questo appuntamento obbligatorio per tutti.

Secondo la democentrista lucernese, oggi i tempi sono cambiati e vi sono giovani donne motivate che entrano volontariamente a far parte dell'esercito. Tuttavia, per poter partecipare alla giornata informativa, devono chiedere un permesso alla scuola o al datore di lavoro. Per gli uomini, ha sottolineato oggi Estermann davanti al plenum, la realtà è ben diversa: essi ottengono automaticamente un congedo.

Nella sua risposta, la consigliera federale Viola Amherd ha spiegato come i datori di lavoro siano per principio tenuti, in virtù dell'articolo 324a del Codice delle obbligazioni, a versare il salario del giorno agli uomini soggetti all'obbligo di leva che partecipano alla manifestazione informativa e alla donne che vi prendono parte a titolo volontario.

Secondo la ministra della difesa, però, attualmente una modifica costituzionale volta a rendere obbligatoria tale giornata per le donne non è opportuna. La richiesta della mozione verrà eventualmente riesaminata «quando vi sarà chiarezza sul futuro modello dell'esercito».

Commenti
 
don lurio 1 mese fa su tio
Se vogliono la parità di diritti ecc...ecc.. devono partecipare .Yvette Estermann da revocargli la facoltà di consigliera nazionale.
Equalizer 1 mese fa su tio
Ma oggi non è il giorno dove rivendicano pari diritti ed opportunità?
marco17 1 mese fa su tio
@Equalizer Infatti, la cosa un po' stride con la parità...
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
54 min

Caldo in treno: le Ffs rispondono alle critiche

L’associazione degli utenti dei mezzi pubblici Pro Bahn ha aspramente criticato la regolazione della temperatura sui treni. Al vaglio delle Ffs la possibilità di raffreddare maggiormente le carrozze

SVIZZERA
55 min

Restare a terra per un nome scritto male: «Il regolamento è obsoleto»

Avete sbagliato a prenotare un biglietto aereo? Rimediare è spesso complicato (e caro). Secondo gli esperti però non è giusto che sia così

SONDAGGIO
SAN GALLO
10 ore

Attenzione al correttore automatico, rischia di rovinarvi le vacanze

Durante la prenotazione di un volo, il correttore automatico ha cambiato il nome di una passeggera da Andrina ad Adrian. Le è stato quindi chiesto di acquistare un nuovo biglietto aereo

BERNA
12 ore

Caricato da un toro, pensionato soccombe alle ferite

Il 74enne è deceduto oggi in ospedale dopo essersi imbattuto nell'animale sabato ad Adelboden

SVIZZERA
13 ore

Jihadista ginevrino catturato in Siria, Berna conferma l'arresto

L'uomo sarebbe stato rintracciato dopo tre mesi di fuga e arrestato lo scorso 18 giugno dalle milizie curde in un'azione coordinata nei pressi di Baghuz

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile