Tipress
SVIZZERA
27.05.19 - 12:260

L'AI risente del basso livello dei tassi

Il deficit registrato a fine 2018 ammonta a 65 milioni di franchi. I debiti nei confronti del Fondo AVS a 10,3 miliardi

BERNA - L'assicurazione invalidità (AI) ha chiuso il 2018 con un deficit di 65 milioni di franchi. I debiti nei confronti del Fondo AVS ammontano a 10,3 miliardi. L'istituzione sociale sente in particolare la difficile situazione dei tassi e la fine dei finanziamenti supplementari.

Le entrate sono ammontate in totale a 9,2 miliardi di franchi, mentre le uscite hanno toccato circa i 9,3 miliardi, si legge in un comunicato odierno dell'Ufficio federale delle assicurazioni sociali (UFAS).

L'anno scorso è terminato il finanziamento supplementare dell'AI attraverso l'IVA, che portava ogni anno 1,1 miliardi. Prima di questi finanziamenti eccezionali, adottati nel 2010, i risultati erano in negativo di circa un miliardo all'anno. I debiti nei confronti del Fondo AVS erano di 15 miliardi.

Le misure hanno quindi portato fino al 2017 a una diminuzione del debito di 4,7 miliardi, sottolinea l'UFAS. L'anno scorso non si è però potuto registrare alcun nuovo miglioramento in questo senso.

Le rendite AI nel 2018 sono state 248'000, ovvero 1000 in meno rispetto all'anno precedente. Si sono registrate più uscite che entrate dal sistema di rendita, e questo in particolare a causa del raggiungimento dell'età AVS.

Le nuove rendite sono rimaste stabili a 15'400, mentre sono aumentate le misure per l'integrazione professionale. In totale sono state 433'000 le persone a beneficiare di prestazioni dell'AI.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
18 min
BNS, i tassi negativi sono «sempre necessari»
La Banca nazionale svizzera ha ribadito oggi la propria disponibilità a intervenire all'occorrenza sul mercato dei cambi, che «rimane fragile»
VAUD
32 min
Non sa abbastanza bene il tedesco: 22enne romando escluso da Swisscoy
Il centro di competenza dell'Esercito non indicava alcun livello minimo per accedere alla formazione: «È per non scoraggiare nessuno»
SVIZZERA
2 ore
Ecco il primo rifugiato con un impiego fisso presso La Posta
L'azienda descrive così Henok Afewerki: «Da ragazzo dal futuro incerto a collaboratore della logistica con ottime prospettive»
FOTO
SAN GALLO
3 ore
Ne hanno fatto esplodere un altro
Preso di mira la notte scorsa un bancomat a Sevelen. I danni ammontano a circa 100mila franchi
SVIZZERA
3 ore
Svizzeri in vacanza? Sicurezza e prossimità
Il TCS ha elencato una serie di consigli per le vacanze all’estero
ZURIGO
3 ore
«Mentre camminavo la scarpa ha iniziato a squagliarsi da sola»
L'incredibile vicenda accaduta a una zurighese. La colpa sarebbe del dispositivo antitaccheggio nella suola, per gli esperti però è un enigma
SVIZZERA
3 ore
Preferenza indigena e obbligo d'annuncio: «Raccontiamola giusta»
Lorenzo Quadri interpella il Consiglio federale chiedendo di fare luce sulla reale efficacia della misura implementata nel 2018
GINEVRA
4 ore
È il grande giorno del Léman Express
La rete - sulla quale circoleranno 240 treni al giorno - viene inaugurata oggi. Fra tre giorni sarà aperta al pubblico
SVIZZERA
5 ore
La ripresa congiunturale? Solo nel 2021
Gli esperti della SECO pronosticano che il PIL continuerà a crescere anche l'anno prossimo (+1,7%) e quello seguente (+1,2%)
SVIZZERA
6 ore
Clorotalonil, scatta il divieto in tutto il Paese
L'UFAG ha revocato l'autorizzazione ai prodotti fitosanitari contenenti il fungicida. L'utilizzo sarà vietato dal prossimo 1° gennaio
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile