Keystone (archivio)
Schneider-Ammann, l'artefice dell'intesa
SVIZZERA
22.05.19 - 11:400

Il libero scambio con l'Indonesia pronto per il Parlamento

Grazie all'intesa, firmata in dicembre Dall'allora consigliere federale Johann Schneider-Ammann, il 98% delle esportazioni elvetiche saranno esentate a medio termine dai dazi doganali

BERNA - L'accordo di libero scambio con l'Indonesia, negoziato dalla Svizzera per conto dell'Associazione europea di libero scambio (AELS), è pronto per l'esame parlamentare: il Consiglio federale ha licenziato oggi il relativo messaggio. Grazie all'intesa, firmata in dicembre a Giacarta dall'allora consigliere federale Johann Schneider-Ammann, il 98% delle esportazioni elvetiche saranno esentate a medio termine dai dazi doganali.

Durante i negoziati ha fatto parecchio discutere in Svizzera la questione relativa all'olio di palma. Questo prodotto è controverso dal punto di vista ecologico e rappresenta una concorrenza per l'olio di colza nostrano.

Al momento della firma dell'accordo, il Consiglio federale aveva sottolineato come Berna accorderà all'olio di palma sconti doganali «compatibili con il mercato nel quadro di contingenti che non mettono a rischio la produzione interna di oli vegetali».

L'accordo prevede anche impegni relativi al rispetto di convenzioni multilaterali in materia di lavoro e ambiente, e una disposizione specifica intesa a garantire una produzione sostenibile dell'olio vegetale scambiato, che concerne di fatto l'olio di palma.

Il trattato prevede inoltre disposizioni in materia di investimenti, protezione della proprietà intellettuale, eliminazione di ostacoli non tariffari al commercio - anche per quanto riguarda le misure sanitarie e fitosanitarie -, concorrenza, agevolazione degli scambi, commercio e sviluppo sostenibile nonché cooperazione economica.

Con un volume commerciale di circa 830 milioni di franchi all'anno (esclusi metalli preziosi, pietre preziose e semipreziose, oggetti d'arte e di antiquariato), l'Indonesia - 260 milioni di abitanti - è uno dei principali partner economici della Svizzera nell'Asia sudorientale. Alla fine del 2016 la Banca nazionale svizzera registrava un volume di investimenti diretti svizzeri in Indonesia pari a 6,9 miliardi di franchi.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
21 min

Asilo, i rifugiati arrivati nel 2015 costeranno un miliardo di franchi ai comuni

Per alcuni di essi questo comporta un aumento della spesa sociale e si rischia di dover aumentare le imposte

SONDAGGIO
SVIZZERA
1 ora

«I prodotti di Wish sono pericolosi»

Lo sostiene il Forum dei consumatori sulla base di test effettuati su diversi articoli. Si rileva anche la presenza di sostanze cancerogene

SVIZZERA
1 ora

Calmy-Rey: «Rinegoziare l'accordo quadro e aumentare la somma destinata all'Ue»

«La situazione di stallo può essere superata, ma occorre prendersi il tempo per trovare un consenso interno, questo è decisivo» ha dichiarato l'ex consigliera federale

ZURIGO
4 ore

«Mi hanno detto che mia madre è stata accoltellata»

Giovedì sera in un appartamento è stato trovato il corpo della donna. La polizia presume si tratti di omicidio

SVIZZERA
6 ore

«Non voglio tornare all'inferno»

Il giovane iraniano Farshad Ghane è fuggito in Svizzera dopo la persecuzione subita in Patria per essersi convertito al cristianesimo. Ora dovrà tornarci. Ma migliaia di persone vogliono impedirlo

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile