Immobili
Veicoli
Keystone
SVIZZERA
19.05.19 - 12:000

«Il capo dell'esercito? Potrebbe anche essere una donna»

Lo sostiene Viola Amherd che si dichiara aperta all'idea: «Il sesso in queste cose non c'entra, dev'essere semplicemente la migliore»

BERNA - La ministra della difesa Viola Amherd, prima donna ad occupar questa carica, è "aperta" all'idea di una candidatura femminile alla testa dell'esercito svizzero. «Se nomino una donna, non sarà a causa del suo sesso, ma perché è la migliore».

In un'intervista al domenicale "Le Matin Dimanche" Amherd rileva che c'è una «chiara mancanza di donne tra i quadri dell'esercito». La sfida è quindi quella di «suscitare vocazioni». Quanto all'estensione della leva obbligatoria alle donne, «dobbiamo essere aperti a questo problema», osserva la consigliera federale.

«Non voglio escludere nessuna opzione», perché «dobbiamo trovare soluzioni per far fronte alla carenza di effettivi nell'esercito». Ma «prima di rendere l'esercito obbligatorio per le donne, bisognerà fare grandi passi avanti nella parità salariale», afferma Viola Amherd a meno di un mese dallo sciopero delle donne del 14 giugno.

Lei stessa non parteciperà alla protesta, visto che quel giorno è in programma una riunione del governo. «Se quel giorno mancano tre donne, è come lasciare che siano quattro uomini a decidere tutto... È troppo pericoloso».

Philippe Rebord, 61 anni, attuale capo dell'esercito, ha di recente annunciato le dimissioni per la fine dell'anno a causa di problemi di salute. Per trovare un successore il Consiglio federale ha istituito una commissione di selezione.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
4 ore
Covid-pass aggiornato? Ora non ci si dovrà più mettere il dito
Niente più verifica manuale, ora l'app Covid Certificate esegue il refresh automaticamente.
SVIZZERA / MONDO
6 ore
«Vaccinare il mondo per fermare la pandemia»
Il messaggio del segretario generale dell'Onu Antonio Guterres al WEF di Davos.
SVIZZERA
8 ore
Sostegno al 2G, ma solo sino a fine febbraio
Le risposte dei cantoni alla consultazione federale sui provvedimenti anti-coronavirus
ZURIGO
9 ore
Quadruplicati gli attacchi di panico, gli esperti sono preoccupati
Depressione, ansia e paura: sono tutte conseguenze della pandemia, che colpiscono in particolare i giovani.
SVIZZERA
9 ore
Quarantene e test di massa? Da rivedere: «Omicron è come un incendio»
Anche gli scienziati hanno dei dubbi sul contact tracing. E sono ottimisti: il picco è vicino
GINEVRA
10 ore
Investita sulla pista da sci, muore a 5 anni
La piccola, residente a Ginevra, è stata travolta a Flaine, stazione sciistica situata in Alta Savoia.
GRIGIONI
11 ore
Gastronomia, quasi una irregolarità su quattro
In diversi casi è stato riscontrato un mancato rispetto delle disposizioni microbiologiche.
SVIZZERA
11 ore
Oltre 67mila contagi e 30 morti nel weekend svizzero
Ancora in aumento i pazienti ricoverati a causa del virus, che occupano ora l'8,1% dei posti letto complessivi.
ZURIGO
14 ore
Zurigo chiama alla cassa gli altri Cantoni per i pazienti Covid
Il 10-15% di quelli ricoverati nelle strutture zurighesi proviene da altre regioni del paese
SVIZZERA
16 ore
«Un generale dell'elettricità? Non siamo in guerra»
SImonetta Sommaruga rifiuta l'idea proposta dall'UDC: «Ognuno si assuma le proprie responsabilità».
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile