TiPress - foto d'archivio
SVIZZERA
16.05.19 - 16:280

Rapporti con l'UE: le indennità ai disoccupati preoccupano l'UDC

Stando al Consiglio federale la Svizzrea non è obbligata, ma si può tuttavia presumere che l'UE e i suoi Stati membri esigano da Berna il recepimento del regolamento rivisto

BERNA - La Svizzera avrebbe molto da perdere se l'UE modificasse le regole riguardanti le indennità dei disoccupati frontalieri. Ne è convinto il gruppo UDC che ha inoltrato una mozione sul tema. Dal canto suo, il Consiglio federale non può far nulla a questo stadio, visto che i Paesi europei non sono riusciti a trovare un'intesa sulla riforma. L'ultima parola spetta comunque al Parlamento e, se del caso, al popolo, spiega il Governo.

L'Unione democratica di centro ha depositato diversi interventi parlamentari, al quale oggi l'esecutivo ha dato risposta. Stando al Consiglio federale, spetterà alle future presidenze dell'UE proseguire i lavori di revisione del regolamento relativo al coordinamento dei sistemi di sicurezza sociale.

Non esiste al momento ancora una versione definitiva della riforma, ma tutti i testi proposti dalle istanze europee prevedono che le indennità di disoccupazione verrebbero versate dall'ultimo Stato d'impiego dei frontalieri e non da quello di residenza. Stando alle stime della Segreteria di Stato dell'economia, questo cambiamento costerà diverse centinaia di milioni di franchi alla Svizzera.

Prematuro - Tramite la mozione, il gruppo UDC vorrebbe obbligare il Governo ad indicare sin da oggi a Bruxelles che Berna non adotterà il cambiamento di responsabilità. Per l'esecutivo, invece, in assenza della versione definitiva del testo, non è possibile conferire un mandato di negoziazione alla delegazione svizzera presso il comitato misto dell'Accordo di libera circolazione delle persone.

Stando al Consiglio federale, «la Svizzera non è di fatto tenuta a recepire una nuova regolamentazione. Si può tuttavia presumere che l'UE e i suoi Stati membri esigano da Berna il recepimento del regolamento rivisto». L'esecutivo precisa che «esaminerà la questione dell'eventuale recepimento a tempo debito. Considerando la portata e le ripercussioni che implica, l'accettazione del recepimento sarà probabilmente di competenza dell'Assemblea federale (con un'eventuale possibilità di referendum)».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore
Non c'è mai stato un inverno caldo come questo
Lo sostengono, dati alla mano, MeteoSvizzera: «Una tendenza che probabilmente continuerà anche in futuro»
FOTO
ARGOVIA
18 ore
Würenlingen ricorda l'attentato di 50 anni fa con 47 morti
Durante la commemorazione sono state deposte corone di fiori e accese 47 candele
FOCUS
19 ore
Crypto, un Grande Fratello tutto svizzero
Tutto quello che c’è da sapere su uno spionaggio internazionale che vede coinvolta una società di Zugo
SVIZZERA
20 ore
Erano sulla nave MS Westerdam, svizzeri in quarantena
I test iniziali sui passeggeri erano risultati negativi, ma un'americana si è ammalata. Segreti i cantoni di provenienza
SVIZZERA
22 ore
«Il roaming è una truffa, è il momento di intervenire»
Lo chiede l'associazione dei consumatori, che vorrebbe limiti massimi di prezzo fissati dal Consiglio federale
SVIZZERA / CINA
23 ore
Tornano altri cinque svizzeri, poi la quarantena
Con loro anche due parenti cinesi. Il periodo di isolamento contro il coronavirus lo faranno sul nostro territorio
SVIZZERA
23 ore
Due reclute su 10 fuori dal militare per ragioni mediche
Le persone soggette all'obbligo di leva che sono state rimandate per vari motivi sono state 1580.
SVIZZERA
1 gior
UPC taglia 160 posti di lavoro in Svizzera
Si tratta del 10% della forza lavoro complessiva.
TURGOVIA
1 gior
Un altro rapinatore mascherato si aggira per Kreuzlingen
L'uomo ha colpito ieri sera un distributore di benzina ed è fuggito con il bottino
FOTO
SVIZZERA
1 gior
I cuochi dell'esercito svizzero sono i migliori al mondo
Lo Swiss Armed Forces Culinary ha vinto l'oro alle Olimpiadi di Stoccarda
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile