Keystone (archivio)
SVIZZERA
15.05.19 - 11:510

La sicurezza dei dispositivi medici «va migliorata»

Il Consiglio federale ha deciso di agire in seguito allo scandalo delle protesi al seno in silicone difettose

BERNA - La qualità e la sicurezza dei dispositivi medici, come le protesi mammarie e alle anche, va migliorata. Ne è convinto il Consiglio federale che oggi ha posto in consultazione una revisione dell'ordinanza relativa ai dispositivi medici e di quella sulle sperimentazioni cliniche.

La necessità di agire è emersa in seguito allo scandalo delle protesi al seno in silicone difettose. Dubbi sono stati sollevati sui sistemi di verifica e in tutta Europa sono stati inaspriti i meccanismi di controllo dei dispositivi medici.

Le nuove disposizioni giuridiche, che si rifanno a quelle europee in materia, prevedono di rafforzare le esigenze regolamentari per tutti gli attori del settore. Lo scopo finale è migliorare il livello di sicurezza per i pazienti. Nel contempo si dovrà continuare a garantire l'accesso dei fabbricanti svizzeri al mercato europeo, si legge in una nota governativa odierna.

I fabbricanti dovranno così provare in modo più rigoroso l'utilità e l'adeguatezza dei prodotti ad alto rischio. Per farlo dovranno basarsi su studi clinici. La vigilanza sul mercato da parte di Swissmedic, l'Istituto svizzero per gli agenti terapeutici, sarà rafforzata.

Con una identificazione chiara di tutti i prodotti si potrà inoltre assicurare la completa tracciabilità. Il pubblico potrà informarsi tramite una banca dati europea centralizzata.

L'adeguamento del diritto sugli agenti terapeutici si svolgerà a tappe e sarà coordinato con i termini transitori dell'Unione europea. Il 22 marzo scorso il Parlamento ha adottato le modifiche necessarie per la legge sugli agenti terapeutici e la legge sulla ricerca umana. Tocca ora al diritto di esecuzione, con la revisione delle relative ordinanze, precisa ancora il Governo. Le modifiche dovrebbero entrare in vigore dal 2020.

Significativo fattore economico - In Svizzera sono attive circa 1400 aziende in questo settore per complessivi 58'000 posti di lavoro. Il 75% della produzione viene esportato, di cui quasi la metà nell'Ue.

I dispositivi medici comprendono un'ampia gamma di prodotti. Ne fanno parte non solo le protesi impiantabili, ma anche oggetti semplici come cerotti, materiali per medicazione o termometri clinici, ausili quotidiani come occhiali, lenti a contatto, apparecchi acustici e deambulatori, sfigmomanometri o dispositivi per la misurazione della glicemia, fino alle apparecchiature tecnologiche negli studi medici e negli ospedali (p. es. tomografo computerizzato, robot chirurgico).

Tra i dispositivi medici si annoverano anche i test di laboratorio per la diagnosi medica (strumenti diagnostici in vitro). Secondo stime internazionali, attualmente in Svizzera e nello Spazio economico europeo sono in commercio oltre 500'000 dispositivi diversi.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SAN GALLO / TURGOVIA
3 ore

8 colpi e 800'000 franchi di bottino, catturato l'uomo mascherato

Davanti alla procura il 26enne ha confessato di essere l'artefice delle varie rapine compiute ai danni di banche e distributori di benzina nella Svizzera orientale negli ultimi anni

SVIZZERA
3 ore

Roger e Xenia non hanno fatto pubblicità occulta

La Commissione svizzera per la lealtà ha risposto al reclamo presentato dall'associazione svizzero-tedesca di protezione dei consumatori

FOTO
ZURIGO
4 ore

Esperimenti sui cani, l'Uni si difende: «Non sapevamo nulla»

La ZHAW di Zurigo dichiara di non essere a conoscenza dei test effettuati in un laboratorio tedesco che agiva su mandato di un'azienda farmaceutica che collaborava con la scuola: «Test inaccettabili»

SVIZZERA
5 ore

Quasi 40'000 firme contro il 5G

Una petizione che chiede una moratoria sullo sviluppo della tecnologia mobile è stata depositata oggi presso il Dipartimento federale delle comunicazioni

SVIZZERA
6 ore

Deal o No-Deal: la Svizzera è preparata alla Brexit

Cinque accordi sono stati elaborati con il Regno Unito che verrebbero applicati a partire dal momento in cui le intese bilaterali tra Berna e Londra non saranno più valide

SAN GALLO
7 ore

Quella fattoria è fuori dal mondo, anche per la Posta

Nell'estate 2016, il gigante giallo aveva informato un contadino che non gli avrebbe più consegnato pacchi e lettere al domicilio. L'uomo ha fatto ricorso, invano.

LUCERNA
9 ore

Maxi tamponamento in galleria, nove feriti

In tutto sono una decina i veicoli coinvolti nell'incidente avvenuto stamattina nel tunnel di Eich

SVIZZERA
9 ore

Le banconote svizzere non piacciono ai falsari

Il 2018 si è rivelato un anno record, con sole 1200 banconote false rilevate in totale, dal valore nominale di 208'140 franchi. Nel 2001 il valore si attestava a oltre 65 milioni di franchi

ZURIGO
10 ore

Siringhe insanguinate per strada: «A Zurigo non è inusuale»

La polizia cittadina non risulta sorpresa da un ritrovamento vicino a una scuola. Se ne trovano sempre di più. Il consiglio? Buttarle

SVIZZERA
13 ore

Black Friday: un giorno di vacanza per fare shopping

Per la caccia all’affare molti prevedono di spendere tra i 100 e i 300 franchi. Solo il 25% degli acquisti viene fatto online

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile