Keystone (archivio)
SVIZZERA
22.04.19 - 21:130

Cassis in Uruguay seguendo le orme dell'artista ticinese Martino Perlasca

Durante la sua prima visita ufficiale, il consigliere federale ha tenuto un discorso nella cattedrale di San José

BERNA - Il consigliere federale Ignazio Cassis si trova in America del Sud per la sua prima visita ufficiale. Oggi, il ministro degli esteri ha tenuto un discorso nella cattedrale di San José, in Uruguay, decorata con opere dell'artista ticinese Martino Perlasca.

Quattro tele della Cappella decorata dal Perlasca, raffiguranti degli Angeli con i simboli della Passione di Cristo e le dodici tele ritratti degli Apostoli, furono eseguite a Lugano e trasportate via nave in Uruguay. Per Cassis si ratta di un esempio del durevole legame tra la Confederazione e l'Uruguay.

Il consigliere federale, nel suo discorso, ha poi ricordato i progetti in corso sostenuti dalla Confederazione per l'identificazione delle opere dell'artista ticinese nel Club Uruguay e nella Sala Verdi a Montevideo. In quest'ultima sala alcune studentesse della Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI) stanno partecipando al restauro dei dipinti murali.

Il capo del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) ha poi rivolto un pensiero anche al Ticino, dove «molti artisti e architetti hanno trovato fonte di ispirazione». Cassis nel corso del suo soggiorno in Uruguay si è recato anche a Nueva Helvecia, città fondata da immigrati prevalentemente svizzeri. Nei prossimi giorni dovrebbe inoltre incontrare membri di comunità svizzere in Cile e Brasile.

Il ministro degli esteri durante il suo viaggio in America del Sud affronterà anche questioni economiche e politiche con partner importanti quali Uruguay, Cile e Brasile. Attualmente l'Associazione europea di libero scambio (AELS), alla quale appartiene anche Berna, sta negoziando un accordo di libero scambio proprio con il mercato comune dell'America meridionale (MERCOSUR), di cui Brasile e Uruguay sono membri fondatori. Sono inoltre inoltre in corso con il Cile colloqui su una modernizzazione dell'accordo di libero scambio.

Commenti
 
Tato50 3 mesi fa su tio
Beh, magari qualche scambio reciproco ci potrebbe scappare, sia a nostro favore che nelle Nazioni che visiterà. Dovranno però quest'ultimi risolvere qualche "problemino" in casa loro e non sarà cosa facile !!
vulpus 3 mesi fa su tio
Viene di istinto fare il commento su cosa ci va a fare in questi paesi. Sarebbe invece molto più interessante sapere come vengono scelti i paesi da visitare, quali motivazioni, e quali risultati. Per il cittadino normale verrebbe da dire che i paesi da intrattenere sono quelli problematici, dai quali arrivano poi gli emigranti economici, cercare soluzioni affinchè possano rimanere nei loro paesi e contribuire alla loro crescita per esempio.
lo spiaggiato 3 mesi fa su tio
Ewwai Ignazio... :-)))))
beta 3 mesi fa su tio
Se resta a Berna a scaldare la sedia , almeno non fa danni ???
seo56 3 mesi fa su tio
Questo ha trovato la cuccagna....
LAMIA 3 mesi fa su tio
I problemi sono in Svizzera e nel Ticino che tanto ha voluto un consigliere federale ! Basta vacanze qua e là nel mondo a spese del popolo
Galium 3 mesi fa su tio
@LAMIA Vacanze?! Ma che cosa dovrebbe fare il responsabile degli Affari Esteri? Restare sempre a Berna a scaldare la sedia?
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
VAUD / BASILEA CITTÀ
1 ora

Bimbo ucciso con una pugnalata, la 75enne resta in carcere

Respinto il ricorso a causa del rischio di recidiva

SVIZZERA
2 ore

Sempre più stress sul posto di lavoro: «Emotivamente esausti»

Tale fenomeno è particolarmente accentuato per i lavoratori con meno di 30 anni

SVIZZERA
3 ore

Sei in assistenza? Il tuo nome sarà pubblico

Il Parlamento discuterà la proposta il prossimo autunno. Il deputato PS Cédric Wermuth si dice contrario: lo Stato, secondo lui, deve proteggere le persone meno abbienti

BERNA / FRANCIA
3 ore

Svizzero in vacanza muore dopo un salto nel fiume

Fatale un salto da 15 metri d'altezza. L'uomo è stato ritrovato sul fondale dopo due ore di ricerche

BERNA
4 ore

PC-7 precipitato sullo Schreckhorn: «Fu un errore umano»

Chiarita la causa dell’incidente. Non essendo sopravvissuto il pilota, il procedimento non avrà alcun seguito

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile