Keystone
La consigliera federale a Romanshorn
SVIZZERA
29.03.19 - 13:340

«L'iniziativa sulla limitazione sarebbe una Brexit Svizzera»

Karin Keller-Sutter ha tracciato oggi un primo bilancio dopo tre mesi trascorsi in Governo, insistendo sul rinnovamento dell'alleanza delle forze favorevoli alla via bilaterale

ROMANSHORN - La consigliera federale Karin Keller-Sutter ha tracciato oggi a Romanshorn (TG) un primo bilancio dopo tre mesi trascorsi in Governo. Tra i temi che pone al centro del suo lavoro «la sicurezza e i posti di lavoro». A questo proposito la ministra del PLR ritiene che l'accettazione dell'"Iniziativa sulla limitazione" dell'UDC sarebbe una "Brexit Svizzera".

Per impedire questo scenario, secondo Keller-Sutter, occorre rinnovare l'alleanza delle forze favorevoli alla via bilaterale, il che è possibile soltanto con un accordo tra le parti sociali. «In gioco ci sono 860'000 impieghi in Svizzera», ha dichiarato.

Per l'occasione Keller-Sutter ha invitato i media sul battello a motore Säntis attraccato al porto di Romanshorn, sul lago di Costanza. Il luogo è stato scelto non a caso, perché dista due ore da Berna e la ministra ha voluto sottolineare come la diversità delle regioni, dei cantoni e delle lingue sia un punto di forza della Svizzera. A volte, nella città federale ci si dimentica di ciò, ha aggiunto.

Minaccia jihadista - La sicurezza della Svizzera è piuttosto elevata, come dimostrano i recenti dati sulla statistica criminale di polizia, ha rilevato la consigliera federale. Tuttavia, secondo Keller-Sutter, di fronte alla costante minaccia dello jihadismo si pongono continuamente nuove questioni in materia di sicurezza, in particolare per quanto riguarda la prevenzione, la sorveglianza e il perseguimento penale.

Per questo motivo, d'intesa con i Cantoni, la ministra di giustizia e polizia sta facendo valutare ulteriori misure, ad esempio la possibilità di adottare provvedimenti restrittivi della libertà per i terroristi che hanno scontato la loro pena e continuano a costituire una minaccia.

Keller-Sutter ha inoltre rilevato che occorre sfruttare tutte le possibilità di revocare la cittadinanza alle persone con la doppia nazionalità. Insieme, ai Cantoni, le autorità federali intendono anche provvedere a migliorare l'esecuzione degli allontanamenti. «Ma è chiaro che, nel farlo, la Svizzera rispetterà il diritto vigente, sia quello nazionale che quello internazionale», ha ribadito la sangallese.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Mat78 1 anno fa su tio
Cara Keller-Sutter, l'accordo quadro è la morte della sovranità del popolo svizzero. Abbiate almeno il coraggio di dirlo. Vogliamo continuare ad avere un alto livello di benessere o rischiare qualcosa per restare liberi in casa nostra? Da svizzero non ci penso neanche un momento su quale sia la risposta giusta... Ma del resto nel periodo storico in cui viviamo, dove a volte meno del 50% degli aventi diritto vanno a votare, l'importante è avere la pancia piena, le vacanze, l'ultimo modello di telefonino, ecc. e fa poi nulla se non siamo più padroni di farci le leggi in casa nostra (leggi che devono disciplinare le regole di casa nostra, non di casa degli altri). Quindi se poi perderemo libertà e sovranità ce lo saremo meritato. Peccato che quando ce ne renderemo conto, sarà troppo tardi per tornare indietro, ed i nostri nonni si rivolteranno nella tomba, vergognandosi di quello che siamo diventati noi svizzeri...degli europei sottomessi qualunque...
Galium 1 anno fa su tio
@Mat78 La Signora Keller-Sutter ha ragione. È assurda la contrapposizione tra benessere e indipendenza. Nessuno fra i paesi europei ha perso la propria libertà, e tanto meno la Svizzera per effetto dei bilaterali. Non ci si può ancorare a una posizione nazionalista superata dalla storia, tipica di paesi autoritari e causa in passato di guerre disastrose. Non so se i nostri nonni si rivolteranno nella tomba, ma sicuramente ci malediranno i nostri discendenti se lasceremo loro un paese chiuso e arroccato su se stesso. Questo indipendentemente dal grado di benessere.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
12 ore
La Champions nei bar è a rischio di denuncia
Dalla stagione 2021/22 le partite saranno su pay tv. Ma la diffusione di Teleclub negli esercizi pubblici è illegale
VAUD
16 ore
A Morges sospeso il bike sharing a causa dei vandalismi
Si parla di danni per decine migliaia di franchi, almeno 300 bici danneggiate, PubliBike: «Comportamento inspiegabile
FRIBURGO
17 ore
Incidente mortale a Marly
Deceduto l'automobilista 79enne. Un pedone è rimasto leggermente ferito
SVIZZERA
17 ore
Pur di non indossare la mascherina mi faccio il certificato medico
Andare dal medico per chiedere la dispensa. Un fenomeno che sta prendendo piede.
SVIZZERA
19 ore
104 nuovi contagi in Svizzera
Sei le persone finite in ospedale. Nessun decesso nelle scorse ore. 
FOTO E VIDEO
VAUD
19 ore
Dal Poli di Losanna una navicella per pulire lo spazio dai detriti
C'è già l'accordo con l'Agenzia spaziale europea per il lancio di ClearSpace-1 nel 2025
Foto e Video
BASILEA CAMPAGNA
21 ore
Un inferno di fuoco distrugge un'intera area industriale
Difficoltà da parte dei pompieri a domare le fiamme. Diversi locali pericolanti. Enorme dispositivo di uomini sul posto
SVIZZERA
22 ore
Julius Bär aumenta l'offerta per i clienti molto facoltosi
Creata una particolare unità che offrirà investimenti al di fuori dell'attività borsistica tradizionale
SVIZZERA
22 ore
I disoccupati svizzeri monteranno pannelli solari?
L'indagine della Fondazione svizzera dell'energia: il fotovoltaico può creare 14mila posti di lavoro
FOTO E VIDEO
BASILEA CAMPAGNA
1 gior
Complesso industriale in fiamme a Laufen
Un testimone afferma di aver udito cinque esplosioni in contemporanea
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile