Keystone - foto d'archivio
GINEVRA
13.03.19 - 07:510

PS sui suoi passi nella riforma della fiscalità

Una maggioranza dei delegati ha ritenuto che le perdite fiscali per il Cantone sarebbero troppo grandi

GINEVRA - Il Partito socialista ginevrino ha respinto ieri sera, nel corso di un'assemblea generale, l'accordo che aveva concluso con la destra sulla riforma cantonale della fiscalità delle imprese. Lo scorso 17 gennaio, in un'altra assemblea generale, si era espresso in senso opposto.

Con 89 voti contro 72, il PS di Ginevra invita ormai a votare "no" il 19 maggio all'applicazione cantonale della riforma fiscale e del finanziamento dell'AVS (RFFA), sulla quale il popolo svizzero sarà chiamato ad esprimersi lo stesso giorno e che il PS ginevrino raccomanda pure di respingere. Una maggioranza dei delegati ha ritenuto che le perdite fiscali per il Cantone sarebbero troppo grandi.

Contrariamente a quanto deciso ieri sera, l'assemblea generale del 17 gennaio aveva approvato l'accordo negoziato dal PS con la destra nella commissione fiscale del Gran Consiglio, il quale l'ha adottato in seduta plenaria il 31 gennaio. Al momento del voto parlamentare, 11 dei 17 deputati socialisti si erano astenuti e avevano esortato il comitato direttivo del partito a rivedere il suo appoggio.

L'accordo ginevrino prevede un'aliquota d'imposta del 13,99%. Quale contropartita, il freno ai deficit verrebbe sospeso, in modo regressivo, durante otto anni. Sono inoltre previste compensazioni sotto forma di sussidi.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SONDAGGIO
SVIZZERA
6 ore

I bus a lunga percorrenza vogliono conquistare la notte

Stentano a decollare i collegamenti nazionali introdotti nel giugno del 2018

FOTO E VIDEO
ZUGO
7 ore

Il re della lotta è Christian Stucki

Il 34enne bernese ha superato in finale il "padrone di casa" Joel Wicki. La tre giorni di Festa federale è stato un successo, anche di pubblico: oltre 420'000 gli appassionati presenti

VALLESE
12 ore

Incidente aereo sul Sempione, tre morti

Il Piper era decollato da un aeroporto vodese e avrebbe dovuto atterrare in Italia. Tra le vittime pure un neonato

SVIZZERA
13 ore

Quando i treni bruciano il rosso

Nel 2018 sono stati ignorati 363 segnali ferroviari: si tratta di un record

ZURIGO
13 ore

14enne ruba un'auto e se ne serve in piena notte

Con l'adolescente viaggiavano due 15enni. Inutile il tentativo di fuggire a un controllo di polizia

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile