Keystone
SVIZZERA / REGNO UNITO
25.02.19 - 15:590

Brexit, firmato l'accordo tra Berna e Londra

Grazie all'intesa sottoscritta oggi, i cittadini elvetici e britannici conserveranno i diritti acquisiti in base all'Accordo sulla libera circolazione

BERNA - Anche dopo l'uscita del Regno Unito dall'UE, Svizzera e Gran Bretagna garantiranno ai loro cittadini i diritti odierni. Il segretario di Stato elvetico Mario Gattiker e il suo omologo britannico Christopher Heaton-Harris hanno firmato oggi a Berna un accordo in tal senso.

La firma odierna si inserisce nel quadro della strategia "Mind The Gap" del Consiglio federale che si prefigge di mantenere ed eventualmente estendere i diritti e gli obblighi vigenti con il Regno Unito anche dopo la Brexit. Grazie all'intesa sottoscritta oggi, i cittadini elvetici e britannici (circa 80'000) conserveranno i diritti acquisiti in base all'Accordo sulla libera circolazione delle persone tra la Svizzera e l'UE (ALC).

L'accordo si applica alle persone che soggiornano nell'altro Stato in virtù dell'ALC e i diritti conferiti saranno validi a titolo permanente, precisa la Segreteria di Stato della migrazione (SEM) in in una nota odierna. Esso consentirà anche il proseguimento dei servizi forniti da imprese e indipendenti con sede nella Confederazione o nel Regno Unito. Oltre al diritto di soggiorno, l'intesa disciplina anche i diritti alle prestazioni delle assicurazioni sociali nonché il riconoscimento delle qualifiche professionali.

L'accordo, approvato dal Consiglio federale il 19 dicembre 2018, entrerà in vigore non appena l'ALC non sarà più applicabile tra la Svizzera e la Gran Bretagna, quindi dopo la fine del periodo transitorio concordato tra l'UE e il Regno Unito (presumibilmente il primo gennaio 2021).

Stando alla SEM, perché il periodo transitorio sia attuato occorre che Bruxelles e Londra ratifichino l'accordo sul ritiro della Gran Bretagna dall'UE. In caso di mancata ratifica di questa intesa, l'accordo firmato oggi tra la Svizzera e il Regno Unito entrerà in vigore il giorno successivo alla Brexit, ossia verosimilmente il 30 marzo 2019.

Ulteriore passo - Come detto, la firma odierna rappresenta un ulteriore passo nella strategia "Mind The Gap" del Consiglio federale. In questo contesto la Svizzera ha già siglato con il Regno Unito quattro accordi bilaterali sul commercio, il trasporto stradale, le assicurazioni e il trasporto aereo.

Inoltre tra Berna e Londra proseguono le discussioni in vista della firma di un accordo di durata determinata per codificare la situazione dei cittadini dei due Stati che, dopo l'eventuale "uscita non ordinata" del Regno Unito dall'UE, desiderano svolgere un'attività lucrativa nell'altro Paese. «Grazie a questo accordo intendono ammortizzare le conseguenze indesiderate del drastico venir meno della libera circolazione delle persone», sottolinea la SEM.

Indipendente da questi sforzi e in caso di una Brexit senza accordo, il Consiglio federale ha già deciso di creare un contingente temporaneo separato di 3'500 unità destinato ai cittadini britannici che desiderano entrare in Svizzera per esercitare un'attività lucrativa. Tale contingente includerà 2'100 lavoratori con permesso di soggiorno (B) e 1'400 con permesso di soggiorno di breve durata (L).

Keystone
Guarda le 3 immagini
Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
8 ore
Sparatoria nel sottopassaggio, una persona in ospedale
Non è chiaro se l'uomo armato sia ancora a piede libero o se sia già stato assicurato alla giustizia
GINEVRA
10 ore
Quelle munizioni in fondo al Lemano che preoccupano
Si parla di centinaia di tonnellate, depositate dalla società Hispano-Suiza negli anni '50 e '60
SVIZZERA
10 ore
Bocciata l'estradizione, ma resterà in cella a Sion
L'uomo, cittadino cinese, è stato arrestato in Svizzera a giugno. È nel mirino del Dipartimento di giustizia americano
SVIZZERA
11 ore
Medicinali, una "fattura" record da 7,8 miliardi nel 2018
Nuovo primato per i medicamenti a carico dell'assicurazione di base. L'aumento dal 2010 è stato pari al 46%
SVIZZERA
12 ore
Morte da amianto, la giustizia dovrà riesaminare il caso
Il Tribunale federale ha parzialmente accolto il ricorso della famiglia di un ferroviere, deceduto nel 2004
BERNA
12 ore
Thule richiama alcuni tendalini da camper
Il rischio? Infortunio o lesioni
SVIZZERA
12 ore
I passeggeri svizzeri non sentono l'effetto Greta
Swiss non ha notato cambiamenti, ma riconosce di percepire alcune «preoccupazioni» da parte della clientela
SVIZZERA
12 ore
«Se Cassis dovesse perdere il seggio non mi aspetto una rivolta in Ticino»
La presidente dei Verdi ha annunciato la propria candidatura per il Consiglio federale. Ecco cosa ne pensa il politologo Nenad Stojanovic
SVIZZERA
15 ore
Uccise il fidanzato "Godzilla", condanna confermata
Inizialmente la donna, che invocava la legittima difesa, era stata assolta. Ma aveva sparato due colpi anche quando lui era a terra inerme
ZURIGO
15 ore
Alle porte il Black Friday, fra successo e qualche critica
In controtendenza è stato ideato il Fair Friday, un modo di fare acquisti più ragionato
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile