Keystone
SVIZZERA
23.02.19 - 17:030
Aggiornamento : 17:41

Accordo quadro con l'UE, PLR: «Un sì della ragione»

Il gruppo parlamentare vuole poter continuare sulla via bilaterale

BERNA - Il gruppo parlamentare del PLR approva l'accordo quadro istituzionale negoziato con l'UE. Si tratta di un "sì della ragione" per poter continuare sulla via bilaterale, affermano i vertici per partito.

Ieri e oggi il gruppo PLR alle Camere federali ha tenuto a Engelberg (OW) un seminario sull'accordo quadro. Presente anche uno dei due membri liberali-radicali del Consiglio federale, il responsabile degli affari esteri Ignazio Cassis. L'altro, la ministra di giustizia e polizia Karin Keller-Sutter, ha dovuto alzare bandiera bianca per malattia.

Dopo un'intensa discussione, il gruppo parlamentare si è pronunciato "chiaramente" a favore dell'accordo quadro, ha affermato il capogruppo Beat Walti (ZH) alla stampa. Il PLR non avanza inoltre alcuna richiesta di rinegoziazione.

«Non avrebbe senso dato che l'Unione europea respinge tale eventualità», precisa Walti. «Su alcuni punti, tuttavia, vi è la necessita di avere delle precisazioni, in particolare per quel che concerne la direttiva UE sulla cittadinanza, la tutela dei salari e la clausola ghigliottina».

Le argomentazioni economiche sono state fondamentali per il sì del gruppo PLR, ha sottolineato la presidente del partito e consigliera nazionale Petra Gössi (SZ). Bruxelles è infatti il primo partner commerciale della Confederazione.

I liberali-radicali sono inoltre determinati a salvare la via bilaterale. Quest'ultima protegge dall'adesione all'UE, alla quale il PLR si oppone, ha detto la Gössi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
44 min
«L'America sta vincendo di nuovo, come mai prima»
Donald Trump, intervenuto al WEF di Davos, ha sottolineato come fra i meriti della sua amministrazione ci sia il più basso tasso di disoccupazione di sempre
SVIZZERA
1 ora
Sommaruga: «Il mondo sta bruciando»
Sono state queste le prime parole della Presidente della Confederazione nel suo discorso di apertura della 50esima edizione del WEF
ZURIGO
2 ore
Gli studenti avrebbero potuto cambiare le loro "note"
Un apprendista informatico ha trovato una falla in un programma della sua scuola. Avrebbe potuto permettere agli studenti di manipolare i dati
GRIGIONI
2 ore
Trump arriva a Davos e twitta: «Il numero uno nell'Universo»
Il presidente americano terrà un discorso alle 11.30 davanti ai partecipanti della 50esima edizione del WEF
SVIZZERA
3 ore
Capsule vuote, richiamati due lotti di medicinali
Il problema riguarda il Methylphenidat-Mepha LA 10 mg Depocaps
SAN GALLO
3 ore
Dipendente di un asilo a processo per pedofilia
L'uomo è sospettato di aver abusato sessualmente di tre bambini, il più piccolo dei quali aveva 16 mesi
FOTO E VIDEO
SVIZZERA
5 ore
Trump è arrivato a Zurigo, Greta sale sul palco del WEF
Mentre il presidente Usa si dirige a Davos, l'attivista svedese è già sul piede di guerra: «Tutti parlano di cambiamento climatico ma nessuno fa nulla»
SVIZZERA
5 ore
UBS, frenata dell'utile netto nel 2019
La contrazione su base annua è stata del 4,7%
SVIZZERA
6 ore
La Svizzera non si smentisce: è il miglior Paese dove vivere
Per il quarto anno consecutivo svetta nel Best Countries Report superando Canada e Giappone, ma non è prima in tutto
ITALIA / SVIZZERA
7 ore
Camionista sbaglia strada e finisce in spiaggia
Per liberare il camion cisterna di una ditta argoviese sono dovuti intervenire i pompieri muniti di autogru
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile