Keystone
GRIGIONI
24.01.19 - 17:580

Stop alla doppia imposizione, Svizzera e Ucraina firmano il protocollo

Per l'entrata in vigore occorre ora l'approvazione da parte dei Parlamenti di entrambi gli Stati

DAVOS - La Svizzera e l'Ucraina hanno firmato oggi al Forum economico mondiale (WEF) di Davos (GR) un protocollo che modifica la Convenzione per evitare le doppie imposizioni (CDI) in materia di imposte sul reddito e sul patrimonio. Lo indica in una nota odierna il Dipartimento federale delle finanze (DFF).

Per quanto riguarda l'imposizione dei dividendi, in futuro basterà una quota del 10% anziché del 20% nella società distributrice perché una partecipazione sia considerata qualificata. I dividendi pagati alla banca centrale o agli Stati contraenti saranno imponibili soltanto nello Stato di residenza del beneficiario, precisa il comunicato. Infine, d'ora in poi sarà prelevata un'imposta residua del 5% sia sugli interessi sia sulle tasse di licenza.

Il Protocollo contiene anche una clausola anti-abuso, che si riferisce agli scopi principali dell'accordo o di una transazione e intende prevenire che la CDI sia usata in modo abusivo. Al fine di aumentare la certezza del diritto per i contribuenti, nella Convenzione viene integrata una clausola arbitrale. La CDI include anche una disposizione sull'assistenza amministrativa conforme allo standard internazionale in materia di scambio di informazioni su domanda.

I Cantoni e gli ambienti economici interessati hanno accolto favorevolmente la conclusione del Protocollo. Affinché possa entrare in vigore, esso deve essere approvato dai Parlamenti di entrambi gli Stati.

Commenti
 
pontsort 12 mesi fa su tio
Via libera ai frontalieri ucraini XD
occhiaperti 12 mesi fa su tio
PER FORTUNA C'E IL WEF DAVOS.. POTE PER METTERSI D'ACCORDO E ....... FIRMARE FIRMARE FIRMARE FIRMARE ........
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore
Un accordo con Trump: cosa porterebbe alla Svizzera?
Nell’ambito del WEF Simonetta Sommaruga ha spiegato che la Confederazione è interessata al libero scambio con gli Stati Uniti
BERNA
3 ore
Offre mille franchi a chi gli ha rubato la targa, gliela riportano
Il trentunenne vittima del furto è legato sentimentalmente a quel numero, tanto da non voler denunciare il ladro
ZURIGO
4 ore
«Make Trump small again»
È il messaggio che un cittadino ha scritto a grandi lettere sul suo prato. Nel frattempo il presidente USA è ripartito
FOTO
ZURIGO
6 ore
Proteste contro il WEF: poliziotto ferito da un razzo
Diverse centinaia di persone sono scese in piazza per una manifestazione autorizzata organizzata da giovani socialisti e giovani verdi
BERNA
7 ore
Ruba 106'000 franchi per darli a un truffatore del web
L'impiegata di banca dell'Oberland ha sottratto la cospicua somma dal conto di un buon conoscente. È stata condannata a 24 mesi con la condizionale
URI
9 ore
Resta bloccato sulla funivia, lo salva la Rega
L'impianto di risalita si era fermato verso le 14.45 a causa di un difetto tecnico
SVIZZERA
9 ore
Nestlé riconosciuta responsabile per mobbing ai danni di una manager
La multinazionale non ha messo in atto misure adeguate per proteggere l'ex impiegata
FOTO
SVIZZERA
11 ore
La nebbia ferma Trump, a Kloten in macchina
Partita alle 13.30 da Davos, la carovana di auto ha raggiunto l'aeroporto attorno alle 15.40. L'Air Force One è decollato alle 16.25
ZURIGO
13 ore
Una truffa del falso poliziotto che ha dell'incredibile
Un'anziana si è fatta spillare 80mila franchi e, qualche ora dopo, stava cadendo nel medesimo raggiro
SVIZZERA
13 ore
Coronavirus, Berna seguirà le raccomandazioni dell'OMS
Per ora le autorità sanitarie federali e gli aeroporti svizzeri non hanno adottato misure specifiche in merito virus che ha infettato alcune centinaia di persone, soprattutto in Cina
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile