Tipress
BERNA
16.01.19 - 12:360

Riforma fiscale e finanziamento dell'AVS, si voterà il 19 maggio

La RFFA risponde al Progetto fiscale 17 del Consiglio federale, che doveva sostituire la Riforma III dell'imposizione delle imprese, respinta dal popolo nel febbraio 2017

BERNA - In caso di riuscita dei referendum, la Legge federale concernente la riforma fiscale e il finanziamento dell'AVS (RFFA) nonché il Decreto federale che traspone nella legislazione elvetica il nuovo diritto europeo sulle armi saranno sottoposti a votazione popolare il 19 maggio 2019. Lo ha deciso oggi il Consiglio federale.

Il termine di riuscita dei referendum contro i due oggetti scade domani e la Cancelleria federale informerà in merito, indica il Governo.

La RFFA risponde al Progetto fiscale 17 del Consiglio federale, che doveva sostituire la Riforma III dell'imposizione delle imprese, respinta dal popolo nel febbraio 2017. Si tratta di un compromesso elaborato in Parlamento da PLR, PPD e PS.

Il testo prevede l'abolizione dell'imposizione privilegiata delle holding a altre società internazionali invisa a livello internazionale. I due rami del Parlamento avevano approvato la RFFA durante la recente sessione autunnale delle Camere federali. Dopo la bocciatura da parte del popolo del precedente progetto - la Riforma III dell'imposizione delle imprese - governo e Parlamento hanno inserito una compensazione sociale, destinata a rendere più appetibile la RFFA, in particolare in vista di un'eventuale votazione popolare. In futuro ogni franco di tassazione perso in seguito alla riforma fiscale a livello di Confederazione, Cantoni e Comuni verrà così "compensato" con un franco di finanziamento all'AVS.

Sebbene il termine per la raccolta delle 50'000 firme necessarie alla riuscita del referendum contro la RFFA non sia ancora scaduto, diversi comitati - secondo le loro stesse dichiarazioni - avrebbero già riunito più sottoscrizioni del necessario. Il progetto è contestato tra le altre cose poiché unisce due oggetti distinti. La sinistra si oppone in particolare a nuovi sgravi alle aziende che svuoterebbe le casse pubbliche e al fatto che non venga escluso un futuro innalzamento dell'età pensionabile per le donne, mentre la destra è contraria all'aumento dei prelievi sui salari per rimpolpare le casse dell'AVS.

La trasposizione nella legislazione elvetica della direttiva dell'Unione europea sulle armi mira invece in particolare ad inasprire il possesso e la vendita di quelle semiautomatiche.

Trattandosi di uno sviluppo dell'acquis di Schengen la Svizzera è chiamata ad adeguare la propria legislazione entro maggio 2019 in quanto Paese associato allo spazio Schengen. Se non dovesse farlo, c'è il rischio che la Confederazione venga esclusa da tali accordi.

Denunciando un "dictat" dell'Ue, le associazioni di tiro e l'UDC hanno lanciato un referendum. Secondo loro si tratta di una legge liberticida, iniqua, inutile, pericolosa e antisvizzera

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
LAMIA 1 anno fa su tio
Mi chiedo se non sia ora di cambiare le regole del gioco e che sia il popolo ad eleggere o riconfermare ogni 4 anni i consiglieri federali. MAGARI AVREBBERO PIÙ RISPETTO DEL POPOLO
Danny50 1 anno fa su tio
Quando vogliono sono veloci, specialmente a chinarsi sui desideri UE (fiscalità ) che vuole approfittare di una debole svizzera per favorire Lussemburgo, Irlanda e altri amici.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
APPENZELLO INTERNO
59 min
Lascia la pentola sul fornello, poi esce di casa
È successo in Appenzello Interno a un 80enne, a sventare l'incendio il provvido intervento dei vicini di casa
SVIZZERA
1 ora
Bonus Covid: «scioccante e umiliante» per i cassieri
Per i loro sforzi durante la pandemia, il personale di Aligro ha ricevuto buoni ristorante, a condizioni rigorose.
SVIZZERA
2 ore
Presenza di listerie nel formaggio alle erbe di Gstaad
L'allarme arriva dalla cooperativa casearia che lo produce, il consumo può rappresentare un rischio per la salute
SVIZZERA
3 ore
È boom di biciclette
Le persone le usano non solo per divertimento, ma anche per gli spostamenti di lavoro
GIURA / VAUD
4 ore
La mascherina diventa obbligatoria anche nei negozi
Giro di vite in due cantoni romandi per frenare i contagi. Nel resto della Svizzera locali notturni "osservati speciali"
SVIZZERA
5 ore
La priorità numero uno per le FFS? «La puntualità»
Vincent Ducrot non ritiene che l'obbligo di mascherina dissuada le persone dal prendere i treni
SVIZZERA
6 ore
«Senza mascherina si scende dal treno»
A Berna sono state spiegate le modifiche che entreranno in vigore da lunedì.
SVIZZERA
7 ore
Anche oggi più di 100 nuovi casi
Negli ultimi tre giorni i nuovi contagi sono sempre stati più di 100: ieri 116, mercoledì 137.
VALLESE
8 ore
Collisione fra due treni a Oberwald, alcuni feriti
Un convoglio merci è entrato in collisione con il fianco destro di un treno regionale.
SVIZZERA
8 ore
Turismo pronto al test estivo, ma il Röstigraben blocca i romandi
Se gli svizzerotedeschi si spostano volentieri nelle altre regioni, lo stesso non si può dire dei "cugini" francofoni.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile