TiPress - foto d'archivio
SVIZZERA
11.12.18 - 11:090

CO2: Iniziativa delle Alpi chiede limiti per i camion

Secondo uno studio un camion oggi emette praticamente ancora lo stesso quantitativo di CO2 come 25 anni fa

BERNA - Quanto alle emissioni di CO2 dei camion, non si è mosso nulla: le emissioni di CO2 d’un camion sono ancora praticamente le stesse che nel 1990. È quanto risulta da uno studio dell’ufficio di pianificazione ambientale KBP pubblicato oggi. Jon Pult, Presidente dell’Iniziativa delle Alpi, precisa: «La Svizzera deve finalmente introdurre limiti per il CO2 anche per i camion. Mentre l’UE punta a severi valori-limite per i TIR, nel nostro paese, nella corrente revisione della legge sul CO2, i camion sono completamente trascurati».

Lo studio, realizzato su incarico dell’Iniziativa delle Alpi, dimostra che un camion oggi emette praticamente ancora lo stesso quantitativo di CO2 come 25 anni fa. La ragione: finora non ci sono limiti per il CO2 dei veicoli commerciali pesanti. «In considerazione dei cambiamenti climatici, questo è più che uno scandalo», ha affermato Jon Pult, Presidente dell’Iniziativa delle Alpi, oggi davanti ai rappresentanti dei media a Berna. «I valori-limite per le polveri sottili e gli ossidi d’azoto del traffico stradale delle merci sono stati continuamente inaspriti. Di conseguenza le emissioni di questi inquinanti atmosferici sono diminuite di più dell’80% rispetto all’anno 1990. Per le emissioni di CO2, invece, non si è ottenuto alcun miglioramento», ha spiegato Res Isler, comproprietario dell’ufficio di pianificazione ambientale KBP.

«Non è così che si proteggono le Alpi: l’Iniziativa delle Alpi chiede che siano finalmente introdotti degli obiettivi di riduzione del CO2 emesso dai camion», ha detto Jon Pult. «È un’occasione mancata che il traffico delle merci su strada non sia considerato in Parlamento nella corrente revisione della legge sul CO2. I camion non devono essere esclusi dalla legge sul CO2. Il tempo stringe: per fermare il riscaldamento del clima e rispettare gli obiettivi di riduzione dell’accordo di Parigi, le emissioni di gas a effetto serra devono essere ridotte in tutti i settori».

«L’Empa appoggia una legislazione sul CO2 per i camion», ha detto Christian Bach, Direttore della divisione Sistemi di propulsione per veicoli all’Empa. «I camion che percorrono lunghe distanze sono molto rilevanti per le emissioni di CO2 per via dell’alto chilometraggio. Tecnologie con emissioni ridotte sono disponibili, ma senza norme di legge sono troppo care.»

Dallo studio risulta: con le tecnologie disponibili, nell’arco temporale fra il 2015 e il 2030, il consumo di carburante dei camion potrebbe essere ridotto di più di un terzo.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
20 min
Vertice Putin-Biden, anche la Svizzera sarebbe in lizza
Non si sa ancora quando si terrà ma è già un evento storico, Berna non si sbottona ma...
BERNA
1 ora
Incendio in casa: mamma e cinque bimbi in ospedale
Intervento dei pompieri ieri sra a Pieterlen
SVIZZERA
1 ora
Vaccini e ritardi, la crisi «va gestita da qualcun altro»
Il canton Berna lancia un'esortazione pubblica alla Confederazione. E chiede di esautorare l'Ufsp
ZURIGO
4 ore
La polizia sgombera un party privato con 40 invitati
L'operazione nel cuore della notte a Zurigo. Tutti multati, e denunciati gli organizzatori
SVIZZERA
5 ore
«Bisogna vietare ai circhi di tenere animali selvatici in gabbia»
La richiesta di diverse associazioni animaliste in occasione della giornata nazionale del circo
ZURIGO
7 ore
Decolla per Johannesburg ma dopo due ore riatterra a Zurigo
Problemi tecnici ieri notte per un Airbus che ha volato in tondo sopra alla città prima di tornare sulla pista
SAN GALLO
7 ore
Svolta, ma non vede un ragazzino sui pattini
È successo ieri sera a Grabs (SG), l'11enne è rimasto ferito ed è stato portato via in ambulanza
GRIGIONI
16 ore
Festeggiamenti senza distanze in una scuola grigionese
L'evento con 200-300 allievi ha avuto luogo venerdì mattina nell'aula magna di un istituto di Coira
SVIZZERA
17 ore
Cassis ha messo gli occhi sul vertice Biden-Putin
Il ministro vorrebbe organizzare in Svizzera il possibile incontro tra il presidente americano e quello russo
SVIZZERA
18 ore
Ecco perché all'improvviso il Canada è un paese a rischio
La decisione è stata comunicata dall'UFSP mezz'ora prima che entrasse in vigore
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile