Keystone
SVIZZERA
28.11.18 - 19:190

Niente equivalenza borsistica? «Una ritorsione»

Marco Chiesa depositerà domani a Berna un'interrogazione urgente

BERNA - Le discussioni tra Svizzera e Unione europea al momento non hanno compiuto progressi sufficienti per prolungare il riconoscimento dell'equivalenza borsistica elvetica. È quanto afferma in una lettera il vicepresidente della Commissione europea Valdis Dombrovskis.

Alla luce di queste dichiarazioni il consigliere nazionale Marco Chiesa depositerà domani a Berna un’interrogazione urgente, considerato che «l’eventuale rifiuto del riconoscimento dell'equivalenza da parte delle autorità europee alla Borsa svizzera è a tutti gli effetti di un'inaccettabile misura di ritorsione nei confronti del nostro Paese per la lentezza dei negoziati nell'ambito dell'accordo istituzionale tra la Confederazione elvetica e l'UE».

Ecco le domande dell’interrogazione:

• Corrisponde al vero che il Vicepresidente della Commissione europea ha confermato per iscritto che il riconoscimento dell'equivalenza della borsa elvetica non dev'essere prorogato oltre il mese di dicembre 2018?

• Il CF è ancora fiducioso in una soluzione di questa vertenza?

• Il CF è pronto ad affrontare l’eventuale sospensione del riconoscimento dell’equivalenza della Borsa Svizzera dal 1° gennaio 2019?

• Il CF ha preparato delle contromisure per fronteggiare una tale decisione arbitraria da parte della Commissione europea? Ed è pronto a metterle in atto?

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
siska 1 anno fa su tio
Il primo schiaffone a chi pensava di dettare legge in questo paese e ce ne saranno altri. Ci sono partiti che portano sfortuna e questo é un segnale malgrado il popolo svizzero abbia votato me compresa contro all'autodeterminazione. Ma non basta.
streciadalbüter 1 anno fa su tio
@castigamatti:finalmente uno che parla chiaro.Condivido pienamente. Se avessimo avuto dei consiglieri federali come questi durante la II guerra mondiale,avremmo visto dei Waffen SS passeggiare a Berna.
VISIO 1 anno fa su tio
Penso che i nostri Governatori.... di Berna abbiano toccato il fondo.
Orso 1 anno fa su tio
si ma cosa si aspettano? che l'europa stia qua a farsi comandare da noi? ma perfavore..... non si possono prendere i benefici della UE senza dare niente in cambio
castigamatti 1 anno fa su tio
@Orso nulla in cambio...???? e il fondo di coesione? la realtà è un'altra, è ora che la Svizzera si svegli. Blocco del versamento del fondo di coesione e tassa (salata) per il trasporto merci sul territorio elvetico...per iniziare, poi si vedrà.
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
8 ore
In cerca degli anticorpi per tornare a una vita normale
Diversi paesi (tra cui la Svizzera) intendono scoprire chi ha superato la malattia senza saperlo
SVIZZERA
10 ore
La voce fuori dal coro: «Agli anziani fa bene uscire all'aria aperta»
E dovrebbero approfittarne ogni giorno, parola dell'esperto Beat Villiger: «Fa bene al cuore e alla circolazione»
ARGOVIA
13 ore
Fuga “imbranata”, nel fiume con il Cayenne
Un 38enne ha suo malgrado dato spettacolo a Rottenschwil: denunciato
FOTO
SVIZZERA / GERMANIA
15 ore
Quando oltre alla frontiera ci si mette il coronavirus
Le coppie si danno appuntamento da una parta e dall'altra della ramina che separa Kreuzlingen da Costanza.
SVIZZERA
17 ore
Il Covid-19 non ferma le reclute
Il coronavirus ha infettato 100 militi, mentre altri 800 sono stati messi in quarantena
SVIZZERA
18 ore
Più di 14'000 contagi in Svizzera
Rispetto a ieri si tratta di 1'123 malati in più. I decessi legati al Covid-19 sono invece almeno 257
SVIZZERA
20 ore
Il virus mette in difficoltà anche Coop
Oltre mille punti vendita del Gruppo hanno dovuto abbassare le saracinesche e 13000 dipendenti sono rimasti senza lavoro
SVIZZERA/CILE
20 ore
Svizzeri rimpatriati col più lungo volo Swiss
Un Boeing 777 della compagnia è rientrato oggi da Santiago del Cile: si tratta di una rotta di quasi 12’000 chilometri
SVIZZERA
20 ore
Anche le FFS vogliono il lavoro ridotto
Meno treni, meno dipendenti al lavoro. L'ex regia federale colpita dal Covid-19
SVIZZERA
21 ore
Il ritorno alla normalità appena dopo le vacanze estive?
In Svizzera la situazione straordinaria potrebbe prolungarsi oltre il 19 aprile
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile