Keystone
GINEVRA
29.10.18 - 18:270

Barazzone ad Abu Dhabi, il Municipio non sapeva

Il viaggio negli Emirati Arabi Uniti non avrebbe comportato alcuna spesa per la città

GINEVRA - Il Municipio di Ginevra ha preso posizione oggi sul viaggio che Guillaume Barazzone, membro dell'esecutivo cittadino oltre che consigliere nazionale PPD, ha fatto l'anno scorso ad Abu Dhabi, capitale degli Emirati Arabi Uniti. Esso ha precisato che non ne era stato messo al corrente e che il viaggio non ha comportato alcuna spesa per la Città.

Il Municipio precisa di aver ascoltato, in una riunione straordinaria, le informazioni fornite dallo stesso Barazzone. Questi ha sostenuto che il viaggio, strettamente privato, non aveva alcun legame diretto o indiretto con la sua funzione politica.

Questa "messa a punto" fa seguito all'annuncio, la settimana scorsa, che il Ministero pubblico di Ginevra ha avviato un procedimento per accettazione di vantaggi, formalmente diretto contro ignoti, e che Barazzone è stato chiamato «a fornire informazioni» sul soggiorno mediorientale e sul suo finanziamento.

Il breve viaggio negli Emirati Arabi Uniti, che si è svolto dal 23 al 26 novembre 2017, è stato interamente pagato - secondo Barazzone - da un avvocato spagnolo, suo caro amico, che risiede in quel paese. In quella occasione il municipale ginevrino e consigliere nazionale PPD ha assistito anche al Gran Premio di Formula Uno. A dargli il benvenuto è stato, in particolare, il vicepresidente e primo ministro degli Emirati, sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktum.

Il viaggio di Barazzone che suscita la curiosità della magistratura ginevrina fa inevitabilmente pensare a quello del consigliere di Stato PLR Pierre Maudet, già candidato al Consiglio federale, a sua volta perseguito penalmente per accettazione di vantaggi. Maudet si era recato con la famiglia e l'allora suo capo di gabinetto Patrick Baud-Lavigne nel novembre 2015 ad Abu Dhabi, invitato dal principe ereditario degli Emirati, lo sceicco Mohamed Bin Zayed bin Al-Nahyan.

Commenti
 
TOP NEWS Svizzera
GRIGIONI
3 ore

Quando la selvaggina è contaminata ma il cacciatore non te lo dice

E te la vende. Si sbagliano in molti, come confermano le autorità grigionesi, ma non per malizia: «Spesso hanno dubbi o sono troppo orgogliosi»

VALLESE
3 ore

Ritrovata la carcassa di un'auto nel Rodano: è quella del dramma di Chamoson?

Le lamiere rinvenute nei pressi di Leytron potrebbero appartenere al veicolo travolto dalla piena di un ruscello più di due mesi fa. A bordo vi erano un uomo di 37 anni e una bimba di 6

VIDEO
ZURIGO
7 ore

Un treno travolge la sua macchina: la multa è salata

Il restare bloccata nel passaggio a livello è costato caro a un'automobilista 68enne

FOTO
BASILEA CITTÀ
10 ore

Scontro bus-tram, 17 in ospedale

Fra i feriti, di cui non si conoscono le condizioni precise, vi è anche il conducente del tram

FOTO E VIDEO
RUANDA/SVIZZERA
11 ore

«Ho tredici anni e vivo in un campo profughi»

Com’è la vita di un teenager in un campo profughi? 20 minuti è andato a trovare Nesta Nezerwe in Ruanda

ARGOVIA
12 ore

Accoltellato in faccia durante una rissa

Il sospettato è attualmente in fuga

SVIZZERA
13 ore

Per i medicamenti paghiamo 1,1 miliardi di troppo

Se i farmaci costassero come nell'UE, una famiglia risparmierebbe 380 franchi l'anno di cassa malati, calcola Santésuisse

VATICANO / SVIZZERA
15 ore

Cinque nuovi santi, c'è anche una svizzera

È la friburghese Margherita Bays, terziaria francescana

APPENZELLO INTERNO
15 ore

Escursionista 42enne precipita e muore sul Säntis

L'uomo, domiciliato nella regione, è caduto per un centinaio di metri, morendo sul posto

BERNA
16 ore

La tratta degli esseri umani non risparmia la Svizzera

I mestieri del sesso sono particolarmente a rischio

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile