Keystone
SVIZZERA
27.09.18 - 09:200

Riciclaggio, sforzi ma senza un modello definitivo

Il Consiglio degli Stati ha seguito la linea del Nazionale, che aveva riformulato la mozione per rendere più aperto il dialogo fra i diversi attori

BERNA - In futuro, sforzi devono essere fatti affinché i sistemi di riciclaggio degli apparecchi elettrici funzionino meglio. Il Consiglio degli Stati ha accolto oggi tacitamente una mozione in tal senso, trasformata nel frattempo dal Nazionale. I "senatori" hanno rinunciato ad esigere un modello preciso.

Grazie al sistema di ripresa volontario, al quale partecipano oltre 1000 fabbricanti, commercianti e importatori, i consumatori svizzeri possono facilmente accedere a un punto di raccolta. Ma il modello è sotto pressione. Il commercio online con l'estero non è associato al sistema elvetico di riciclaggio degli apparecchi elettrici e di quelli elettronici usati.

Secondo la mozione, la Fondazione per la gestione e il recupero di rifiuti in Svizzera registra perdite grosse perdite (per 3-4 milioni di franchi) dovute proprio al fatto che i negozi online stranieri sfuggono a questa regolamentazione.

Il testo chiedeva anche al governo di intervenire rapidamente riprendendo un progetto elaborato nel 2013 dall'Ufficio federale dell'ambiente e poi abbandonato. L'UFAM aveva in particolare creato un modello di "obbligatorietà con possibilità di esenzione": chiunque importasse, producesse o vendesse apparecchi in Svizzera avrebbe dovuto pagare una tassa di smaltimento anticipata a un'organizzazione privata su incarico dell'UFAM.

Il Nazionale ha però deciso di riformulare la mozione in maniera più aperta, senza un'obbligatorietà assoluta, consentendo così un dialogo più approfondito con tutti gli attori interessati.

Oggi i "senatori" l'hanno seguito su tutta la linea.

Commenti
 
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
12 min
L'invecchiamento rallenta il benessere
Quando la generazione del baby boom andrà in pensione, gli over 65 passeranno dal 30% del 2017 al 48% del 2045
BASILEA
2 ore
Roche rileva l'americana Promedior per 390 milioni di dollari in contanti
Sono previsti anche pagamenti fino a un miliardo di dollari che dipenderanno dai progressi nello sviluppo e nell'approvazione di nuovi farmaci
SVIZZERA
2 ore
Nessun "effetto Greta", gli svizzeri volano in vacanza
Kuoni, Hotelplan, ITS Coop Travel e Knecht Reisen confermano il trend. E sono ancora molto poche le compensazioni di CO2 tramite Myclimate
VIDEO
BERNA
2 ore
Il video della tempesta di neve che ha bloccato 200 persone
Venti a 180 chilometri orari. Il racconto di chi si è trovato nella tormenta
SVIZZERA
4 ore
Ex allenatore di Swiss-Ski diventa CEO di un aeroporto
Martin Rufener torna nel mondo dell'aviazione
FOTO
LUCERNA
5 ore
La tettoia finisce sui binari e il treno la centra
L'incidente si è verificato questa mattina a Escholzmatt. La causa potrebbe essere il forte vento che soffiava sulla regione
BERNA
6 ore
In 200 bloccati dalla tempesta di neve
Hanno trascorso la notte in un ristorante di montagna.
GRIGIONI
7 ore
Colpito da un cassero, gravi ferite per un operaio
Il 31enne è rimasto schiacciato sotto un peso di 250 chilogrammi
SVIZZERA
23 ore
Le chat di Whatsapp restano criptate
La Confederazione non intende obbligare i fornitori di servizi di messaggeria a rendere i dati accessibili alle autorità giudiziarie
SVIZZERA
1 gior
Accordo quadro: «Nessuna firma se non si chiariscono i punti in sospeso»
Il Consiglio federale risponde all'interrogazione inoltrata da Marco Chiesa dopo le dichiarazioni dell'ambasciatore Matthiessen
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile