Tipress
GINEVRA
25.09.18 - 16:170

Addio ai sacchetti di plastica gratis?

Un progetto di legge chiede di vietarne la distribuzione in tutti i punti vendita del cantone

GINEVRA - A Ginevra esponenti di Verdi e PPD hanno inoltrato in Gran Consiglio un progetto di legge che chiede di vietare la distribuzione gratuita di sacchetti di plastica in tutti i punti di vendita del cantone.

Secondo le deputate Delphine Klopfenstein Broggini (Verdi) e Delphine Bachmann (PPD), il governo cantonale dovrebbe inoltre mettere in atto misure che favoriscano l'uso di buste in tessuto e sacchetti adatti per il compostaggio o di carta. I commerci devono poi essere incoraggiati ad evitare in linea generale gli imballaggi in plastica.

Italia e Francia li hanno già messi al bando e anche altri paesi al mondo stanno agendo in tal senso, ricordano Klopfenstein e Bachmann nelle motivazioni del progetto di legge. Lo stato indiano dei Maharashtra (capitale Mumbai) da giugno ha ufficialmente proibito molti prodotti monouso di plastica. In Ruanda l'importazione e l'uso di buste in polietilene sono vietati da 10 anni. La Costa Rica ha una strategia nazionale per sostituire gli oggetti di plastica mono uso con alternative rinnovabili o adatte al compostaggio.

E - aggiungono le deputate ginevrine - la Svizzera deve fare attenzione a restare all'avanguardia in questo ambito, poiché la plastica genera enormi problemi ambientali. Un sacchetto lasciato nella natura impiega centinaia di anni a degradarsi. Le particelle di plastica inquinano terreni e corsi d'acqua. Sono inoltre nocive per fauna e flora, e anche per la salute umana.

I 5 centesimi richiesti dai distributori del commercio al dettaglio svizzero hanno già fatto diminuire dell'84% il numero di sacchetti distribuito alle casse: si tratta di 350'000 milioni in meno. Ma - sottolineano le fautrici del progetto di legge - è solo "una vittoria di tappa". Ora si tratta di fare un ulteriore passo a Ginevra e mettere sotto tiro "i 66 milioni di buste in plastica sempre distribuiti annualmente, in particolare nei negozi e nelle stazioni di servizio".

Commenti
 
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
20 min
4'500 soldati per il WEF, così proteggeremo Donald Trump
Il loro compito sarà di tenere praticamente blindato l’intero centro di Davos e tutte le zone limitrofe
ZUGO
3 ore
Forte odore di gas, in 20 fatti uscire da un edificio
Gli specialisti hanno individuato una fuga e hanno sfollato i residenti a scopo precauzionale
SONDAGGIO
SVIZZERA
4 ore
Se l’uovo bio costa il 114% in più
Per i prodotti biologici si spende spesso molto di più che per quelli convenzionali. Ecco il motivo
ZURIGO
12 ore
Arriva Trump: gli 007 americani prendono il controllo di Kloten
Agenti statunitensi supervisioneranno la torre di controllo in occasione del WEF: «Gli americani ordinano, gli svizzeri cedono il timone»
SONDAGGIO
SVIZZERA
17 ore
Se il corso di guida entra nel simulatore
La proposta vale per la formazione complementare obbligatoria. Il promotore parla di soluzione «più ecologica e meno pericolosa»
SAN GALLO
19 ore
Incidente sul set: «Le armi erano vere»
La polizia cantonale sull’episodio che si è verificato sabato mattina a Rapperswil-Jona
GRIGIONI
20 ore
Marcia per il clima verso il WEF
Centinaia di persone sono partite da Landquart. Il messaggio: «L'economia pensi all'ambiente»
VIDEO
VAUD
23 ore
Confessa il piromane seriale che angosciava Concise
Un 54enne, residente proprio nel piccolo comune, è stato arrestato per aver appiccato sei incendi nel canton Vaud negli scorsi mesi
SAN GALLO
23 ore
Girano una scena con le armi, ma le riprese terminano nel sangue
Tre persone sono rimaste ferite ieri mattina in un ristorante di Rapperswil-Jona nel quale una troupe stava effettuando delle scene per un film
SVIZZERA
1 gior
Forze aeree isolate a causa del guasto Swisscom
È successo venerdì, proprio nei giorni in cui sono in corso i preparativi in vista del WEF di Davos
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile