Keystone
GINEVRA
24.09.18 - 14:470

«Gli assicuratori sono seduti sull'oro»

Il consigliere di Stato ginevrino Mauro Poggia polemizza sull'ennesimo aumento dei premi: «Dispongono di 8.4 miliardi di riserve a fronte dei 3.8 richiesti dalla legge. Così si impoverisce la gente»

GINEVRA - All'annuncio odierno sui premi dell'assicurazione malattia di base per il 2019, il consigliere di Stato ginevrino Mauro Poggia reagisce sottolineando che gli assicuratori hanno accumulato riserve troppo grandi.

«Si impoverisce la gente, mentre si è seduti su una montagna d'oro», afferma l'esponente del Mouvement Citoyens Genevois, responsabile della polizia.

Gli assicuratori attualmente dispongono di 8,4 miliardi di franchi di riserve, a fronte dei 3,8 miliardi richiesti dalla legge, ha spiegato Poggia all'agenzia di notizie Keystone-ATS.

Riguardo all'aumento dei premi per Ginevra, il consigliere di Stato afferma che è inferiore a quanto temesse il Cantone: «Prevedevamo un +1,7% per il 2019», invece la crescita corrisponde grossomodo a quella dei costi della salute.

Per limitare questi ultimi, a suo parere, si potrebbe costringere a ricorrere maggiormente alle cure ambulatoriali, che attualmente sono prese a carico dalle casse malattia assicurazioni e sono meno costose delle stazionarie.

«I Cantoni sono disposti a parteciparvi, ma bisognerebbe che in cambio possano avere il potere di regolare l'insediamento di un nuovo studio medico sul loro territorio», afferma Mauro Poggia. Per il consigliere di Stato c'è infatti una relazione evidente tra l'offerta medica nei centri urbani e i costi della sanità.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
6 ore
Spinge una sconosciuta sui binari
Il macchinista del treno è riuscito ad azionare in tempo il freno d'emergenza, evitando di travolgere la 40enne.
SVITTO
7 ore
La carica gli scoppia tra le mani, gravi ustioni per un operaio
Attivo in un'azienda che testa armi e munizioni, l'uomo è stato trasportato in una clinica specializzata.
SVIZZERA
9 ore
L’annunciata terza ondata non c’è stata, e ora la Task Force è nella bufera
Accusata di fare «terrorismo sanitario», gli esperti scientifici sono sotto le critiche della politica.
SVIZZERA
10 ore
Vaccino dai 12 anni, Pfizer chiede l'omologazione
Swissmedic esaminerà la domanda attraverso una procedura semplificata.
SVIZZERA
11 ore
«Parmelin sospenda subito i brevetti sui vaccini»
Il PS invita Berna «ad assumersi la sua responsabilità globale» non opponendosi più alla sospensione dei brevetti.
SVIZZERA
12 ore
Vaccini, quasi 2000 casi di effetti indesiderati
Colpite pIù le donne che gli uomini. Le persone che sono decedute avevano gravi patologie pregresse
GRIGIONI
13 ore
Da oggi niente più mascherine in casa anziani
Anche chi non è stato vaccinato puo' non indossarla. Allentate le regole di visita per gli ospiti
SVIZZERA
13 ore
In Svizzera altri 1'546 contagi e quattro decessi
Il tasso di positività registrato sui 31'085 test effettuati nelle ultime 24 ore è del 5%
SVIZZERA
14 ore
Anziano picchiato e ucciso, ritrovate le ossa dopo 5 anni
Il responsabile l'aveva picchiato e poi investito ripetutamente con la sua auto, fino alla sua morte.
SVIZZERA
15 ore
Il certificato Covid sarà disponibile entro fine giugno
Facile da utilizzare, sicuro e compatibile con l'UE, così l'Ufficio federale della sanità pubblica presenta il documento
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile