Keystone
David Eray, presidente del Consiglio di Stato giurassiano
SVIZZERA
24.09.18 - 14:350

Casse malati, il Governo giurassiano critica l'UFSP

L'Esecutivo cantonale ha denunciato una mancanza di trasparenza nella comunicazione dei nuovi premi

DELÉMONT - Il Consiglio di Stato giurassiano denuncia quella che considera una mancanza di trasparenza da parte dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) nella comunicazione dei premi dell'assicurazione malattia.

In un comunicato odierno il governo deplora in particolare il fatto che i funzionari bernesi abbiano cambiato il metodo di calcolo del premio medio «senza aver consultato minimamente i cantoni». Questi ultimi sono stati avvertiti meno di 24 ore prima della pubblicazione.

Il Dipartimento giurassiano dell'economia e della sanità pubblica giudica totalmente irrispettoso questo approccio comunicativo: «la trasparenza richiesta agli assicuratori non migliora con questo genere di modifiche all'ultimo minuto».

L'UFSP ha annunciato oggi un mutamento importante nella presentazione dei dati: si punta ora sul premio medio, che prende in considerazione i premi effettivamente pagati da tutte le categorie di età, vale a dire tenendo conto anche delle franchigie adottate e delle opzioni come la scelta limitata del medico. Viene invece abbandonato il cosiddetto premio standard, vale a dire quello pagato dagli adulti con franchigia di 300 franchi e copertura incidenti.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA / ITALIA
3 ore
«La Svizzera si tiene stretta la manodopera straniera»
La bocciatura attira l'attenzione dell'Europa. Gli italiani ricordano i frontalieri. I britannici pensano a se stessi.
SVIZZERA
4 ore
Jet da combattimento: «Meglio quelli europei»
Secondo un sondaggio di 20 minuti e Tamedia, per la scelta del velivolo non sarà necessario tornare alle urne
ZURIGO
6 ore
Il nuovo stadio dell'Hardturm s'ha da fare
Il 59,1% dei cittadini ha approvato il “piano di utilizzazione speciale” che permetterà la realizzazione della struttura
SVIZZERA
7 ore
I jet superano per un soffio la contraerea popolare
I cittadini svizzeri hanno accettato sul filo di lana l'acquisto dei nuovi aerei da combattimento.
SVIZZERA
7 ore
«Una convivenza tra lupo e uomo è possibile»
Dopo un pomeriggio thriller la modifica della legge sulla caccia è stata bocciata dal 51.93% dei votanti.
SVIZZERA
9 ore
Il congedo paternità di dieci giorni è realtà
Il popolo svizzero ha detto sì al 60.1%. In Ticino la misura è stata accettata dal 67,27% dei cittadini
SVIZZERA
13 ore
Maurer contro le quote rosa
Lo scrive oggi Le Matin Dimanche, che ha avuto accesso a documenti riservati.
SVIZZERA
13 ore
Dalle urne escono due sì e tre no
Chiaro sì per il congedo per i futuri papà, mentre gli aerei da combattimento sono stati promossi dal 50.1% dei votanti.
SVIZZERA
14 ore
Quattro medici "critici" sotto sorveglianza
Sono accusati di non applicare le misure volute da Berna per contenere il propagarsi della pandemia da Covid-19
SVIZZERA
15 ore
L'epidemiologo cambia rotta: «Ora la gestione Covid funziona»
Marcel Salathé ora è positivo: le cifre sono stabili, seppur elevate, e il contact tracing finalmente funziona
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile