Keystone
SVIZZERA
24.09.18 - 12:450

Berset sui premi delle casse malati: «Sono prudentemente ottimista»

«La consapevolezza relativa ai costi mostrata dagli attori del settore sanitario è in aumento» ha dichiarato il consigliere federale

BERNA - Il consigliere federale Alain Berset guarda con prudente ottimismo alla crescita più moderata che negli anni scorsi dei premi dell'assicurazione malattia di base. La consapevolezza relativa ai costi mostrata dagli attori del settore sanitario è in aumento, ha detto. Tuttavia occorrono ulteriori sforzi.

Si va nella giusta direzione, ha affermato Berset in una conferenza stampa a Berna. A suo avviso la progressione dell'1,2% dei premi è da considerare un segno del buon lavoro fatto dal Consiglio federale e parlamento.

Visto che i costi sanitari sono destinati ad aumentare ulteriormente, occorre però agire ancora: non è infatti accettabile che una parte della popolazione abbia difficoltà a pagare le fatture delle casse malattia, ha sottolineato il ministro.

In settembre il governo ha mandato in consultazione un primo pacchetto di misure che comporteranno risparmi annui di diverse centinaia di milioni di franchi. Nel 2019 seguirà una seconda ondata. Sotto osservazione sarà anche il settore dei medicinali.

Berset non ha voluto commentare le iniziative di PPD e PS in materia di premi, affermando comunque che è importante discutere del tema.

«Premi socialmente non sopportabili» - I premi dell'assicurazione malattia di base già da tempo non sono più socialmente sopportabili: è la reazione dell'Unione sindacale svizzera (USS) alla comunicazione del rincaro medio (+1,2%) annunciato oggi a Berna dall'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP).

Finché l'assicurazione non sarà finanziata in altro modo ogni aumento dei premi causerà ineguaglianze sociali, scrive l'USS in un comunicato.

I costi della salute continueranno ad aumentare, non fosse altro che per l'invecchiamento della popolazione: non è invece una legge di natura che le fatture debbano farsi più salate per le fasce di reddito basse e medie. Il correttivo sociale sono i sussidi: ma nel 2017 undici cantoni hanno speso meno per la riduzione dei premi che dieci anni prima, nonostante l'aumento dei premi (+43%) e della popolazione (+12%), sottolinea la federazione sindacale.

Per l'USS è da accogliere positivamente l'iniziativa lanciata la settimana scorsa dal partito socialista per limitare l'onere finanziario derivante dai premi di cassa malattia a massimo il 10% del reddito a disposizione delle famiglie. Ma al di là di questa la partecipazione diretta degli assicurati ai costi non deve assolutamente aumentare: in questo campo secondo l'USS la Svizzera batte già tutti i record.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
castigamatti 1 anno fa su tio
i costi e di conseguenza i premi lievitano, anche perché oggi come oggi per un raffreddore si va dal medico e per un'otite in pronto soccorso. Bisogna sensibilizzare la gente. I costi per queste consulenze bagatella non dovrebbero essere coperti dalla CM ma messi a carico dal paziente. Così uno prima di consulti intuili ci penserebbe due volte.
Bandito976 1 anno fa su tio
Essere cittadino Svizzero significa pagare e fare cito. Non abbiamo i servizi per cui paghiamo e non siamo tutelati. Sto pensando di trasferire il domicilio a Panama. Sicuramente migliorerá il mio stile di vita, a cominciare dal sistema nervoso.
mgmb 1 anno fa su tio
Mafia legalizzata. Oramai lo sappiamo tutti che il sistema con le casse malati svizzere e il sistema delle peggiori mafie, siamo costretti a pagare sempre di più e non possiamo farci niente, i premi continuano ad aumentare annualmente, tutto il sistema é fuori controllo, nessuno ci capisce niente e le casse malati continuano a incassare soldi che vengono spartiti con paghe e imbrogli esorbitanti. Provate a chiedere quanto incassa in un anno il direttore di una di queste associazioni a delinquere.
Asdo 1 anno fa su tio
Il correttivo sociale è un premio in percentuale allo stipendio
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
8 sec
Fallimenti aziendali in calo
Ciò grazie alle misure anti-Covid-19.
SVIZZERA
53 min
Coronavirus: 38 reclute positive
Tutte le 11'828 persone entrate in servizio sono state sottoposte a test: lo 0,3% è risultato positivo.
SVIZZERA
1 ora
Nessuna riduzione delle emissioni di benzina e diesel
Le emissioni di combustibili, principalmente olio e gas, sono invece scese rispetto al 2018
SVIZZERA
2 ore
Il turismo sospira sulle statistiche
Dati positivi dall'Ufficio di statistica. L'anno scorso un boom di turisti
SVIZZERA
2 ore
BNS: netto aumento delle riserve di divise estere
Dai dati non è possibile capire se l'istituto sia intervenuto sul mercato per indebolire il franco.
SVIZZERA
4 ore
Più posti di lavoro negli URC in vista dell'aumento della disoccupazione
Solo a Zurigo l'organico è stato aumentato di 77 unità
ZUGO
4 ore
La vita di una bimba di 5 anni è in pericolo
La piccola è caduta con il suo monopattino mentre percorreva una strada di campagna a Unterägeri
SVIZZERA
12 ore
Su Facebook spuntano i gruppi per aggirare la quarantena
A partire da oggi, chiunque ritorni in Svizzera dal Kosovo deve trascorrere dieci giorni in quarantena.
SAN GALLO
14 ore
Dispersi nella Thur, recuperati i corpi delle vittime
Erano intrappolati tra le pietre della cascata dalla forte pressione dell'acqua
SONDAGGIO
SVIZZERA
15 ore
L'autista? Per lui la mascherina non è un obbligo
Va usata, da oggi, sui trasporti pubblici. Ma alcuni pendolari si chiedono perché i conducenti non la indossino.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile