Keystone
SVIZZERA
12.09.18 - 12:240

Il Progetto fiscale cambia nome

Conterrà anche una compensazione a favore del Primo pilastro, quindi a oggi si chiama "Riforma fiscale e finanziamento dell'AVS"

BERNA - Il "Progetto fiscale 17", che mira ad abolire le pratiche fiscali invise a livello internazionale, conterrà anche una compensazione a favore del Primo pilastro. Per questo motivo il progetto da oggi si chiama "Riforma fiscale e finanziamento dell'AVS". È quanto emerge dai primi dibattiti in corso al Consiglio nazionale.

La Camera del popolo ha quindi adottato il compromesso elaborato dal Consiglio degli Stati: la proposta prevede che ogni franco di tassazione perso in seguito alla riforma fiscale a livello di Confederazione, Cantoni e Comuni venga "compensato" con un franco di finanziamento all'AVS. Il primo pilastro dovrebbe beneficiare di 2,1 miliardi di franchi finanziati grazie a un aumento dei prelievi salariali e a un aumento dei contributi prelevati dalle casse della Confederazione e dall'IVA.

Durante le discussioni si è capito che la compensazione sociale è un compromesso necessario per far accettare il progetto, soprattutto dopo che il popolo ha affossato la Riforma III dell'imposizione delle imprese. «È vero che sono state fatte concessioni, ma l'insieme del tessuto economico svizzero sostiene il compromesso», ha aggiunto Christian Lüscher (PLR/GE) che lo ha giudicato «equilibrato».

«Dobbiamo assumerci le nostre responsabilità: è normale attività politica fare concessioni in modo da trovare un accordo con la controparte», ha detto Markus Ritter (PPD/SG). "Una compensazione sociale è la condizione sine qua non per fare in modo che il PS accetti la riforma", ha poi sostenuto Corrado Pardini (PS/BE).

L'UDC avrebbe voluto rinunciare ad aumentare i prelievi salariali destinati all'AVS (dall'8,4% all'8,7% del reddito determinante). La pressione fiscale e dei contributi obbligatori è già abbastanza elevata in Svizzera, ha sostenuto, invano, Thomas Matter (UDC/ZH).

Toni Brunner (UDC/SG) avrebbe anche voluto aumentare a 65 anni l'età pensionabile delle donne. «Non c'entra niente con il progetto oggi in discussione», ha replicato Ritter.

Pure respinte le proposte democentriste di ottenere una compensazione finanziaria mediante modifiche della legge sull'asilo, della legge sugli stranieri, dello stralcio del miliardo per la coesione o della riduzione dei contributi all'aiuto allo sviluppo. «È il colmo: piegarsi alle richieste dell'UE di abolire gli statuti fiscali controversi e nei contempo versargli miliardi», ha sostenuto Thomas Aeschi (UDC/ZG).

In questa prima fase di dibattito è pure stata respinta la proposta di scindere in due il progetto: da una parte riforma fiscale, dall'altra finanziamento dell'AVS. Per i Verdi creare progetti legislativi così ingombranti e al limite dell'unità di materia è più che discutibile. «Cosa deve votare un cittadino se è contro gli sgravi fiscali ma favorevole al finanziamento del Primo pilastro?», si è chiesta Regula Rytz (Verdi/BE).

«Separare i progetti significa andare dritti verso la bocciatura popolare», ha replicato Lüscher. «Bisogna spiegare al popolo che si tratta di un compromesso, che A non può essere ottenuto senza B, e viceversa», ha aggiunto il ginevrino convincendo il Nazionale che ha respinto la separazione con 101 voti contro 93 e 3 astensioni.

I dibattiti proseguono. La camera è chiamata ora a definire la parte fiscale del progetto.

TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
7 ore
Raiffeisen, nuove strutture per voltare pagina
Le singole banche potranno fare sentire maggiormente la loro voce presso la sede centrale. Ogni banca disporrà di un voto nelle future assemblee generali
VAUD
8 ore
In Romandia arriva il “tutor” e il web s’infiamma
La polizia ha annunciato la messa in servizio di un radar che controlla la velocità su una porzione della semi-autostrada tra Orbe e Vallorbe (VD)
SVIZZERA
12 ore
Se fai il macchinista ti diamo 10mila franchi in più
Per far fronte alla carenza di macchinisti, le FFS hanno lanciato una campagna di promozione. Che prevede ad esempio un ritocco verso l'alto della busta paga durante la formazione
FOTO E VIDEO
GINEVRA
13 ore
Attivisti per l'ambiente bloccano il terminal dei jet privati
«Vogliamo denunciare questo mezzo di trasporto assurdo», urlano a gran voce. «Un aereo privato emette CO2 per passeggero venti volte superiori a quelle di un normale aereo di linea»
SVIZZERA
15 ore
Presidenza del Nazionale, nel 2022 toccherà ai Verdi
È quanto hanno deciso ieri i capigruppo in Parlamento dei differenti partiti. Saranno i popolari-democratici a saltare il turno
ARGOVIA
16 ore
Tredici ladri arrestati, uno è scomparso nel Reno
Circa 130 agenti hanno collaborato al fermo di alcuni presunti scassinatori. A Frick gli occupanti di un'auto sono fuggiti tuffandosi nel Reno. Di uno di loro si sono perse le tracce
SVIZZERA
18 ore
Deceduto l'ex ambasciatore Benedict de Tscharner
Nato nel 1937, ha svolto una lunga carriera diplomatica che lo ha portato a Vienna e Bruxelles e infine a Parigi, dove ha rappresentato la Svizzera dal 1997 al 2002
SAN GALLO
1 gior
Auto contro un Piranha dell'esercito
I dieci militari sono rimasti illesi, mentre l'85 a bordo del veicolo è stata trasportata in ospedale in gravi condizioni
SVIZZERA
1 gior
L'invecchiamento rallenta il benessere
Quando la generazione del baby boom andrà in pensione, gli over 65 passeranno dal 30% del 2017 al 48% del 2045
BERNA
1 gior
«L'economia svizzera rallenterà»
Ne hanno preso atto i partiti di governo (Udc, Plr, Ppd e Ps) in un incontro tenutosi oggi nella capitale
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile