Immobili
Veicoli
Keystone
GINEVRA
06.09.18 - 15:130

Il PLR condanna l'errore di Pierre Maudet

Il partito esprime un «sostegno critico, attento e senza compromessi» al consigliere di Stato ed esige una «totale trasparenza» da parte sua.

GINEVRA - La sezione cantonale ginevrina del PLR condanna «totalmente e senza riserve» il «grave errore» commesso dal suo consigliere di Stato Pierre Maudet. Questa presa di posizione giunge l'indomani del parziale "mea culpa" del magistrato ginevrino riguardo al suo controverso viaggio ad Abu Dhabi nel 2015, non pagato di tasca propria.

«Ci siamo sentiti urtati, poiché c'è una menzogna legata ai valori che difendiamo», ha indicato a Keystone-ATS il presidente del PLR ginevrino Alexandre de Senarclen. Il comitato direttivo si è riunito in seduta straordinaria oggi, giorno del Digiuno a Ginevra. Ha ascoltato Maudet durante un'ora e ne ha in seguito discusso durante un'altra ora, ha precisato de Senarclens.

A questo stadio dell'inchiesta, il partito esprime un «sostegno critico, attento e senza compromessi a Maudet» ed esige una «totale trasparenza» da parte sua. Il PLR del canton Ginevra non era stato informato delle circostanze del controverso viaggio prima della parziale ammissione dello stesso Pierre Maudet ieri sera sul canale televisivo regionale Léman Bleu.

Lettera aperta

Il presidente della sezione cantonale ha tuttavia ricordato il bilancio di undici anni d'esecutivo da parte di Maudet, dapprima nel Municipio della Città di Ginevra e poi in Consiglio di Stato. «Questo errore non deve far dimenticare la sua lunga carriera al servizio di Ginevra e dei suoi cittadini», ha rilevato il PLR.

Il partito prende inoltre atto delle disposizioni prese ieri dal Consiglio di Stato ginevrino per assicurare il buon andamento delle istituzioni. Il governo ha annunciato di aver tolto alcune prerogative a Pierre Maudet, ma quest'ultimo per il momento mantiene l'essenziale delle sue competenze.

Alcune ore dopo aver ammesso di «aver nascosto una parte della verità» su Léman Bleu il consigliere di Stato ginevrino ha inoltre pubblicato una lettera di scuse ai Ginevrini.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
40 min
Il numero dei trapianti è tornato a quello pre-pandemia
Malgrado lo stress Covid il numero di donatori è aumentato, ma per chi aspetta un organo la situazione resta tesa
SVIZZERA
2 ore
L'acqua di rubinetto che diventa “termale” (e poco ecologica)
Un'inchiesta di Saldo fa luce sui consumi delle strutture wellness per scaldare l'acqua delle piscine
ZURIGO
9 ore
Fuga dalla pandemia, Tina Turner compra un "villaggio"
Una tenuta con dieci edifici e una villa sul lago di Zurigo. La star si è regalata un buen retiro da 70 milioni
SVIZZERA
9 ore
Gli aiuti per Skyguide potrebbero non bastare
Le perdite legate al crollo del traffico aereo sono stimate in 280 milioni di franchi per il 2020 e il 2021
BERNA
11 ore
Quello studio medico corona-scettico che non fa vaccinazioni
I responsabili della struttura di Langenthal non credono né all'efficacia, né alla sicurezza dei preparati disponibili.
BERNA
14 ore
A 203 chilometri all'ora sui 120
Pizzicato sulla A1 in territorio di Gurbrü (BE): si trattava di un diciassettenne con licenza per allievo conducente
ZURIGO
15 ore
Vaccini: «Effetti collaterali rari e non sempre segnalati»
Continuano a circolare segnalazioni circa gli effetti collaterali delle vaccinazioni.
ZUGO
15 ore
In polizia per un interrogatorio, si presenta sotto l'effetto di droga
È quanto accaduto martedì a Zugo. Si tratta di un ventenne, che era giunto al volante della sua auto
SVIZZERA
16 ore
La soddisfazione dei Cantoni
Secondo i direttori della sanità, il Consiglio federale ha tenuto conto della consultazione
SAN GALLO
17 ore
Video pedo-pornografici sui profili (hackerati) di Facebook e Instagram
La polizia di San Gallo denuncia diversi casi e avverte: «Anche i proprietari rischiano di subire azioni legali».
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile