Tipress
Foto d'archivio
SVIZZERA
28.08.18 - 15:280

Ritiro patente, modalità da riconsiderare

Anche la commissione trasporti del Nazionale sostiene la mozione di Andrea Caroni, che chiede «irreprensibilità giuridica» e un adeguamento degli strumenti coercitivi durante gli accertamenti

BERNA - Le modalità per il ritiro della patente di guida vanno riconsiderate. Come il Consiglio degli Stati, anche la commissione dei trasporti del Nazionale sostiene tacitamente una mozione di Andrea Caroni (PLR/AR), per la quale la legislazione deve tener maggiormente conto delle esigenze dei cittadini.

Secondo il consigliere agli Stati appenzellese, la revoca della patente a chi non è ritenuto idoneo alla guida costituisce «una grave ingerenza nella libertà personale e per molti perfino un divieto di esercizio della professione». È dunque particolarmente importante una «irreprensibilità giuridica» della procedura.

Sempre secondo Caroni, in fase di accertamento gli strumenti coercitivi vengono inoltre disposti troppo rapidamente e per un periodo troppo lungo. Attualmente - rileva - la polizia può ritirare la licenza senza alcun controllo giudiziario e, soprattutto, per un periodo di tempo illimitato, cosa che fino alla decisione dell'autorità competente ha l'effetto di una revoca.

La polizia - afferma il consigliere agli Stati - dovrebbe essere tenuta a comunicare il ritiro all'autorità di revoca entro tre giorni, in modo da limitarne la durata complessiva a dieci giorni.

La persona interessata dovrebbe inoltre essere informata sulla possibilità di tornare a guidare qualora l'autorità non abbia ordinato la revoca preventiva entro questi dieci giorni. La persona avente diritto deve avere la possibilità di provare all'autorità, prima della scadenza del termine, che il motivo del ritiro non sussiste più.

L'autore della mozione chiede infine che gli accertamenti di laboratorio quali analisi del capello o del sangue possano essere effettuati e considerati validi non solo presso un istituto disposto dall'autorità di revoca, ma presso tutti i laboratori riconosciuti.

Commenti
 
Esse 1 anno fa su tio
Eccetto casi gravi, i ritiri andrebbero convertiti in una limitazione d'uso. Guidi comunque ma solo per andare al lavoro (tragitto minimo senza soste) e per lavorare (durante orario di lavoro). Se un azienda deve riorganizzarsi temporaneamente a causa di uno o più dipendenti appiedati punisci più lei di chi ha commesso l'infrazione; se invece uno perde il lavoro (perché una delle sue mansioni è guidare) il suo errore lo paga la collettività.
centauro 1 anno fa su tio
Lo dico sempre, dobbiamo prendere l'abitudine di flaschare e poi eventualmente claxonare a tutti i rimba che calcolano il limite sottraendo 15-20 km/h!!!!
Bandito976 1 anno fa su tio
La patente dovrebbe essere ritirata anche ai frollocconi che nella galleria del gottardo vanno a 50/60 km/h, inoltre anche a tutti quelli che pascolano beatamente a c..o dritto sulla corsia di sorpasso pur non superando nessuno
Equalizer 1 anno fa su tio
Ma chi è il povero frustrato che clicca pollice verso?
SosPettOso 1 anno fa su tio
@Equalizer Il terzo non lo so, ma i primi due Isolini e Perugini... ;o)))
Lore62 1 anno fa su tio
@Equalizer Credo siano quelli che girano con i moscerini spiaccicati sul lunotto posteriore, li puoi riconoscere... Probabilmente a furia di essere biluxati o clacsonati per farli svegliare dalla nanna, vorrebbero che tutti circolino come loro...XD
BP69 1 anno fa su tio
@Lore62 Un quarto ha cliccato il pollice verso. Non mi meraviglio. L’80% circola a 35 km/h sui 50. Questi si che andrebbero multati!!!
F/A-18 1 anno fa su tio
@BP69 Fanno fastidio anche a me questo imbecillì ma sai, ci siamo creati un mondo fatto così, vorrà dire che di multe di velocità non ne incasseranno molte, per far cassetta inventeranno un bel 20 all'ora generalizzato in tutte le località o qualche altra assurdità.
F/A-18 1 anno fa su tio
@SosPettOso Perugini visto che va in pensione potrebbe pensare di dar dentro la patente definitivamente e di sua spontanea volontà, sarebbe un bel l'esempio di coerenza, inoltre sarebbe un'auto in meno nel traffico.
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore
Nuovo boom dei giochi da tavolo
I millennials sono il motore di questa rinascita, e il gioco più venduto probabilmente lo avete anche voi
ZURIGO
2 ore
BNS, gli averi a vista salgono ancora
Si tratta del sesto incremento consecutivo
ZURIGO
3 ore
Dopo la panne, Swisscom gli offre 1'000 franchi di danni
I recenti guasti si sono conclusi con un indennizzo per un imprenditore. L'operatore: «Solo un gesto di cortesia»
FOTO
VALLESE
7 ore
Cinquant'anni fa la valanga su Reckingen, morirono 30 persone
La neve spazzò case e accantonamenti militari nel piccolo villaggio dell'Alto Vallese
BERNA
21 ore
Doping, c'è anche un medico svizzero nello scandalo Aderlass
L'uomo avrebbe fornito una sostanza proibita tra il 2012 e il 2013
SVIZZERA
21 ore
Come proteggersi dal coronavirus
Un reminder sulle precauzioni da prendere per evitare il contagio
BERNA
1 gior
Il Coronavirus avanza, le autorità svizzere guardano
Da Berna nessuna ulteriore misura. Silenzio in Ticino. Il virologo: «Sbagliate le previsioni tranquillizzanti»
FRIBURGO
1 gior
Contro un palo con la slitta, finisce in ospedale
È accaduto a Schwarzsee. La donna ha subito gravi lesioni alla testa e alla colonna vertebrale
SONDAGGIO
SVIZZERA
1 gior
Macché data di scadenza? Lidl introduce l'etichetta "Spesso buono oltre"
Accompagnerà la dicitura "Da consumare preferibilmente entro", che non è una data di scadenza
APPENZELLO ESTERNO
1 gior
Centauro sfreccia a 147 km/h in una zona 80
Multa salatissima, ritiro patente e denuncia per un 54enne pizzicato da un controllo di velocità
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile