TiPress
SVIZZERA
17.08.18 - 15:060

Controlli sulla parità salariale? La Commissione dice sì

La legge sulla parità dei sessi è stata accolta infatti dalla Commissione della scienza, dell'educazione e della cultura del Consiglio nazionale con il voto della presidente

BERNA - L'idea che le imprese con oltre 100 lavoratori siano obbligate in futuro a far svolgere un'analisi sulla parità salariale tra i sessi ogni quattro anni, facendola verificare da un organismo indipendente, divide il Parlamento.

La legge sulla parità dei sessi, dove è inclusa questa proposta, è stata accolta infatti dalla Commissione della scienza, dell'educazione e della cultura del Consiglio nazionale (CSEC-N) solo grazie al voto decisivo della sua presidente, Christine Bulliard-Marbach (PPD/FR).

Il progetto è già stato approvato dal Consiglio degli Stati per 27 voti a 15 e 3 astenuti durante la scorsa sessione estiva delle Camere federali. Affrontando a sua volta il dossier, la CSEC-N si è adeguata al progetto della Camera dei Cantoni, specie su uno dei punti più delicati, ossia la verifica della parità salariale tra i sessi nelle società.

La proposta dei 100 dipendenti è stata approvata dopo diverse votazioni su proposte che andavano da un massimo di 250 a un minimo di 10 impiegati, precisa oggi una nota dei servizi parlamentari. Diverse minoranze chiedono di fissare il limite a 250, 50 o 10 collaboratori. Un'altra minoranza invece propone di esprimere sempre il numero di collaboratori in equivalenti a tempo pieno.

La CSEC-N propone inoltre di esonerare le imprese da un ulteriore esame, qualora l'analisi sulla parità salariale riveli che quest'ultima è rispettata. Anche su questo punto la Commissione segue la decisione del Consiglio degli Stati.

Con 13 voti contro 12, la CSEC-N ha poi respinto l'esenzione di società quotate in borsa dal pubblicare i risultati dell'analisi sulla parità salariale in allegato al conto annuale. Una minoranza intendeva stralciare questo obbligo dal progetto.

Infine la CSEC-N ha esaminato la proposta che intende aumentare in modo progressivo l'età di pensionamento delle donne a 65 anni. Con 12 voti a 12 e il voto decisivo della presidente, la proposta è stata respinta.

TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore
L'invecchiamento rallenta il benessere
Quando la generazione del baby boom andrà in pensione, gli over 65 passeranno dal 30% del 2017 al 48% del 2045
BERNA
3 ore
«L'economia svizzera rallenterà»
Ne hanno preso atto i partiti di governo (Udc, Plr, Ppd e Ps) in un incontro tenutosi oggi nella capitale
BASILEA
4 ore
Roche rileva l'americana Promedior per 390 milioni di dollari in contanti
Sono previsti anche pagamenti fino a un miliardo di dollari che dipenderanno dai progressi nello sviluppo e nell'approvazione di nuovi farmaci
SVIZZERA
5 ore
Nessun "effetto Greta", gli svizzeri volano in vacanza
Kuoni, Hotelplan, ITS Coop Travel e Knecht Reisen confermano il trend. E sono ancora molto poche le compensazioni di CO2 tramite Myclimate
VIDEO
BERNA
5 ore
Il video della tempesta di neve che ha bloccato 200 persone
Venti a 180 chilometri orari. Il racconto di chi si è trovato nella tormenta
SVIZZERA
7 ore
Ex allenatore di Swiss-Ski diventa CEO di un aeroporto
Martin Rufener torna nel mondo dell'aviazione
FOTO
LUCERNA
7 ore
La tettoia finisce sui binari e il treno la centra
L'incidente si è verificato questa mattina a Escholzmatt. La causa potrebbe essere il forte vento che soffiava sulla regione
BERNA
9 ore
In 200 bloccati dalla tempesta di neve
Hanno trascorso la notte in un ristorante di montagna.
GRIGIONI
9 ore
Colpito da un cassero, gravi ferite per un operaio
Il 31enne è rimasto schiacciato sotto un peso di 250 chilogrammi
SVIZZERA
1 gior
Le chat di Whatsapp restano criptate
La Confederazione non intende obbligare i fornitori di servizi di messaggeria a rendere i dati accessibili alle autorità giudiziarie
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile