SVIZZERA
15.04.18 - 13:500
Aggiornamento 15:28

Pierre Maudet potrebbe essere eletto al primo turno

Al 95% dello spoglio il "ministro" uscente ha superato la maggioranza assoluta necessaria. Gran Consiglio: MCG e UDC si indeboliscono

GINEVRA - Pierre Maudet arriva in testa al primo turno delle elezioni per il Consiglio di Stato ginevrino dopo lo spoglio del 95% delle schede, ha indicato la cancelleria ginevrina. Il "ministro" uscente ha superato la maggioranza assoluta necessaria per essere eletto.

Il consigliere di Stato PLR è seguito dal collega di governo Mauro Poggia, del Mouvement citoyens genevois (MCG). In terza posizione il responsabile delle finanze, il PPD Serge Dal Busco, e subito dopo il verde uscente Antonio Hodgers.

La responsabile dell'istruzione pubblica, la socialista Anne Emery Torracinta, è in quinta posizione. Seguono poi il collega di partito Thierry Apothéloz e la PLR Nathalie Fontanet.

Il consigliere di Stato uscente Luc Barthassat (PPD) sembra essere il grande perdente di queste elezioni: si piazza solo al nono posto, dietro la socialista Sandrine Salerno.

Gran Consiglio: MCG e UDC si indeboliscono - Il Mouvement citoyens genevois (MCG), senza il leader Eric Stauffer, ha perso quasi la metà dei seggi rispetto all'elezione del 2013. Genève en Marche, il nuovo partito di Stauffer, non ha raggiunto il quorum del 7%, ma ha fatto perdere tre seggi anche all'UDC.

L'MCG aveva conquistato 20 seggi cinque anni fa, ora invece scende a 11. Per il segretario generale François Baertschi "Genève en Marche ha creato una macchina per distruggere l'MCG, ma non ci è riuscito". Il presidente dell'UDC ginevrina, Marc Fuhrmann, si è detto deluso e scioccato per il pessimo risultato: "la presenza di tre formazioni sullo stesso segmento, MCG, Genève en Marche e UDC, ha complicato la scelta degli elettori".

Malgrado gli ingenti mezzi finanziari messi campo, Genève en Marche ha ottenuto solo il 4,25% dei voti. Il partito, creato appositamente in settembre per queste elezioni, verrà sciolto, ha annunciato all'ats Carlos Medeiros, uno dei vicepresidenti.

Dopo lo scrutinio del 71% delle schede, il PLR si rafforza passando da 24 a 29 seggi. Il PPD guadagna un seggio e arriva a 12. Senza contare l'MGC, la destra totalizza 49 seggi, contro 46 cinque anni fa.

Il crollo dell'MCG ha fatto guadagnare voti anche alla sinistra: il PS passa da 15 a 17, i Verdi da 10 a 14, Ensemble à Gauche conserva 9 seggi. In totale la sinistra dispone di 40 voti, sei in più rispetto al 2013.

Tags
seggi
mcg
udc
en marche
genève
genève en
marche
genève en marche
elezioni
turno
TOP NEWS Svizzera
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report