Keystone
SVIZZERA
05.04.18 - 19:070

I cittadini mongoli senza permesso torneranno nel loro paese

Il ministro degli esteri Ignazio Cassis ha firmato nella capitale mongola un accordo di riammissione

BERNA - La Mongolia riaccoglierà i cittadini mongoli che si trovano in Svizzera senza permesso di soggiorno valido. Il ministro degli esteri Ignazio Cassis ha firmato oggi nella capitale mongola Ulan Bator un accordo di riammissione in tal senso.

Secondo un comunicato odierno del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) Cassis ha firmato il testo in nome della Segreteria di Stato della migrazione (SEM), che aveva negoziato l'accordo. Circa 100 dei 1000 cittadini mongoli presenti in Svizzera potrebbero essere interessati da tale intesa.

Nel corso di un incontro con il ministro degli affari esteri Damdin Tsogtbaatar, Cassis ha firmato inoltre un accordo che permetterà in futuro al personale diplomatico di recarsi in Svizzera o in Mongolia senza visti. L'accordo è un «passo verso una maggiore mobilità e un rafforzamento delle relazioni tra i due Paesi», ha dichiarato Cassis in un incontro con la stampa.

Il consigliere federale ha anche avuto un incontro con il ministro delle finanze Khurelbaatar Chimed e ha fatto una visita di cortesia al presidente Khaltmaagiyn Battulga, scrive il DFAE. I temi dei colloqui riguardavano le relazioni bilaterali "molto positive" come pure le questioni di attualità internazionale.

Cassis ha approfittato del suo soggiorno per farsi un'idea più precisa dell'impegno della Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC). La Svizzera è attiva in Mongolia dal 2001 nell'ambito della cooperazione allo sviluppo. Cassis ha dichiarato che è stato deciso di lanciare un nuovo programma per il periodo 2018-2021.

Prima della sua visita in Mongolia, che si conclude domani, Cassis si è recato - quale primo viaggio ufficiale fuori dall'Europa - in Cina per tre giorni dove ha rafforzato con il ministro degli esteri cinese Wang Yi le relazioni tra Berna e Pechino.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
34 min
La "soglia dei mille" sta per saltare?
Secondo indiscrezioni, il limite agli assembramenti non verrà rinnovato a settembre
SVIZZERA
2 ore
Lauber, schiaffo all'immunità dal Consiglio degli Stati
La decisione è stata presa in modo chiaro: per 10 voti contro 1
BASILEA CITTÀ
3 ore
Sentenza della 76enne che ha ucciso Ilias: sarà internata
La Corte ha riconosciuto colpevole di assassinio la donna che ha accoltellato il piccolo di 7 anni
SAN GALLO
4 ore
Condannata la direttrice delle medie che rese possibile l'alcol-party di diploma
La donna è stata ritenuta responsabile dal giudice, fatta chiarezza sul come e il perché successe il fattaccio
SVIZZERA
5 ore
Una tavola rotonda per rilanciare l'export svizzero
Lo scambio di vedute tra i partecipanti sulle conseguenze della pandemia è stato «proficuo»
SONDAGGIO
SVIZZERA
6 ore
Una persona su quattro non vuole farsi vaccinare
Secondo un sondaggio, soltanto una minoranza dei lavoratori non intende proteggersi contro il coronavirus
SVIZZERA
8 ore
I danni delle catastrofi sono in aumento nella prima metà del 2020
Lo studio non tiene conto dei danni legati alla pandemia di coronavirus.
SVIZZERA
8 ore
Altri 187 casi, 11 ricoveri e un decesso
Il totale dei contagi dall'inizio dell'emergenza sale a 36'895. I decessi sono 1'713.
SVIZZERA
9 ore
«10mila immigrati all'anno, dicevano. Ne arrivano 75mila»
L'UDC ha lanciato la campagna per il sì all'Iniziativa per la limitazione.
SVIZZERA
9 ore
Immatricolazioni in lieve calo a luglio
In controtendenza i veicoli ibridi ed elettrici
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile