SVIZZERA / CINA
02.04.18 - 14:380
Aggiornamento : 14:58

Cassis a Pechino per rafforzare le relazioni con la Cina

Il consigliere federale ha iniziato il suo viaggio di tre giorni nel Paese asiatico

PECHINO - Tracciare un bilancio delle relazioni bilaterali con Pechino e rafforzarle, sia dal punto di vista politico che economico. Sono questi gli obiettivi del viaggio di tre giorni in Cina iniziato oggi dal ministro degli esteri elvetico Ignazio Cassis.

Durante la prima giornata, il consigliere federale ha incontrato cittadini svizzeri che vivono nel Paese asiatico, indica una nota odierna del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE). Si è in particolare intrattenuto con studenti che frequentano la prestigiosa università di Tsinghua, a Pechino, in un edificio realizzato dall'architetto ticinese Mario Botta.

Cassis si è recato in seguito alla volta della Grande muraglia, prima di intrattenersi con rappresentanti del mondo economico. In tale ambito, ha incontrato Jin Liqun, presidente della Banca asiatica d'investimento per le infrastrutture (AIIB), con il quale ha stilato un bilancio della partecipazione elvetica all'istituto.

La giornata si è chiusa con una tavola rotonda fra rappresentanti di imprese svizzere in Cina e con una cena assieme a membri della comunità elvetica, rappresentanti gli ambiti della cultura, dell'economia e dell'università.

Domani Cassis avvierà un dialogo strategico con il suo omologo Wang Yi, il primo di questo tipo tra Svizzera e Cina. Con lui, il ministro degli esteri svizzero affronterà le principali questioni di attualità e le possibili cooperazioni fra i due Paesi.

Si recherà in seguito a Xi’an, città situata all'estremità orientale della Via della seta. Qui Cassis visiterà un progetto condotto dalla Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC), in partenariato con l'Accademia cinese delle scienze, che mira a ridurre le emissioni inquinanti in Cina e nei Paesi della regione.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Pepperos 2 anni fa su tio
Farà in modo di livellare i stipendi: quelli cinesi a quelli Svizzeri.
rojo22 2 anni fa su tio
@Pepperos Molto probabilmente succederà il contrario. La scusa sarà che da noi, in una provincia meridionale, abbiamo già una comunità di persone un po’ sottosviluppate: trattasi della comunità dei (ti)cinesi...
seo56 2 anni fa su tio
.... e noi paghiamo!!! Mi piacerebbe sapere quanto costa ai contribuenti un viaggio del genere ...
Wunder-Baum 2 anni fa su tio
Pechino...mi raccomando rafforziamo bene, ma non con il vino....fa pure rima !
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
1 ora
Condizioni di lavoro negli asili nido: a Zurigo si manifesta
Circa 500 persone sono scese in piazza per protestare contro la situazione di queste strutture.
SVIZZERA / BIELORUSSIA
2 ore
Sangallese a Minsk scrive all'amica: «Sono stata arrestata!»
La donna è riuscita anche ad inviare un video in cui si sentono i lamenti delle altre prigioniere
SVIZZERA / ITALIA
6 ore
Liguria contro la quarantena svizzera, ma Berna non molla
La Regione chiedeva una limitazione solo per le aree maggiormente colpite dal contagio
SVIZZERA / BIELORUSSIA
6 ore
Anche una svizzera tra le donne arrestate a Minsk
Sarebbe tra le 300 donne fermate durante l'azione di protesta contro Lukashenko sabato scorso
GRIGIONI
7 ore
Esce di strada per la neve, in auto anche il neonato
La 28enne stava percorrendo una strada sterrata quando il veicolo ha sbandato sulla carreggiata innevata.
FOTO
SVIZZERA
8 ore
Record di neve in Vallese, diversi incidenti nei Grigioni
A Montana sono stati misurati 25 centimetri di manto fresco, a Davos quasi 30
FRIBURGO
19 ore
Tragedia stradale nel canton Friburgo: muore una mamma e il suo bimbo è ferito grave
La donna era finita nell'altra corsia durante una curva e ha preso in pieno un camion
SVIZZERA
20 ore
«Anche se hanno raffreddore e mal di gola, i bambini possono andare a scuola»
L'infettivologo Cristoph Berger commenta le raccomandazione dell'UFSP: «I tamponi siano solo l'ultimissima risorsa»
SONDAGGIO
SVIZZERA
22 ore
Berna in cerca di vaccini (che non ci sono)
Anche l'influenza normale dà da pensare all'Ufficio federale di sanità. Le case farmaceutiche hanno il fiato corto
SVIZZERA
23 ore
Il presidente del PS si mette in quarantena
Christian Levrat ha precauzionalmente annullato tutti i suoi impegni in attesa del risultato del test.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile