Keystone
SVIZZERA
08.02.18 - 15:150

I produttori vogliono un prezzo del latte più "FAIR"

Il nuovo marchio di qualità garantisce un prezzo equo di 75 centesimi per litro di latte per il contadino

ZURIGO - Un «prezzo equo» di 75 centesimi per litro di latte per il contadino: lo chiede un gruppo di nove produttori (sette uomini e due donne) presentatosi oggi alla stampa a Zurigo come "Iniziativa Fair", con l'intenzione di lanciare un nuovo marchio di qualità, a sua volta denominato "FAIR".

Gli allevatori hanno illustrato il loro manifesto: esigono «un migliore riconoscimento dei produttori di latte svizzeri e del prodotto naturale che è il latte», si impegnano per una produzione «sostenibile e rispettosa degli animali» e si battono per i 75 centesimi a litro. La Federazione dei produttori svizzeri di latte (FPSL) sosterrà la campagna promozionale nella sua fase iniziale, indica un loro comunicato.

«Benché il latte svizzero sia apprezzato, il prezzo che numerosi produttori ne traggono permette loro a malapena di coprire i costi», aggiunge la nota: per un litro di latte venduto a circa 1,40 franchi nel negozio, gli agricoltori ottengono spesso soltanto 56 centesimi e lavorano dunque per il minimo vitale.

Per molti di loro il solo modo di mantenere la produzione è chiedere a membri della famiglia di lavorare gratis nell'azienda, spiegano i nove contadini, provenienti da varie parti della Svizzera tedesca e romanda.

Loro obiettivo è che non solo il latte, ma anche i suoi derivati come panna, burro, formaggio e yogurt venduti dai grandi distributori e dai principali dettaglianti svizzeri portino il marchio "FAIR". Grazie al "modesto aumento di prezzo" che esso comporta, affermano, gli agricoltori potranno coprire i loro costi e procedere a breve o lungo termine agli investimenti necessari per rispondere alle esigenze in fatto di benessere animale e di produzione e per continuare a produrre secondo le tecniche moderne.

Commenti
 
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
4 min
Ex allenatore di Swiss-Ski diventa CEO di un aeroporto
Martin Rufener torna nel mondo dell'aviazione
BERNA
2 ore
In 200 bloccati dalla tempesta di neve
Hanno trascorso la notte in un ristorante di montagna.
GRIGIONI
2 ore
Colpito da un cassero, gravi ferite per un operaio
Il 31enne è rimasto schiacciato sotto un peso di 250 chilogrammi
SVIZZERA
18 ore
Le chat di Whatsapp restano criptate
La Confederazione non intende obbligare i fornitori di servizi di messaggeria a rendere i dati accessibili alle autorità giudiziarie
SVIZZERA
19 ore
Accordo quadro: «Nessuna firma se non si chiariscono i punti in sospeso»
Il Consiglio federale risponde all'interrogazione inoltrata da Marco Chiesa dopo le dichiarazioni dell'ambasciatore Matthiessen
SVIZZERA
21 ore
«Malgrado le opposizioni, il 5G non è a rischio»
Il CEO di Swisscom ritiene di poter coprire entro la fine dell'anno oltre il 90% del Paese con la rete mobile di nuova generazione
SVIZZERA
21 ore
Autopostale: «Vigilanza lacunosa da parte di Berna»
La Commissione della gestione del Consiglio degli Stati punta il dito contro il Consiglio federale: «È evidente che si dovrà aumentare la vigilanza sulle aziende parastatali»
SVIZZERA
23 ore
Un argoviese ha diretto la prigione della tortura in Siria
Lo svizzero Thomas C. è stato tra i primi europei a partire per la Jihad e in breve tempo ha scalato le gerarchie dello Stato Islamico. Ha formato alcuni terroristi che hanno colpito l'Europa
SONDAGGIO
SVIZZERA
1 gior
Il 40% di chi lavora vorrebbe continuare a farlo anche dopo l'età della pensione
La maggior parte gradirebbe proseguire a tempo parziale mentre il 5% sarebbe volentieri disponibile a un tempo pieno
SINGAPORE / SVIZZERA
1 gior
UBS multata dalle autorità di Singapore per 8,1 milioni di franchi
La colpa: i suoi collaboratori avrebbero ingannato diversi investitori. I clienti raggirati saranno risarciti, promette la banca
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile