Keystone
SVIZZERA
28.01.18 - 18:000
Aggiornamento : 18:29

Otto miliardi per gli aerei da combattimento: Guy Parmelin non teme una votazione

Secondo le norme in vigore il popolo non può esprimersi sugli acquisti di materiale d'armamento

BERNA - Il ministro della difesa Guy Parmelin non teme una eventuale votazione sull'acquisto di nuovi aerei da combattimento. Il suo Dipartimento si occupa attualmente della questione.

«Vi sono tre possibilità», ha dichiarato Parmelin in un'intervista al Matin Dimanche e alla SonntagsZeitung: la normale procedura di acquisto di armamenti senza possibilità di referendum, una decisione programmatica con possibilità di referendum e una modifica della legge sull'esercito.

«Non si teme una votazione, ha detto il responsabile del Dipartimento federale della difesa, ma c'è un certo scetticismo sull'idea di sottoporre al popolo le spese di armamento. Il sistema svizzero non dispone di referendum finanziario. Sottomettere determinate questioni finanziarie a referendum e non altre, come un credito per i Giochi olimpici, è problematico», ha sottolineato.

Secondo le norme in vigore, il popolo non può esprimersi sugli acquisti di materiale d'armamento. «La votazione sui Gripen era una eccezione e non la regola», ha ricordato Parmelin.

Otto miliardi - All'inizio di novembre 2017 il Consiglio federale ha deciso una spesa massima di 8 miliardi di franchi per nuovi aerei da combattimento e un nuovo sistema di difesa terra-aria. Il governo non ha ancora stabilito il numero dei jet e neppure il fornitore.

Precedentemente in maggio un gruppo di esperti aveva presentato diverse varianti per l'acquisizione degli aerei da combattimento che andavano dai 5 ai 18 miliardi di franchi.

TOP NEWS Svizzera
BERNA
2 min
«Abbiamo ancora 4 settimane per evitare di chiudere tutto»
Alain Berset e Lukas Engelberger spiegano i prossimi passi per contrastare l'epidemia di coronavirus
SVIZZERA
2 ore
Numeri raddoppiati in una settimana
Tra il 12 e il 18 ottobre sono state annunciate 19'478 nuove infezioni. La settimana prima erano 8749.
SVIZZERA
2 ore
Un bollettino giornaliero simile a quello di ieri
Nel nostro Paese sono stati effettuati 26'537 tamponi in un giorno. Il 19,8% ha dato esito positivo.
SVIZZERA
3 ore
Qual è l'impatto del virus sul personale sanitario?
Amnesty International chieda che venga effettuata un indagine. Nel mondo 7'000 professionisti hanno pagato con la salute
SVIZZERA
4 ore
Quasi il 20% degli occupati lascia il proprio impiego
I dati raccolti tra il 2018 e il 2019 mostrano che sono soprattutto i giovani a cambiare lavoro
GERMANIA / SVIZZERA
4 ore
La Germania mette l'intera Svizzera sulla "lista nera"
Anche l'Austria, la Polonia e l'Irlanda sono diventate zone a rischio, secondo il Robert Koch Institut
SVIZZERA / STATI UNITI
5 ore
Una terapia orale per curare (e prevenire) il Covid
La cura (AT-527) è attualmente in fase 2 di sviluppo. La fase 3 dei trial inizierà nel primo trimestre 2021
SVIZZERA
5 ore
Sika: in calo le vendite e la redditività
L'utile netto ha però superato le previsioni degli analisti
SVIZZERA
6 ore
Coronavirus: prolungato l'obbligo di servizio in protezione civile
I militi dovranno prestare servizio per 14 anni, invece che 12, per avere personale sufficiente a combattere la pandemia
SVIZZERA
7 ore
«Attraversare l'inverno senza perdere il controllo sul virus»
Per il virologo della task force Volker Thiel, i Cantoni dovrebbero ridurre al massimo le opportunità di contatto
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile