Keystone
SVIZZERA
28.01.18 - 18:000
Aggiornamento : 18:29

Otto miliardi per gli aerei da combattimento: Guy Parmelin non teme una votazione

Secondo le norme in vigore il popolo non può esprimersi sugli acquisti di materiale d'armamento

BERNA - Il ministro della difesa Guy Parmelin non teme una eventuale votazione sull'acquisto di nuovi aerei da combattimento. Il suo Dipartimento si occupa attualmente della questione.

«Vi sono tre possibilità», ha dichiarato Parmelin in un'intervista al Matin Dimanche e alla SonntagsZeitung: la normale procedura di acquisto di armamenti senza possibilità di referendum, una decisione programmatica con possibilità di referendum e una modifica della legge sull'esercito.

«Non si teme una votazione, ha detto il responsabile del Dipartimento federale della difesa, ma c'è un certo scetticismo sull'idea di sottoporre al popolo le spese di armamento. Il sistema svizzero non dispone di referendum finanziario. Sottomettere determinate questioni finanziarie a referendum e non altre, come un credito per i Giochi olimpici, è problematico», ha sottolineato.

Secondo le norme in vigore, il popolo non può esprimersi sugli acquisti di materiale d'armamento. «La votazione sui Gripen era una eccezione e non la regola», ha ricordato Parmelin.

Otto miliardi - All'inizio di novembre 2017 il Consiglio federale ha deciso una spesa massima di 8 miliardi di franchi per nuovi aerei da combattimento e un nuovo sistema di difesa terra-aria. Il governo non ha ancora stabilito il numero dei jet e neppure il fornitore.

Precedentemente in maggio un gruppo di esperti aveva presentato diverse varianti per l'acquisizione degli aerei da combattimento che andavano dai 5 ai 18 miliardi di franchi.

TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
6 ore

L’attivista denuncia: «Mi hanno fatta spogliare senza motivo»

Gli ambientalisti avevano bloccato le entrate di Credit Suisse a Zurigo e UBS a Basilea

SONDAGGIO
SAN GALLO
8 ore

Allatta alla Migros: la sicurezza minaccia di bandirla dal supermercato

Disavventura che lascia l'amaro in bocca per una giovane mamma a Wil. Il gigante arancione: «Allattare è permesso, ci scusiamo»

FOTO
SAN GALLO
10 ore

Fuga sulla barca rubata: «I nostri clienti erano scioccati»

Viene soccorso mentre nuota nel lago, reagisce rubando l'imbarcazione, distruggendo due pedalò, una barca... e facendosi arrestare

SVIZZERA / ITALIA
11 ore

UBS ha pagato 101 milioni di euro al Fisco italiano

In giugno è stato raggiunto un accordo che ha portato all'archiviazione di un procedimento

SAN GALLO
11 ore

Trasportava biscotti, ma erano anabolizzanti

Non sempre il contenuto è quello che dice la confezione. Un 27enne austriaco è stato fermato in auto alla dogana sangallese di St. Margrethen

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile