Ti Press
SVIZZERA
14.12.17 - 15:000

Il Consiglio nazionale in breve

BERNA - Nella sua seduta odierna, il Consiglio nazionale ha:

- PROTEZIONE MINORENNI: tacitamente approvato le proposte della Conferenza di conciliazione in merito alle modifiche al Codice civile volte a rafforzare la protezione dei minorenni. Le persone professionalmente attive in ambito religioso o sportivo, ma anche nel settore medico o assistenziale, saranno obbligate ad avvisare le autorità di protezione dell'infanzia se indizi concreti fanno ritenere che l'integrità fisica, psichica o sessuale di un minorenne sia minacciata. Visto che anche gli Stati hanno dato il loro benestare, l'oggetto è pronto per le votazioni finali;

- MONETA INTERA: raccomandato con 165 voti contro 10 e 17 astenuti di respingere l'iniziativa popolare "Per soldi a prova di crisi: emissione di moneta riservata alla Banca nazionale! (Iniziativa Moneta intera)". Secondo la maggioranza non risolve i problemi e potrebbe essere addirittura dannosa;

- PANAMA PAPERS 1: bocciato, con 127 voti contro 54, un postulato di Margret Kiener Nellen (PS(BE) che chiedeva, nell'ambito dei cosiddetti "Panama Papers", un rapporto sulla portata e sui retroscena relativi degli investimenti diretti svizzeri effettuati in paradisi fiscali offshore;

- PANAMA PAPERS 2: bocciato, con 133 voti contro 55 e due astenuti, una mozione di Philipp Hadorn (PS/SO) che chiedeva al governo di verificare, nell'ambito dei cosiddetti "Panama Papers", se gli intermediari finanziai svizzeri e/o altri fornitori di servizi abbiano osservato le prescrizioni in materia fiscale, penale e di vigilanza;

- PANAMA PAPERS 3: bocciato, con 133 voti contro 55 e due astenuti, una mozione di Prisca Birrer-Heimo (PS/LU) che chiedeva l'introduzione di un'imposta di garanzia alla fonte dell'1 per cento sulle transazioni finanziarie tra la Svizzera e i costrutti giuridici con sede in uno Stato, o giurisdizione, identificato dalla Banca nazionale svizzera come centro finanziario offshore e con il quale non viene applicato alcun accordo sullo scambio automatico di informazioni;

- PANAMA PAPERS 4: bocciato, con 133 voti contro 55 e due astenuti, una mozione di Ada Marra (PS/VD) che chiedeva di pubblicare a tempo debito il rapporto della FINMA concernente le indagini sui Panama Papers e di formulare le relative raccomandazioni in merito alla lotta contro il riciclaggio di denaro a livello globale e all'evasione fiscale;

- STIPENDI AZIENDE PARASTATALI: approvato, con 111 voti contro 74 e 2 astensioni, una mozione di Corrado Pardini (PS/BE) che chiede di limitare a 500'000 al massimo lo stipendio più elevato delle aziende nelle quali la Confederazione è la principale proprietaria o l'azionista di maggioranza. Gli Stati devono ancora esprimersi;

- AMMINISTRAZIONE FEDERALE: bocciato, con 133 voti contro 55 e due astenuti, una mozione del gruppo ecologista che mirava a facilitare la riduzione del tasso di occupazione del personale della Confederazione;

- MANDATI ESTERNI: approvato, con 106 voti contro 85, una mozione di Hans-Ulrich Bigler (PLR/ZH) che chiede di ridurre dell'8% all'anno le uscite per l'attribuzione di mandati di consulenza esterna per i prossimi cinque anni. Gli Stati devono ancora esprimersi.

Ordine del giorno di domani, venerdì 15 dicembre (08.15-08.30):

- Iniziativa popolare "Per la sovranità alimentare. L'agricoltura riguarda noi tutti" (continuazione);

- petizioni;

- interventi parlamentari (procedura accelerata);

- votazioni finali.

Commenti
 
TOP NEWS Svizzera
GINEVRA
36 min

Il pilota è depresso, easyJet lo sospende

Ha mandato dei pensieri allarmanti in una chat su WhatsApp e qualcuno lo ha segnalato. «Seguiremo le procedure previste in questi casi»

VAUD
2 ore

Beccato con 350 chili di funghi nel furgone

Il conducente, arrestato il 10 agosto da una pattuglia mobile dell'Amministrazione federale delle dogane, stava guidando anche senza la patente

SCIAFFUSA
4 ore

Guidava il bus da 4 settimane (quasi) senza pause

L'autista è stato fermato dalla polizia. Sull'arco di 28 giorni si è preso solo due volte 24 ore di pausa

PONTRESINA
4 ore

Urtato sul Bernina: morto il ciclista 53enne

L'incidente si era verificato il pomeriggio del 10 agosto. Il decesso è avvenuto mercoledì

VAUD
6 ore

Le vittime devono essere informate quando i colpevoli vengono scarcerati

Lo ha deciso il Tribunale federale, analizzando un caso di omicidio avvenuto nel 2008

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile