Ti Press
SVIZZERA
14.12.17 - 15:000

Il Consiglio nazionale in breve

BERNA - Nella sua seduta odierna, il Consiglio nazionale ha:

- PROTEZIONE MINORENNI: tacitamente approvato le proposte della Conferenza di conciliazione in merito alle modifiche al Codice civile volte a rafforzare la protezione dei minorenni. Le persone professionalmente attive in ambito religioso o sportivo, ma anche nel settore medico o assistenziale, saranno obbligate ad avvisare le autorità di protezione dell'infanzia se indizi concreti fanno ritenere che l'integrità fisica, psichica o sessuale di un minorenne sia minacciata. Visto che anche gli Stati hanno dato il loro benestare, l'oggetto è pronto per le votazioni finali;

- MONETA INTERA: raccomandato con 165 voti contro 10 e 17 astenuti di respingere l'iniziativa popolare "Per soldi a prova di crisi: emissione di moneta riservata alla Banca nazionale! (Iniziativa Moneta intera)". Secondo la maggioranza non risolve i problemi e potrebbe essere addirittura dannosa;

- PANAMA PAPERS 1: bocciato, con 127 voti contro 54, un postulato di Margret Kiener Nellen (PS(BE) che chiedeva, nell'ambito dei cosiddetti "Panama Papers", un rapporto sulla portata e sui retroscena relativi degli investimenti diretti svizzeri effettuati in paradisi fiscali offshore;

- PANAMA PAPERS 2: bocciato, con 133 voti contro 55 e due astenuti, una mozione di Philipp Hadorn (PS/SO) che chiedeva al governo di verificare, nell'ambito dei cosiddetti "Panama Papers", se gli intermediari finanziai svizzeri e/o altri fornitori di servizi abbiano osservato le prescrizioni in materia fiscale, penale e di vigilanza;

- PANAMA PAPERS 3: bocciato, con 133 voti contro 55 e due astenuti, una mozione di Prisca Birrer-Heimo (PS/LU) che chiedeva l'introduzione di un'imposta di garanzia alla fonte dell'1 per cento sulle transazioni finanziarie tra la Svizzera e i costrutti giuridici con sede in uno Stato, o giurisdizione, identificato dalla Banca nazionale svizzera come centro finanziario offshore e con il quale non viene applicato alcun accordo sullo scambio automatico di informazioni;

- PANAMA PAPERS 4: bocciato, con 133 voti contro 55 e due astenuti, una mozione di Ada Marra (PS/VD) che chiedeva di pubblicare a tempo debito il rapporto della FINMA concernente le indagini sui Panama Papers e di formulare le relative raccomandazioni in merito alla lotta contro il riciclaggio di denaro a livello globale e all'evasione fiscale;

- STIPENDI AZIENDE PARASTATALI: approvato, con 111 voti contro 74 e 2 astensioni, una mozione di Corrado Pardini (PS/BE) che chiede di limitare a 500'000 al massimo lo stipendio più elevato delle aziende nelle quali la Confederazione è la principale proprietaria o l'azionista di maggioranza. Gli Stati devono ancora esprimersi;

- AMMINISTRAZIONE FEDERALE: bocciato, con 133 voti contro 55 e due astenuti, una mozione del gruppo ecologista che mirava a facilitare la riduzione del tasso di occupazione del personale della Confederazione;

- MANDATI ESTERNI: approvato, con 106 voti contro 85, una mozione di Hans-Ulrich Bigler (PLR/ZH) che chiede di ridurre dell'8% all'anno le uscite per l'attribuzione di mandati di consulenza esterna per i prossimi cinque anni. Gli Stati devono ancora esprimersi.

Ordine del giorno di domani, venerdì 15 dicembre (08.15-08.30):

- Iniziativa popolare "Per la sovranità alimentare. L'agricoltura riguarda noi tutti" (continuazione);

- petizioni;

- interventi parlamentari (procedura accelerata);

- votazioni finali.

Commenti
 
TOP NEWS Svizzera
BERNA
2 ore
Sciare sulla Jungfrau non sarà per tutti
Le Jungfraubahnen intendono limitare l'accesso alle piste sopra a Wengen e Grindelwald. Questione di tutela ambientale e marketing
BERNA
3 ore
Iniziativa "Più abitazioni a prezzi accessibili": «L'opuscolo contiene errori»
L'Associazione svizzera degli inquilini chiede al Consiglio federale una rettifica urgente. Si vota il 9 febbraio
SVIZZERA
3 ore
I genitori al pronto soccorso "sclerano", sicurezza rafforzata
I numeri sulle aggressioni negli ospedali sono impressionanti: in un anno 1500 al CHUV di Losanna, 1200 all'Inselspital di Berna, 900 all'ospedale di Zurigo e 5000 all'HUG di Ginevra
SVIZZERA
3 ore
Poco spazio per lavorare: i dipendenti di Swiss protestano
Sui nuovi A320 Neo la superficie a disposizione nelle cucine di bordo sarà ancora più limitata, lamentano gli assistenti di volo. La compagnia relativizza
SVIZZERA
5 ore
Uber minaccia di abbandonare la Svizzera
Essere datore di lavoro significa pagare i contributi sociali a tutti gli autisti. Una situazione che non piace alla rappresentante della sharing economy
SVITTO
6 ore
I neonazi cercano la pace in una baita svizzera
Dozzine di estremisti, anche dalla Germania, si sono radunati in una capanna del Canton Svitto. Le autorità hanno tenuto d'occhio l'evento
SVIZZERA
19 ore
Un nuovo milionario grazie al Joker
La schedina è stata validata nel Vallese
ZURIGO
21 ore
Presta la bicicletta alla polizia, ma era rubata
Le forze dell’ordine hanno cercato l’autore del cortese gesto su Twitter, ma nessuno si è fatto avanti
ZURIGO
23 ore
Immersione fatale, i sommozzatori recuperano un corpo nel lago
L'uomo era scomparso da mercoledì dopo un'immersione nei pressi di Horgen
ARGOVIA
1 gior
Otto incendi dolosi in pochi mesi, fermate dieci persone
L'ultimo la scorsa notte in una casa unifamiliare. A Merenschwand è mistero
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile