Keystone
SVIZZERA
12.12.17 - 09:270

Preventivo 2018, “no” a 442 milioni all’AVS

Contrariamente al Nazionale, gli Stati vorrebbero destinare i soldi all’infrastruttura ferroviaria e all’abbattimento del debito

BERNA - Si profila una conferenza di conciliazione per eliminare le ultime divergenze in merito al preventivo 2018 della Confederazione. Oggi il Consiglio degli Stati ha infatti riaffermato la sua volontà di voler destinare parte dei soldi - 295 milioni - risparmiati dopo la bocciatura alle urne della Previdenza 2020 al Finanziamento per l'infrastruttura ferroviaria e il rimanente - 147 milioni - all'abbattimento del debito.

Dal canto suo, il Nazionale - a cui ritorna il dossier - ha sempre ribadito di voler attribuire tutti i 442 milioni all'AVS. Se domani la Camera del popolo confermerà la sua posizione si andrà in conciliazione.

Oggi i "senatori" hanno eliminato soltanto una divergenza con la Camera del popolo riguardante l'agricoltura: con 20 voti contro 19 e 2 astenuti, si sono allineati infatti al Nazionale decidendo di non sopprimere la sovvenzione di circa 3 milioni di franchi destinata all'assicurazione sulla qualità del latte.

Per il resto, il Consiglio degli Stati ha mantenuto tacitamente tutte le altre divergenze. Ha in particolare respinto le proposte del Nazionale di attribuire 25,6 milioni supplementari alla formazione professionale superiore e 1,94 milioni in più all'Amministrazione federale delle dogane per aumentare di 30 posti gli effettivi delle guardie di confine.

A differenza del Nazionale, i "senatori" si sono pronunciati contro un taglio di 41 milioni all'aiuto sociale per i richiedenti asilo, nonostante un probabile calo delle domande.

Rispetto alla Camera del popolo, quella dei cantoni vuole inoltre concedere un supplemento di 564'000 franchi all'Istituto universitario federale per la formazione professionale, nonché 300 mila franchi in più alla città federale di Berna quale aiuto culturale.

Il preventivo uscito dai dibattiti odierni degli Stati prevede un deficit di 41 milioni di franchi, mentre quello scaturito giovedì scorso dalle discussioni al Nazionale prevede un saldo negativo di 174 milioni.

La Camera del popolo riprenderà il dossier domani. Non è escluso che per dirimere le restanti divergenze alla fine sarà necessaria una conferenza di conciliazione: va ricordato che qualora non si riuscisse a trovare un accordo, passerà il preventivo più basso.

Commenti
 
beta 1 anno fa su tio
Lo schifo intellettuale ben dimostrato da umuncoli a doppia faccia ???
Zico 1 anno fa su tio
Chiaro, se li dessero all'AVS seaebbero a favore di chi ha contribuito al benessere in CH, lavoratori che ci hanno preceduto, molto meglio versarli per l'abbattimento del debito pubblico, così poi potranno di nuovo farlo crescere dando soldi a destra e a manca! (41 milioni all'aiuto sociale per richiedenti -restano: va che strano!
Pepperos 1 anno fa su tio
Che Paese Strano...
Bandito976 1 anno fa su tio
Avs no. Poi danno milioni a destra e a manca ad altri paesi. Che schifo!
TOP NEWS Svizzera
BERNA
3 ore
La Confederazione teme attentati ai consiglieri federali
I componenti dell'esecutivo figurano tra i funzionari particolarmente minacciati. Secondo l'esperto, una scorta fissa sarà presto necessaria
BERNA
10 ore
Rapina a mano armata alla biglietteria FFS
Ladri in azione alla stazione di Burgdorf, nella capitale. È in corso una caccia all'uomo
ZURIGO
13 ore
Uomo gravemente ferito da colpi d'arma da fuoco
Il 32enne aveva chiamato la polizia dicendo di essere inseguito. Ancora da chiarire la dinamica dell'accaduto
SVIZZERA
16 ore
L'epica spedizione di Mike Horn e Børge Ousland è finita
Dopo quasi tre mesi fra i ghiacci dell'Artico, i due sono stati recuperati dalla nave Lance. Nonostante qualche gelone, sono in buona salute
ARGOVIA
16 ore
Incendi dolosi a Merenschwand: carcere preventivo per uno dei sospettati
Si tratta di un 37enne svizzero. Venerdì erano state fermate dieci persone
SVIZZERA
17 ore
«Gli standard sulla verdura dei supermercati sono irrealistici»
Lo sfogo di un coltivatore Bio che deve buttare metà delle sue patate perché “troppo grandi”, lui: «Nessuno si lamenta: hanno paura»
BERNA
20 ore
Sciare sulla Jungfrau non sarà per tutti
Le Jungfraubahnen intendono limitare l'accesso alle piste sopra a Wengen e Grindelwald. Questione di tutela ambientale e marketing
BERNA
22 ore
Iniziativa "Più abitazioni a prezzi accessibili": «L'opuscolo contiene errori»
L'Associazione svizzera degli inquilini chiede al Consiglio federale una rettifica urgente. Si vota il 9 febbraio
SVIZZERA
22 ore
I genitori al pronto soccorso "sclerano", sicurezza rafforzata
I numeri sulle aggressioni negli ospedali sono impressionanti: in un anno 1500 al CHUV di Losanna, 1200 all'Inselspital di Berna, 900 all'ospedale di Zurigo e 5000 all'HUG di Ginevra
SVIZZERA
22 ore
Poco spazio per lavorare: i dipendenti di Swiss protestano
Sui nuovi A320 Neo la superficie a disposizione nelle cucine di bordo sarà ancora più limitata, lamentano gli assistenti di volo. La compagnia relativizza
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile