Keystone
SVIZZERA
23.11.17 - 08:530

Polizia aerea, dal 2020 un servizio 24 ore su 24

In questi giorni è stata testata con successo la prontezza su un arco di tempo maggiore rispetto alle 10 ore

 

BERNA - La prontezza all’impiego nel servizio di polizia aerea verrà costantemente ampliata fino alla fine del 2020. A partire da quel momento due aerei armati saranno pronti all'impiego 24 ore su 24 per 365 giorni all'anno. A partire dal 2017 la prontezza è stata estesa a 365 giorni all'anno – quindi anche durante i fine settimana e i giorni festivi – dalle 08.00 alle 18.00. Dal 20 al 21 novembre 2017 le Forze aeree hanno tuttavia disposto una prontezza più lunga nel servizio di polizia aerea.

Nella fase attuale dell'attuazione del progetto Polizia aerea 24 (PA24), volto al raggiungimento di una prontezza permanente 24 ore su 24 per 365 giorni all'anno entro la fine del 2020, la prontezza normale è dalle 08.00 alle 18.00 per 365 giorni all'anno. Da lunedì scorso 20 novembre a martedì 21 novembre 2017 è stata disposta la prontezza anche durante la notte. Ne è risultata una prontezza ininterrotta di 36 ore complessive.

A tale riguardo le Forze aeree perseguono due obiettivi: in primo luogo, viene disposta una prontezza più elevata in modo del tutto casuale per rimanere imprevedibili. In secondo luogo, con queste fasi di prontezza accresciuta si vogliono acquisire preziose esperienze per l'attuazione della fase successiva. Dal 1° gennaio 2019 la prontezza sarà ampliata alla fascia oraria compresa tra le 06.00 e le 22.00 per 365 giorni all'anno. Alle fine del 2020 si prevede che le Forze aeree siano pronte all'impiego 24 ore su 24 per 365 giorni all'anno.

Maggiore sicurezza nello spazio aereo


La sorveglianza attiva dello spazio aereo è già operativa dal 2005. La sua importanza è nuovamente emersa in maniera evidente poco tempo fa. Il 31 ottobre un aereo passeggeri civile ha dovuto compiere una cosiddetta discesa d'emergenza nei cieli della Svizzera. In tal caso per motivi tecnici, ad esempio per evitare problemi con la cabina pressurizzata, un aereo deve lasciare la quota di volo momentanea e scendere velocemente. La Centrale d'impiego difesa aerea ha tenuto attivamente sotto osservazione questo volo di discesa. A una quota di circa 3500 metri sopra il livello del mare, al di sopra della regione di Zurigo, si sono interrotti i dati provenienti dal transponder. Questo strumento permette alla sicurezza di volo civile di visualizzare un aereo sugli schermi radar. In caso di guasto al transponder, l'aereo in questione "scompare" dagli schermi radar. A partire da quel momento soltanto la sicurezza di volo militare aveva un contatto radar con l'aereo in volo. Questo perché i radar militari rilevano e visualizzano anche velivoli che non trasmettono attivamente dei segnali. Di conseguenza la sicurezza di volo militare era in grado in qualsiasi momento di comunicare alla sicurezza di volo civile la posizione di quell'aereo. Grazie a questa collaborazione aumenta la sicurezza nello spazio aereo. Nel contempo sono state informate anche le Forze aeree tedesche poiché la rotta prevista conduceva in Germania. Nello spazio aereo tedesco la situazione si è poi avviata alla conclusione, è stato nuovamente possibile captare il segnale del trasponder e l'aereo è stato dirottato fino all'aeroporto di Monaco di Baviera.

Il progetto Polizia aerea 24 trova origine in una mozione dell'ex consigliere agli Stati Hans Hess (PLR/OW) presentata nel 2009 con la quale egli chiedeva una maggiore prontezza nel servizio di polizia aerea anche al di fuori dei normali orari di lavoro. Con il progetto PA24 si raggiungerà in quattro tappe una prontezza permanente all’impiego di due velivoli da combattimento armati entro 15 minuti al massimo.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
7 ore
Il telelavoro rende obsoleto l'abbonamento per i mezzi pubblici
Per molti impiegati il rientro in ufficio sarà parziale. Varrà ancora la pena acquistare un titolo mensile o annuale?
SVIZZERA
9 ore
I giovani non si vaccinano: «È colpa dell'Ufficio federale della sanità»
Critiche piovono all'indirizzo dell'UFSP da parte di alcuni esperti: «La comunicazione versi i giovani va migliorata»
SVIZZERA
13 ore
Quasi 3000 casi di effetti indesiderati a causa del vaccino
Si tratta essenzialmente di casi definiti "non seri". Le persone colpite superavano i 60 anni.
SVIZZERA
15 ore
La Svizzera punta ancora di più sull'energia rinnovabile
Il Consiglio federale adotta il messaggio sulla legge federale per un approvvigionamento elettrico sicuro
SVIZZERA
15 ore
In Svizzera sempre meno contagi: 173 nelle ultime ventiquattro ore
Sono stati effettuati 26'573 test Covid, con un tasso di positività dello 0,7%
SVIZZERA
16 ore
Indennità per altri sei mesi
Il Consiglio federale ha deciso di prorogare fino al 31 dicembre il diritto all'Ipg
SVIZZERA
17 ore
«La Svizzera è il paese più ipocrita del mondo»
L'artista Ai Weiwei è il più noto tra gli oppositori di Pechino. Lo abbiamo intervistato
SVITTO
18 ore
Motociclista 26enne muore in un incidente
È successo nel Canton Svitto. Il giovane ha perso il controllo del mezzo
FOTO
ARGOVIA
20 ore
Precipita un velivolo turistico: un ferito grave
A bordo dell'aereo c'era soltanto il pilota. L'incidente si è verificato nel Canton Argovia
SOLETTA
22 ore
Falso allarme bomba a bordo di un treno
Un convoglio che circolava tra Berna e Zurigo è stato fermato a Däniken e perquisito. In manette un 49enne
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile