VAUD
20.10.15 - 14:460

Consiglio degli Stati: secondo turno, PLR contro duo PS/Verdi

LOSANNA - Nel canton Vaud ci sarà solo Olivier Français del PLR ad affrontare i due "senatori" uscenti Géraldine Savary (PS) e Luc Recordon (Verdi) nel ballottaggio dell'8 novembre per i due seggi in palio al Consiglio degli Stati.

Solo i tre primi classificati del primo turno rimangono così in lizza, dopo che al primo turno si erano affrontati 15 candidati.

La Savary e Luc Recordon, che puntano a un terzo mandato, si erano piazzati in testa con rispettivamente 72'958 (41,4%) e 68'339 (38,8%) voti, Français era giunto terzo con 54'439 (30,9%). Il tandem rosso-verde parte favorito ma il risultato si annuncia più serrato rispetto a quattro anni fa.

La destra mirava a "far saltare" Recordon e riconquistare uno dei due seggi vodesi persi otto anni fa. Ma la battaglia in vista del ballottaggio è partita male: ieri sera, il congresso dell'UDC vodese - i cui due candidati sono stati ritirati dopo essere giunti distanziati al primo turno - ha infatti deciso di non sostenere Français al secondo turno, votando per la libertà di voto con 67 voti contro 57 e tre astensioni. Qualcuno ha persino definito il PLR il vero "nemico" dell'UDC, peggio della sinistra.

Sempre ieri sera, al congresso del PLR, il presidente cantonale Frédéric Borloz si è comunque detto fiducioso: "Se si cumulano tutti i suffragi del centrodestra possiamo battere la sinistra. Il nostro bersaglio è chiaramente Luc Recordon, il più a sinistra dei consiglieri agli Stati".

TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
10 ore
Il Palazzo delle Nazioni s'illumina per l'ONU
Anche il Jet d'eau sarà illuminato di blu: si celebra l'anniversario delle Nazioni Unite
SOLETTA
10 ore
«Più di tre ore per fare il tampone»
«La coda diventava sempre più grande» spiega una testimone
SVIZZERA
13 ore
«Si sarebbe dovuto agire già in estate»
C'è chi vede il 29 giugno come il giorno in cui si sarebbe dovuto iniziare a fare qualcosa, come l'epidemiologo Althaus
SVIZZERA
15 ore
«Eravamo sovraccarichi già due settimane fa»
Dall'elaborazione dei dati, al supporto a chi si trova in quarantena. Un contact tracer racconta il suo lavoro.
SVIZZERA
16 ore
Bloccati un'ora e mezza in galleria
I viaggiatori di un treno diretto da Zurigo a Lucerna sono rimasti bloccati per circa un'ora e mezza
SVIZZERA
16 ore
Coronavirus: «Senza programmabilità gli approvvigionamenti sono a rischio»
L'associazione Commercio Svizzera chiede al Consiglio federale chiarezza sugli scenari da attendersi.
SVIZZERA
18 ore
Ueli Maurer preoccupato per la repressione del dissenso
Il ministro delle finanze ha parlato di tendenze «pericolose per la democrazia» all'Assemblea dei delegati UDC
ZURIGO
20 ore
Tentativo di rapina con coltello, un ferito grave
L'aggressione è avvenuta nella notte vicino alla stazione centrale di Zurigo.
SVIZZERA
21 ore
Mascherina presto obbligatoria anche all'aperto?
Il Consiglio federale ha messo in consultazione alcune ulteriori misure per lottare contro la diffusione del Covid-19.
SVIZZERA
22 ore
«Prima combattiamo il covid, poi la legge sul CO2 e l'accordo quadro»
Marco Chiesa ha aperto questa mattina con un discorso l'assemblea dei delegati dell'UDC.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile