Immobili
Veicoli
Ti Press
SVIZZERA
28.09.15 - 09:030
Aggiornamento : 15:02

Come votare per le elezioni federali: 10 consigli per non perdersi

Cos'è il voto cumulativo? E il panachage? Tutto quello che dovete sapere sul voto e che nessuno vi ha mai detto

BERNA - Siete pronti per le Elezioni federali del 18 ottobre? Per chi non ha mai votato e chi si è scordato come si fa, assieme alla Cancelleria federale, 20 minuti ha preparato un breve riepilogo. Per iniziare, quanti consiglieri nazionali si possono scegliere? Dipende dalla popolazione di ciascun cantone. Il Ticino ha 8 rappresentanti. Il cantone con più deputati è Zurigo che ne ha 35, seguito da Berna con 26 e Vaud con 18. Ad averne solo uno sono i cantoni di Uri, Obvaldo, Nidvaldo e Glarona, così come i due cantoni di Appenzello.

Il materiale di voto dovrebbe già esservi arrivato, in ogni caso deve esservi recapitato non più tardi di dieci giorni prima del voto. Lì troverete tutte le modalità di voto, così come gli orari e gli indirizzi delle urne nel vostro comune. In ogni caso dovrete far pervenire alla Cancelleria comunale le vostre schede compilate entro le ore 12 di domenica 18 ottobre. E, importante, non inserite più di una scheda per busta. Quindi una per gli Stati e una per il Nazionale. Per un riepilogo generale potete utilizzare il sito della confederazione: www.ch.ch/Wahlen2015

Quanti seggi al Consiglio nazionale vengono assegnati al mio Cantone?
"I 200 seggi del Consiglio nazionale sono ripartiti tra i 26 Cantoni in proporzione al totale della popolazione residente. Zurigo, con i suoi 35 seggi, è il Cantone che conta il maggior numero di rappresentanti, seguito da Berna con 26 e Vaud con 18. I cantoni di Uri, Obvaldo (Alta Selva), Nidvaldo (Bassa Selva), Glarona, così come Appenzello Interno ed Appenzello Esterno hanno il diritto ad un rappresentante a testa. I cantoni di Zurigo, Argovia e Vallese potranno eleggere in queste elezioni un rappresentante in più a testa. Questo perché negli ultimi quattro anni si è assistito ad un importante aumento demografico. A Zurigo ad esempio si potranno votare 35 candidati. Per contro gli elettori dei cantoni di Berna, Neuchâtel e Soletta eleggeranno un rappresentante in meno rispetto all'ultima legislatura".

Ho diritto al voto disgiunto?
"Sì. L'elettore può scegliere la lista di un determinato partito e stralciare alcuni nomi. Questi ultimi possono essere sostituiti con candidati di un altro partito, sempre del proprio cantone. Questa possibilità di scelta è chiamata "panachage". L'elettore può anche utilizzare una lista vuota, e riempirla con i nomi dei candidati da altre liste".

Cosa posso fare se un candidato mi piace più degli altri?
"In questo caso può indicare due volte il nome del suo candidato preferito sulla lista e cancellare i nomi degli altri candidati, rimpiazzandoli con quelli preferiti. Il candidato otterrà così due voti. Questo si chiama "voto cumulativo".

Con il mio voto sostengo tutti i partiti che sono alleati con il mio partito in una lista congiunta?
"Sì e no. I voti ai partiti appartenenti a una lista congiunta sono conteggiati normalmente, come se fossero partiti senza congiunzione. In questo modo avranno evetualmente la possibilità di guadagnare più seggi rispetto a quei partiti che corrono da soli. I mandati conquistati saranno poi ridistribuiti proporzionalmente".

Quali sono gli errori più frequenti nella compilazione della scheda elettorale?
"Le schede elettorali sono soltanto valide se esse sono ben leggibili e compilate a mano. I nomi e i rispettivi numeri dei candidati devono essere sempre scritti per esteso. Virgolette o altri simili segni d'interpunzione non sono permessi. Sono considerate nulle anche le schede elettorali che presentano correzioni con il bianchetto".

Come si vota per il Consiglio degli Stati?
"A differenza delle elezioni per il nazionale, per gli Stati, in molti cantoni le liste non saranno prestampate (il Ticino, però si differenzia, e avrà già schede prestampate, ndr.). L'elettore può scegliere al massimo i nomi di due candidati (uno per gli ex-semicantoni). Una eccezione è rappresentata dal Cantone di Appenzello interno. La Landesgemeinde (comunità rurale) ha già votato in aprile il rappresentante per il Consiglio degli Stati".

Dove e fino a quando posso votare?
"Con il materiale di voto l'elettore riceve le informazioni sui luoghi e sugli orari di apertura delle urne nel proprio comune. In alternativa vi è la possibilità di votare per corrispondenza. In questo caso bisogna assolutamente rispettare i termini di invio fissati dalla posta. Se la busta è spedita con invio prioritario l'elettore ha tempo fino al 14 ottobre, mentre con invio normale (la cosiddetta Posta "B") il termine ultimo è il 13 ottobre".

Posso votare anche su internet?
"Il voto elettronico è finora possibile in certi comuni dei cantoni di Ginevra e di Neuchâtel. Gli svizzeri all'estero possono usufruire del voto elettronico se hanno diritto di voto nei canton Ginevra, Neuchâtel, Lucerna o Basilea Città. Informazioni a riguardo più dettagliate si possono trovare nel materiale di voto che ogni elettore riceve a casa".

Sono svizzero e vivo all'estero. Posso partecipare al voto?
"Si, purché l'elettore è maggiorenne ed è iscritto nel registro di voto dell'Ambasciata svizzera. Questo tipo di registrazione deve essere rinnovato ogni quattro anni, pena lo stralcio dal registro di voto".

Quando ricevo il materiale di voto?
"L'elettore riceve il materiale di voto per posta, al più tardi dieci giorni prima della domenica di votazione. Se ciò non dovesse succedere si consiglia di rivolgersi agli uffici amministrativi del proprio Comune di residenza. Gli svizzeri all'estero lo riceveranno al 1° ottobre al più tardi".

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 min
Vaiolo delle scimmie: Berna pensa all'acquisto di un vaccino
«Per il momento, non c'è motivo di preoccuparsi» rassicura la vicedirettrice dell'UFSP Linda Nartey
ZURIGO
8 ore
Feriti a bottigliate a Winterthur
Tre persone sono state arrestati per due episodi distinti avvenuti nelle prime ore di domenica
SVIZZERA
11 ore
Gas, un accordo di solidarietà tra Svizzera e Germania
Simonetta Sommaruga e Guy Parmelin hanno incontrato il vicecancelliere Robert Habeck alla vigilia del WEF
ZURIGO
15 ore
Esplosione in casa, 18enne gravemente ferito
La deflagrazione sarebbe stata causata da una miscela pirotecnica autoprodotta.
SVIZZERA
15 ore
«È sempre più un'influenza stagionale»
C'è chi rivolge lo sguardo al prossimo autunno, esprimendo preoccupazione per l'emergenza di nuove varianti del Covid.
SVIZZERA
17 ore
Quando sei miliardi non bastano
La Confederazione potrebbe dover sborsare un ulteriore miliardo per l'acquisto dei jet da combattimento F-35.
GINEVRA
18 ore
La rissa fra "bande" degenera e partono alcuni spari
I fatti sono avvenuti in un bar del quartiere ginevrino di Plainpalais. Nessuno è rimasto ferito.
SVIZZERA
20 ore
Quegli spinosi miliardi degli oligarchi con i quali non si sa bene che fare
In Svizzera sono 6 (ma c'è chi dice che siano molti, molti di più) e per la legge elvetica non si possono toccare
SVIZZERA
22 ore
Anche il WEF 2022 si tinge di guerra
Al via oggi nella capitale grigionese il summit economico, attesi 50 capi di stato e anche Zelensky e Stoltenberg
SCIAFFUSA
23 ore
L'alcol, l'incidente e la fuga
Il conducente ha perso il controllo dell'auto, urtando una vettura ferma a un semaforo
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile