SVIZZERA
04.03.15 - 12:010
Aggiornamento : 10.01.18 - 10:20

Fisco, le coppie sposate non vanno discriminate

BERNA - Le coppie sposate non dovrebbero più essere svantaggiate dal punto di vista fiscale rispetto ai concubini. Ma non occorre discriminare a loro volta gli omosessuali ed escludere definitivamente l'imposizione individuale. Per questo il Consiglio degli Stati, dopo il Nazionale nel dicembre scorso, ha deciso oggi per 24 voti a 19 di opporre un controprogetto all'iniziativa popolare del PPD "Per il matrimonio e la famiglia - No agli svantaggi per le coppie sposate".

La Camera dei cantoni, dopo 4 ore di dibattito, ha così seguito le proposte della sua commissione, raccomandando la bocciatura dell'iniziativa e l'adozione del controprogetto diretto a livello costituzionale.

Sia fautori che oppositori dell'iniziativa hanno sostenuto la necessità di eliminare le discriminazioni a livello fiscale rispetto ai concubini per quelle 80 mila coppie tutt'ora rimanenti.

Tuttavia, sin dal suo lancio, l'iniziativa del PPD ha suscitato non pochi grattacapi per quanto riguarda la sua formulazione: il testo del PPD definisce infatti il matrimonio quale unione tra un uomo e una donna, unione che costituisce a livello fiscale una comunione economica.

Per la sinistra e parte del centro, si tratta di una definizione che non tiene conto di unioni alternative, come il partenariato registrato, e chiude la porta all'imposizione individuale.

Di parere opposto i fautori dell'iniziativa, secondo i quali è ora di porre fine a una differenza di trattamento fiscale che dura da 31 anni, ossia da quando il Tribunale federale ha constatato mediante una sentenza l'esistenza di una discriminazione a livello impositivo. Inoltre, la definizione di matrimonio proposta rispecchia la giurisprudenza del Tribunale federale, i commenti alla Costituzione federale, il Codice civile e la Convenzione europea dei diritti umani.

Il controprogetto diretto dichiara semplicemente che il matrimonio non deve essere penalizzato rispetto agli altri stili di vita, in particolare a livello di imposte e assicurazioni sociali.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
4 ore

Onda verde doveva essere, tsunami è stato

La voglia di ecologia degli svizzeri è arrivata a cambiare gli equilibri del Consiglio nazionale. Verdi e Verdi liberali guadagnano in un sol colpo 26 seggi. E ora sognano il Consiglio federale...

SVIZZERA
6 ore

Addio alla maggioranza UDC-PLR, il PPD sarà l'ago della bilancia

Il quadro si fa sempre più chiaro: in 21 cantoni vi sono i risultati definitivi, solo in 5 lo spoglio è ancora in corso

SVIZZERA
8 ore

I Verdi riscrivono la storia delle elezioni federali

Stando alle ultime proiezioni guadagnerebbero in un colpo 16 seggi, cosa che non era mai riuscita a nessun partito

SVIZZERA
13 ore

Primi risultati: la destra rallenta

Dalle urne inizia a uscire un trend parziale. Calo della partecipazione e Udc in frenata, ma non nei Grigioni

SVIZZERA
14 ore

Il pesticida killer ha ucciso migliaia di api

L'insetticida fipronil era miscelato in modo irriconoscibile nel Pirimicarb. Non è chiaro quanto del prodotto contaminato sia già finito su colture di frutta e verdura

SVIZZERA
15 ore

Keller-Sutter la più influente, Cassis all'ultimo posto

Il software di analisi aziendale esamina la credibilità di una persona, le sue capacità gestionali e di networking

SOLETTA
15 ore

Esperimenti nel seminterrato, due adolescenti ustionati

I ragazzi di 14 e 15 anni sono stati ricoverati in una clinica specializzata

SVIZZERA
15 ore

Voli Swiss a terra, ma poche chance di risarcimento per i passeggeri

Le compagnie aeree sono esonerate dai pagamenti se la cancellazione dei voli è dovuta a «circostanze eccezionali» come i danni del produttore

SVIZZERA
16 ore

Elezioni federali, tutti guardano alla svolta ecologista

I socialisti si dicono favorevoli a un seggio ecologista nel Consiglio federale. L'obiettivo sarebbe un attacco al mandato di Ignazio Cassis

SVIZZERA
1 gior

In migliaia a protestare contro l'attacco turco in Siria

A Ginevra, Berna e Lucerna si è chiesto a gran voce la fine immediata della guerra e dell'oppressione del popolo curdo

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile